Il clima Zanzibar è di tipo tropicale e quindi soggetto a cambiamenti anche repentini; in una giornata di sole è facile che si verifichi un abbondante acquazzone che però può durare solo 5 minuti. E' influenzato dalla presenza di due tipi di venti monsoni: il monsone proveniente da sud-est che soffia tra aprile e novembre e il monsone nord occidentale che spira tra dicembre e marzo.

Se state organizzando un viaggio a Zanzibar, sappiate che si tratta del l’isola delle spezie perché da sempre fiorente mercato di chiodi di garofano e aromi esotici. Zanzibar con le sue bellezze e i suoi colori, attira turisti da tutto il mondo. Per saperne di più visita la pagina Vacanze a Zanzibar o comincia a dare un'occhiata all'Hotel che fa per te.

Stagioni Clima Zanzibar

Il clima Zanzibar può essere diviso in 4 stagioni:

  • la stagione delle piogge abbondanti che si sviluppa nei mesi di marzo, aprile e maggio,
  • la stagione secca tra giugno e settembre (inverno),
  • la stagione delle piccole piogge nei mesi di ottobre e novembre,
  • la stagione calda e torrida tra dicembre e febbraio. I periodo più secco è tra novembre e dicembre.

Temperatura Clima Zanzibar

Da ricordare che il clima segue un cadenza definita. La zona occidentale dell'isola, dove si trova Stone Town, è di solito più umida e piovosa, mentre l’area orientale è molto ventilata e secca.

Le temperature a Zanzibar si aggirano intorno ai 26° nelle stagione primaverile, estiva e autunnale, mentre scendono intorno ai 20° in inverno (mesi di giugno, luglio e agosto). La temperatura delle acque di Zanzibar va dai 25° ai 30°. A Zanzibar si verifica il fenomeno delle maree: ogni 5-6 ore il mare si ritira fino a 200 m, mentre durante l'alta marea il movimento dell'acqua agita la sabbia del fondo marino rendendo le acque torbide.

Periodo migliore per visitare Zanzibar

Dal momento che il clima Zanzibar presenta due stagioni secche e due piovose ogni anno, il periodo migliore per recarsi a Zanzibar dipende dal motivo principale del viaggio. Le stagioni secche (da dicembre a febbraio e da giugno ad settembre) sono più adatte per gli amanti del caldo, mentre le stagioni umide (da marzo a maggio e da ottobre a novembre) sono più adatte per gli amanti della vegetazione e del verde.

In linea generale il periodo migliore per visitare Zanzibar è compreso tra la metà di dicembre e marzo e da giugno ad ottobre. Evitando cosi Il periodo delle piogge.

La particolarità della stagione secca in corrispondenza delle festività natalizie rende questa località molto appetibile come una meta turistica per trascorrere il Capodanno. Non è un caso che questa isola sia tra le preferite, insieme alle Maldive, per passare una vacanza rilassante al sole e al mare quando invece nel nostro Paese vige una temperatura rigida, classica dell’inverno. Proprio per Capodanno, chi vuole scegliere un posto rilassante e isolato deve recarsi a Paje, dove si trova relax totale in un ambiente circondato da palme e paesaggi favolosi.

Perchè scegliere quest’isola?

L’isola di Zanzibar è un paradiso terrestre: con i suoi fantastici paesaggi, quasi fiabeschi, attrae un gran numero di turisti grazie al clima soleggiato e alle stupende spiagge basse e sabbiose. Nella zona di Nungwi ci sono tanti locali e ristoranti vicino al mare; questa parte dell’isola, che si trova verso Nord, è quella che soffre di meno le maree. Cosa che non accade invece a Kiwenga e Pwani, che comunque ospitano tanti villaggi turistici. Il rischio Ebola, il virus che ha ucciso migliaia di persone in Africa e che ha gettato nel panico l’intera umanità per la velocità di diffusione, non ha fatto disdire le prenotazioni dei turisti europei. Anche se i focolai sono riversati verso altri Paesi africani (Libera, Sierra Leone), tuttavia poteva essere normale rifiutarsi di recarsi in questi luoghi per il rischio contagio. Come invece è stato riferito da Fiavet Confcommercio, le tradizionali mete turistiche (Sudafrica, Tanzania e appunto Zanzibar) non hanno avuto una disdetta delle prenotazioni.

