Ecco finalmente arrivato il momento di partire ed andare in vacanza! Prima di cimentarsi nella preparazione delle valigie è bene mettere in pratica tutti i consigli di viaggio proposti dalla vostra agenzia, primo fra tutti, la stipula di un’assicurazione medica di viaggio.

Infatti, presi dalla frenesia della partenza e dei preparativi, spesso si tende a sottovalutare questo aspetto importante. La tranquillità e la serenità di una vacanza dipende da diversi fattori, tra cui anche poter ricevere assistenza medica o delle semplici cure, in caso di necessità. Un'evenienza che si vorrebbe evitare in tutti i modi, ma di cui tuttavia bisogna sempre tener conto, soprattutto quando si viaggia soli oppure in compagnia di persone particolarmente vulnerabili, come possono essere i bambini o soggetti di una certa età.

Questo tipo di polizza è un’assicurazione necessaria per coprire tutti gli inconvenienti che si possono verificare durante un viaggio, come ad esempio l’annullamento del viaggio per eventuali problemi di salute.

Su quest’ultimo punto, di solito, le compagnie di assicurazione, così come le stesse agenzie di viaggio, offrono un'assicurazione medica di viaggio che comprende, appunto, la copertura sanitaria, in particolar modo se la meta del vostro viaggio si trova all’estero.

Sono queste delle polizze che mettono a disposizione dei risarcimenti qualora siano stati sostenuti eventuali costi di cure, possibili degenze ospedaliere o se si è verificata la necessità di assunzioni di farmaci, medicazioni o attività di primo soccorso; ma sono valide anche se l’infortunio capitato, o la malattia contratta, si siano verificate durante il volo o in zone non adatte alla cura di un ammalato.

Quanto costa l'assicurazione medica di viaggio con la compagnia assicurativa: non scordate i vaccini per un soggiorno con volo lungo

Le spese di una polizza di viaggio variano molto in base al tipo di copertura che viene richiesta alla sottoscrizione cambia considerevolmente a seconda delle coperture. Questi costi vengono, infatti, influenzati da numerosi fattori come ad esempio il luogo della destinazione e sarà, ovviamente, direttamente proporzionale alla quantità di rischi che prevede quel viaggio in base alle attività fisiche che si pensa di praticare e dalla distanza del luogo.

Naturalmente, un conto è effettuare un viaggio a Parigi o Londra ed un altro invece in alcuni Paesi dell'Africa o dell'Asia, in cui vi siano maggiori rischi di contrarre malattie tropicali o zone ad alto rischio di infortuni. Da quest'ultimo punto di vista, ad esempio, trascorrere una vacanza in una città è ben diverso rispetto a quella effettuata magari in una foresta sudamericana o in zone montuose del Tibet. Di conseguenza, maggiori sono i rischi connessi alle attività da svolgere o al luogo di destinazione e maggiori saranno i costi sostenuti per tale assicurazione medica di viaggio.

Come scegliere la polizza viaggi giusta per voi: il dottore che vi visita per ogni malanno

Assicurazione medica di viaggio

La polizza viaggi giusta si può trovare analizzando bene le proprie esigenze. Infatti, in caso viaggino con voi dei bambini piccoli dovrebbe preferire una polizza che tuteli l’annullamento del viaggio nel caso di malattia improvvisa del bambino, che si sa accade spesso. Oppure, se si deve affrontare un viaggio in aereo ci si dovrebbe tutelare per lo smarrimento dei bagagli e così via. Ancora, nel caso in cui ci si rechi in alcune zone, come ad esempio l’Africa, è opportuno stipulare un’assicurazione medica di viaggio.

Inoltre, la scelta del tipo di polizza dipende anche da quanti viaggi si effettuano durante l’anno: se si tratta di un caso isolato è maggiormente conveniente stipulare un’assicurazione singola, se si prevedono più partenze, invece, sarà necessaria una polizza annuale; per i giovani che fanno viaggi di studio, esistono delle polizze dedicate proprio ai viaggi di studio all’estero o per i tirocini.

Infatti, è di fondamentale importanza in questo genere di scelta considerare la tipologia del viaggiatore (single, coppia di amici o persona con famiglia al seguito e presenza di bambini) e la quantità ed il genere di viaggi che si devono effettuare. Come detto, se si prevede di farne diversi nell'arco di un anno, è maggiormente conveniente a livello economico stipulare un'assicurazione medica di viaggio annuale. E la scelta della compagnia assicurativa risulta essere altrettanto importante. Quelle maggiormente rinomate e grandi possono offrire diverse e più ampie soluzioni, anche se magari sono più costose di quelle meno note. 

Le clausole più importanti per l'assistenza del medico in vacanza in caso di malattia

L'assicurazione medica di viaggio, comprende quindi il rimborso per le spese di ricovero che può avvenire, per esempio, a seguito di un infortunio o a causa di una malattia improvvisa e contemplano tutte le spese sostenute per esami ed accertamenti diagnostici, per i medicinali, per le cure, per i trattamenti fisioterapici, ed altro.

Spesso nelle polizze può essere previsto il rientro sanitario che tutela sul prolungamento del soggiorno a causa di malattie o il trasferimento in centri specializzati per gli interventi chirurgici ed infine la spedizione di farmaci all’estero.

Essere a conoscenza delle clausole più importanti dell'assicurazione medica di viaggio è necessario per personalizzare quella da voi prescelta e plasmarla alle vostre esigenze sia che si stipulino con assicurazioni sul web o attraverso il contatto con le compagnie tradizionali.

La clausola principale di una polizza medica di viaggio è senza dubbio quella che si riferisce ad infortuni e malattie. Di solito è denominata come “clausola di assistenza contro le malattie” ed è estremamente preziosa quando ci si dirige in quei paesi dove la sanità è gestita in maniera privata. A questo proposito è bene sapere che per quanto riguarda i Paesi che fanno parte dell’Unione Europea è prevista la reciprocità dell’assistenza sanitaria; inoltre, le polizze malattia hanno dei limiti alle spese sanitarie e, nel caso in cui sono previste, i limiti si estendono alle diarie da ricovero.

Prestate anche particolare attenzione alle clausole di esclusione che riguardano gli over 75 e coloro che soffrono di malattie croniche e recidivanti, così come chi svolge attività sportive ad alto rischio e chi soffre di patologie provocate dall’uso di stupefacenti, alcolici o farmaci.

Ricordiamo infine che il sistema assicurativo sanitario di tipo europeo è diverso da quello presente negli Stati Uniti, di conseguenza, per coloro che effettuano o intendono effettuare dei viaggi in questo Paese, potrebbero esistere delle differenze sostanziali per quanto concerne il tipo di copertura ottenibile e il tetto massimo consentito di spese sanitarie. Perciò, bisogna prestare molta attenzione soprattutto nei casi in cui si stipuli l'assicurazione medica di viaggio direttamente su internet.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group