Le Maldive rappresentano tra le mete turistiche maggiormente sognate dagli Italiani e, per quei pochi fortunati che se lo possono permettere, sono la località preferita dove passare qualche giorno di vacanza durante l'anno, per fuggire dallo stress lavorativo e dal consueta quotidianità presente nelle nostre città. Queste isole, situate nell'Oceano Indiano e a Sud-Ovest dell'India, sono un vero e proprio paradiso terrestre in cui potersi rilassare, grazie a delle spiagge bellissime e ad un mare cristallino splendido.

D'altronde, nonostante una lunga storia fatta di dominazioni straniere (dagli Europei agli Arabi) che fecero di queste isole, nei secoli precedenti, un importante avamposto commerciale, l'economia del Paese si basa essenzialmente sul turismo e sulle bellezze naturali e paesaggistiche che esso riesce ad offrire. Infatti, in tutto l'arcipelago sono presenti numerosi resort in cui vi soggiornano ogni anno migliaia di turisti, soprattutto provenienti dall'Europa.

Tuttavia, come ogni altra località di vacanza, è importante conoscerne il clima, prima di organizzare un qualsiasi eventuale soggiorno, per evitare di prenotare una vacanza in un periodo poco indicato. Cerchiamo quindi di scoprire quando è consigliabile partire per questa suggestiva meta e magari cosa portare in valigia a livello di vestiario.

Il clima alle Maldive è di carattere tropicale e condizionato dalla presenza dei monsoni. I venti monsonici caratterizzano due stagioni: l’inverno asciutto e l’estate umida.

Il monsone che soffia da nord-est, tra novembre e aprile, causa un inverno secco con piogge deboli e poco frequenti. Per il resto dell’anno, da maggio a novembre soffia il monsone di sud-ovest che porta piogge frequenti e torrenziali. In questi mesi dell’anno il clima alle Maldive è caratterizzato da raffiche di vento che soffiano per settimane e che raggiungono i 40 nodi. Il clima alle Maldive in questo periodo influenza anche le correnti marine, il mare risulta sempre molto agitato. Fortunatamente le Maldive non sono soggette ad uragani, come l’intera fascia tropicale equatoriale, ma nel periodo in cui cambia il monsone (maggio e fine novembre) si scatenano forti temporali con raffiche di vento che perpetuano anche per giorni.

Temperature medie della zona

Le temperature oscillano tra i 28° ed i 30° durante l’anno. Il clima alle Maldive registra lievi escursioni giornaliere ed annuali. I mesi più caldi sono marzo e aprile in cui si raggiungono anche i 35°. La continua presenza dei venti monsonici attenua l’umidità ed il calore facendo si che anche i mesi più caldi presentino un clima piacevole. La temperatura media dell’acqua è di 26° - 28°. Questo livello di temperature non si abbassa neanche quando fa brutto tempo, non allontanandosi mai sotto la soglia appena descritta.

Quando visitare le Maldive

Il clima alle Maldive rende ideale il soggiorno sugli atolli durante il periodo tra dicembre e aprile, quando soffia il monsone di nord-est. I mesi di marzo e aprile sono sicuramente i migliori per visitare le belle spiagge poiché la temperatura oscilla tra i 27° e 31° e la temperatura dell’acqua si aggira intorno ai 28°. Il tasso di umidità è del 70%, ma la presenza del mare mitiga l’afa.

Nei mesi tra maggio e novembre, il monsone di sud-est porta frequenti e violenti acquazzoni e mare mosso e rende impossibile le immersioni subacquee e lo snorkeling. Per quanto riguarda i periodi più “sensibili” per le ferie degli italiani, come le feste natalizie, di Capodanno e quelle d’agosto, questi periodi sono equivalenti sotto il profilo metereologico: questo basta per dire che ci sono stagioni dell’anno più favorevoli per visitare questo favoloso luogo. Da considerare poi la variabile del tempo a disposizione: se si ha solo una settimana, nel limite del possibile si deve cercare di evitare quei periodi dove si può incontrare il cambio di stagione con 3-4 giorni di forti precipitazioni.

Clicca qui per visualizzare il sito ufficiale del Dipartimento di Metereologia delle Maldive.

Cosa portare in valigia

Considerando le condizioni ambientali descritte, è consigliabile portare con sé dei vestiti leggeri ed un felpa sempre di tipo leggero per la sera, a cui abbinare anche un foulard in caso di brezza. Inoltre, in valigia è sempre bene inserire un ombrello oppure un impermeabile sottile, nell'evenienza si fosse colti dalla pioggia. Per la spiaggia è preferibile dotarsi anche di crema solare ed occhiali da sole, mentre per coloro che vogliono praticare un pò di snorkeling e vedere la barriera corallina non dimenticare l'attrezzatura relativa, oltre a delle scarpe adatte.

Turismo, il nuovo progetto in cantiere

Negli ultimi anni, l’isola aveva vissuto delle stagioni di stagnazione, con questi affascinanti posti visitati per lo più da gente facoltosa, i cosiddetti turisti a cinque stelle. Per ovviare a questa problematica, si è deciso di investire pesantemente in questo settore per aumentare il numero di ospiti. Per questa ragione, entro il 2016 sarà inaugurato un resort dal valore di oltre 100 milioni di euro, contenente più di venti hotel e oltre duemila posti letto.