Viaggiare sicuri: la guida

Infine, ecco alcuni consigli per chi decide di recarsi in questa isola per le proprie vacanze:

  • attenzione agli epidosi di microcriminalità come furti e anche assalti alle strutture alberghiere prive di strumenti di vigilanza. Ai turisti è quindi consigliato di prenotare in alberghi dove sia presente la vigilanza esterna privata per una maggior sicurezza della struttura;
  • necessario il passaporto e il visto d’ingresso prima di imbarcarsi all’aeroporto (per ulteriori informazioni si consiglia ESTA USA Service)
  • nessuna vaccinazione obbligatoria;
  • da evitare i mezzi di trasporto pubblico, dove avvengono spesso episodi di borseggio e furto;
  • prendere le necessarie precauzioni quando si esce (nè troppi contanti nè oggetti di eccessivo valore);
  • per la guida serve la patente internazionale.

 

Potrebbe interessarti

Isola del Giglio: cosa vedere e visitare per una vacanza da sogno?

Immagine usata nell'articolo Isola del Giglio: ecco cosa vedere per una vacanza da sogno

L’Isola del Giglio è la seconda isola per estensione dell’Arcipelago Toscano. La sua superficie di 21 km2 e il suo clima mite, la rendono una méta turistica ideale tutto l’anno, grazie alla ottima qualità ricettiva e, soprattutto, alla possibilità di soggiornare scegliendo tra differenti opzioni (ci sono, ad esempio, numerose opportunità di affitto di appartamenti a prezzi vantaggiosi, che permettono di avere la massima libertà di movimento ed orari come a casa propria, godendosi a pieno la vacanza sull’isola soprattutto nei giorni di festa o durante le manifestazioni e gli eventi locali).

Leggi tutto...

Clima e meteo in Croazia: scopri quando partire!

Immagine usata nell'articolo Clima e meteo in Croazia: scopri quando partire!

Il clima della Croazia varia a seconda della zona; è di tipo continentale caratterizzato da forti escursioni termiche nell’entroterra e di tipo mediterraneo con inverni non rigidi ed estati calde sulle coste. Durante i mesi invernali soffia la bora, il vento freddo che proviene da nord e che può anche essere molto violento; mentre in estate spira lo scirocco, un vento caldo che porta alte temperature e siccità.

Leggi tutto...

Gli orari della Arenaways: tutte le informazioni sulla compagnia ferroviaria!

L'Arenaways è una nuova compagnia ferroviaria che opera nel nord Italia e che ha come filosofia aziendale oltre al voler offrire una valida alternativa all'attuale monopolio di Trenitalia, quella di cercare di ridurre o eliminare gli effetti ambientali dei servizi.

Leggi tutto...

Clima in Thailandia: ecco il periodo migliore per un viaggio

Immagine utilizzata nell'articolo Clima in Thailandia: ecco il periodo migliore per un viaggio

Il clima Thailandia è tropicale monsonico. Tuttavia a causa della sua conformazione geografica, la Thailandia, abbracciando ben 16° di latitudine, ha il clima più vario di tutto il Sud-Est asiatico. Il clima Thailandia è influenzato dai venti monsoni che originano tre stagioni meteorologiche a nord, ad est ed al centro, e due sole stagioni nell’area meridionale.

Leggi tutto...