Lo scopo del progetto è duplice: aumentare il numero di turisti di 1500 persone all’anno e contemporaneamente creare circa 5mila nuovi posti di lavoro, risollevando quindi il settore turistico/alberghiero che nelle ultime stagioni non aveva vissuto anni di gloria. Il progetto è di grande portata visto che contiene anche la realizzazione di tre centri di immersione, due stabilimenti, sei ristoranti e vaste aree dedicate allo shopping. Per quanto riguarda alcune informazioni utili per i turisti, dopo la tornata elettorale del 2013, la situazione nel Paese è tornata piuttosto alla normalità, anche se recentemente sono leggermente aumentati i fenomeni di micro-criminalità.

Ricordiamo, comunque, che in quest'isola la religione prevalente è l'Islam di tipo Sunnita e di conseguenza alcuni comportamenti o pratiche (dal bere alcool al fare il bagno in bikini per le donne) sono consentite ai turisti stranieri, ma non ai residenti locali. Tuttavia, per i visitatori durante un soggiorno, è consigliabile comunque tenere un comportamento consono alla cultura e tradizioni locali.

Una vacanza per single!

Secondo una ricerca pubblicata dall’Huffington Post, queste isole sono tra i dieci posti più scelti dai turisti single in vacanza. Al primo e al secondo posto spiccano Formentera ed Ibiza mentre le Maldive sono al quinto posto di questa speciale graduatoria, etichettato come un viaggio assolutamente da non perdere. Le altre mete più ambite dai single sono Santorini, Isole Canarie, Barcellona, Praga e Caraibi. Luoghi dove abbinare il fascino del posto al divertimento più sfrenato, due tipiche variabili da sempre in cima alla lista dei pensieri di chi vuole organizzare una vacanza da non fidanzato.

Potrebbe interessarti

Il meteo di Kiwengwa a Zanzibar: la spiaggia per antonomasia

L'isola di Zanzibar è una delle mete turistiche più ricercate negli ultimi anni, a causa della vicinanza con gli stati africani più suggestivi come Kenya e Tanzania, sia per le magnifiche spiagge.

Leggi tutto...

Il clima in India: scandito dall'influenza dei monsoni

Il clima Indiano è influenzato dalla presenza dei venti monsonici; alcune volte l’arrivo del monsone è festeggiato dalle popolazioni locali poiché mitiga l’intenso caldo estivo. Le alte temperature sono dovute alla posizione geografica del paese.

Leggi tutto...

Cambio della prenotazione con trenitalia: ecco come funziona

Una delle offerte più interessanti presentate da Trenitalia è l'offerta MINI. Il bonus per lo sconto è valido sul prezzo base del biglietto, al momento dell'acquisto, per il giorno e il treno scelto per viaggiare, sia sulle tariffe di prima che di seconda classe.

Leggi tutto...

Orari Trenitalia: organizza comodamente il tuo viaggio

 

Prima di intraprendere qualsiasi viaggio in treno, è necessario conoscere con esattezza l'orario dei treni messo a disposizione da Trenitalia.

Leggi tutto...

Casa Batlló, tra l’arte di Gaudì e l’identità di Barcellona

Una delle mete turistiche più ambite, una delle città più belle e visitate di tutto il mondo. Colori, arte, storia e una forte tradizione e attaccamento radicati negli anni. Barcellona è tutto questo.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Clima della Colombia: le informazioni prima del viaggio!

La Colombia si trova proprio sull’equatore; uno spartiacque tra l’America del Nord e quella del Sud. Questa nazione comprende anche tante isole, le principali sono: Gorgonia, Santa Catalina, Providencia la Isla del Rosario e San Andres. Il territorio è attraversato dalla Cordigliera delle Ande che presenta vette che raggiungono anche i 5800 metri e, per questa ragione, il clima della Colombia è piuttosto vario.

Leggi tutto...

Clima in Marocco: scopri le temperature del paese!

Il clima in Marocco è vario a seconda della regione, in linea generale il clima Marocco può essere definito clima continentale con precipitazioni non troppo intense nell’entroterra e di tipo mediterraneo lungo le coste.

Leggi tutto...

Il Clima in Oceania: quando viaggiare in Australia?

Le stagioni del clima Oceania sono invertite rispetto a quelle dell'emisfero Nord del pianeta.

Leggi tutto...

Clima continentale: quali paesi interessa?

Il clima continentale è interessa soprattutto le zone interne dei continenti ed è caratterizzato da forti escursioni termiche.

Leggi tutto...

Clima e meteo in Croazia: scopri quando partire!

Il clima della Croazia varia a seconda della zona; è di tipo continentale caratterizzato da forti escursioni termiche nell’entroterra e di tipo mediterraneo con inverni non rigidi ed estati calde sulle coste. Durante i mesi invernali soffia la bora, il vento freddo che proviene da nord e che può anche essere molto violento; mentre in estate spira lo scirocco, un vento caldo che porta alte temperature e siccità.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Last Minute Santo Domingo: tutte le offerte!

Desideri una vacanza a Santo Domingo? Hai la possibilità di viaggiare senza restrizioni di periodi e o di date? Allora scegli un last minute: troverete tutto ciò che avete sempre desiderato da una vacanza ma con un prezzo ridotto ai minimi termini, per risparmiare senza problemi.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Alto Adige: vacanze innevate per gli amanti degli sport invernali

Organizzare una vacanza nei mesi invernali in Alto Adige vuol dire vivere una bellissima esperienza fra i paesaggi meravigliosi delle Dolomiti godendo delle piste innevate e dei sentieri che riescono ad accontentare anche il turista più esigente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Clima alle Seychelles: il periodo migliore per visitarle?

Il clima alle Seychelles e’ facilmente descrivibile, si tratta di un clima sempre caldo e costante durante tutto l’anno. Per essere più precisi si può definire il clima Seychelles come un clima tropicale ed umido.

Leggi tutto...
Go to Top