Parco Safari Murazzano: i 70 ettari di natura incontaminata

Immagine usata nell'articolo Parco Safari: a Murazzano 70 ettari di natura incontaminata e specie animali

Il Parco Safari di Murazzano è un’area di circa 70 ettari, nata nel 1976, che ospita tantissimi animali in un habitat naturale e incontaminato. Nel Parco Safari vivono circa 350 animali corrispondenti a più di 40 specie diverse. Il Parco ospita anche delle specie minacciate e a rischio di estinzione come le tigri siberiane.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Ecosistema mediterraneo: un approfondimento da non perdere

Nelle aree geografiche caratterizzate dal clima Mediterraneo si praticano da tempo l’agricoltura e l’allevamento; laddove non vi siano campi coltivati cresce una vegetazione sempreverde detta macchia mediterranea o chaparral o bush, formata soprattutto da arbusti e cespugli come il rosmarino, il ginepro, la ginestra, l'oleandro, il pino marittimo e l'olivo.

Leggi tutto...

Clima Appenninico in Italia: meteo e temperature

Il clima Appenninico influenza tutta la catena montuosa appenninica che si estende lungo l’Italia peninsulare.

Leggi tutto...

Temperature in Russia: scopri quando partire!

Immagine usata nell'articolo Temperature in Russia: scopri quando partire!

Le temperature in Russia sono simili a quelle registrate nei paesi Scandinavi. Il clima di questa zona del pianeta è freddo, ma secco. Tale caratteristica climatica fa si che si percepisca meno il gelo. 

Leggi tutto...

Il Clima in Oceania: quando viaggiare in Australia?

Il Clima in Oceania: quando viaggiare in Australia?

Oggi continuiamo il nostro viaggio virtuale, analizzano Il Clima in Oceania e più nello specifico in Australia. Le stagioni del clima nella zona relativa all'Oceania sono invertite rispetto a quelle dell'emisfero Nord del pianeta.

Leggi tutto...

Clima del Madagascar: ecco quando partire per una vacanza da sogno!

Immagine usata nell'articolo Clima del Madagascar: ecco quando partire per trascorrere una vacanza da sogno!

Il Madagascar si estende su un’area di circa 590mila kmq, un territorio così vasto è caratterizzato da condizioni climatiche differenti influenzate soprattutto dall’altitudine e dalla morfologia del territorio.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Hotel a Gatteo a Mare: il massimo del relax per la tua estate al mare

Immagine utilizzata nell'articolo Hotel a Gatteo Mare: il massimo del relax per la tua estate al mare

La destinazione per le proprie vacanze non è mai facile da scegliere così su due piedi: c’è chi è tipo da escursione, chi da montagna e chi invece è spiccatamente tipo da mare. Se vi sentite di rientrare in quest’ultima categoria, sappiate che Gatteo Mare ha qualcosa da offrirvi: gusto e freschezza, leggerezza del mare unita al relax, al sole ed al cibo tipicamente locale, infatti, sono gli elementi che rendono questa località vincente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Vie ferrate delle Dolomiti di Brenta: ecco qualche consiglio utile

Si trova in provincia di Trento l’unico gruppo dolomitico che sorge ad ovest del fiume Adige. Si tratta delle Dolomiti di Brenta, una sottosezione delle Alpi Retiche meridionali, che si sviluppa per circa 40 km da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest all’interno del parco naturale Adamello-Brenta.

Leggi tutto...

Leggi anche...

I Monsoni: tutte le informazioni sulle regioni monsoniche

Spesso se ne sente parlare nei documentari naturalistici televisivi oppure, purtroppo, in occasione di eventi drammatici, quali cicloni o tifoni che colpiscono alcune aree geografiche dell'Asia, tuttavia i Monsoni rappresentano un evento climatico consueto, a cui diverse popolazioni ormai sono abituate. Il loro nome deriva dalla lingua araba ed in particolare dal termine "Mawsim" (traducibile in Italiano con "stagione"), per indicare proprio la caratteristica stagionale di questo fenomeno climatico assai particolare. Cerchiamo di capire meglio in cosa consistono.

Leggi tutto...
Go to Top