Quando finalmente arriva il momento di fare la valigia perfetta vuol dire che la vacanza è ormai alle porte e che stiamo per abbandonare le preoccupazioni, lo stress e il caos tipici della routine di tutti i giorni. Queste ferie ce le siamo meritate, iniziamo a lasciarci alle spalle i mesi più difficili e siamo pronti per un po’ di villeggiatura con gli amici, la famiglia o il partner. Riempire il bagaglio è davvero l’ultimo atto, ma di sicuro non è un gesto che può essere definito di minore importanza rispetto a tutti gli altri propedeutici a una partenza in sicurezza.

Tra i passaggi essenziali da compiere c’è per esempio quello che permette di trovare la migliore assicurazione viaggio su traveleasy.it. Durante la vacanza, infatti, possono sempre verificarsi imprevisti e incidenti di percorso più o meno gravi, tali da rendere necessaria una immediata assistenza oltre all’attivazione di una copertura economica per le spese sia di tipo sanitario che non.

I passaggi necessari per ottimizzare lo spazio nel bagaglio

Fare la valigia perfetta richiede calma, coerenza e tranquillità: ritagliatevi del tempo da impiegare solo e unicamente nel portare a termine un simile compito. A prescindere dalla specifica destinazione da raggiungere - montagna, spa, mare o grandi capitali - sarà utile seguire alcune regole per riempire in modo virtuoso i trolley e le valigie (piccole o grandi che siano).

La prima cosa da fare per fare la valigia perfetta sarà compiere una scrematura dei capi da portare con sé - ovvero il grosso del bagaglio - cercando di ridurre il loro numero al minimo e facendo attenzione a fare in modo che con essi si possano realizzare più combinazioni e dunque più outfit interessanti. Il motivo è presto detto: lo stare qualche giorno in vacanza deve essere sinonimo di relax assoluto, non bisogna passare troppo tempo davanti all’armadio studiando chissà quale combinazione d’abito accattivante. Ecco perché nel selezionare i vestiti si dovranno privilegiare i capi freschi, facili da indossare e quelli non troppo delicati (a meno che non abbiate in programma una serata speciale, caso in cui selezionerete l’outfit di conseguenza). Il cliché che vede la valigia una vera e propria bestia nera da riempire e sulla quale bisogna saltare sopra per fare in modo che si chiuda, insomma, dev’essere superato.

Una lista con tutto ciò che è necessario

Qualche giorno prima di dedicarvi alle operazioni di riempimento del bagaglio, sarà utile stilare una lista - prendete carta e penna, vedrete ogni cosa sotto una luce diversa rispetto ai fogli digitali di pc o smartphone - con tutto ciò che vi occorrerà (possibilmente suddividendo per categoria, il che potrà esservi utile al momento di riempire pochette e sacchetti per separare le cose). Segnate tutto, senza timore di risultare banali: tablet, caricabatteria, asciugamano da mare e pigiama niente deve essere dimenticato. La lista per fare la valigia perfetta dovrà rimanere sempre in vista, così da poter essere continuamente aggiornata con tutto ciò che si riterrà indispensabile portare in vacanza.

Una volta realizzata la lista, si potrebbe passare a scegliere un altro elemento importante: la valigia. Questa deve essere comoda e spaziosa, ma non ingombrante e pesante, dotata magari di varie tasche che sfruttino ogni spazio utile. Al giorno d'oggi, fortunatamente, vi sono tantissimi modelli a disposizione, tra cui individuare quella adatta alle nostre esigenze. Tra le migliori vi sono i trolley, dotati di rotelline e molto maneggevoli, oltre che spaziose. Comunque, si ricordi di scegliere modelli leggeri, sia per la loro facilitá nel trasporto che per la loro incidenza sui costi di viaggio.

Altro elemento da considerare per fare la valigia perfetta è la sua robustezza, in quanto essa sará sottoposta a varie sollecitazioni, sia durante il viaggio (si pensi all'imbarco su un aereo) che nel trasporto in hotel o nei trasferimenti. Adesso, effettuata la scelta della valigia, si puó passare a pensare di cosa metterci all'interno e soprattutto a come inserirlo. Ecco quindi che si ritorna alla lista preparata precedentemente. Prima di selezionarli, naturalmente, appurate che gli indumenti siano in ordine e perfettamente puliti e gli oggetti siano in buono stato di conservazione.

Come scegliere abiti, accessori e tipo di bagaglio per fare la valigia perfetta

Fare la valigia perfetta

Una volta arrivato il ‘grande giorno’ fate spazio in camera su letto, scrivania e sedie per fare in modo di avere un colpo d’occhio assoluto su quello che avete deciso che vi servirà. Potrete vedere se ci sono doppioni o se proprio vi è sfuggito qualcosa di necessario (potrete anche verificare gli abbinamenti, inserendo eventuali correttivi per avere outfit sempre perfetti). Molto dipenderà per quanto riguarda la preparazione del bagaglio dalla specifica destinazione della vacanza oltre che dalla lunghezza del periodo di villeggiatura. Una location esotica richiederà ad esempio costumi, asciugamani, parei e abiti leggeri in quantità, mentre per visitare un Paese più freddo vi serviranno giacca impermeabile, ombrello, scarpe comode ma chiuse e felpe.

E’ chiaro, come abbiamo avuto modo di accennare in apertura di questo approfondimento, come non si debba cedere alla tentazione di portare con sé molto più di quanto necessario. Immaginate già gli abbinamenti che farete in vacanza e regolatevi di conseguenza senza portare abiti e scarpe extra. Non piegate i vestiti, casomai arrotolateli per guadagnare centimetri preziosi, inoltre sarà buona norma cercare prodotti ‘travel size’ - le boccette da 100ml, per capire - in modo tale da risparmiare sia sul peso che in merito all’ingombro nel bagaglio stesso. Optate per bagagli con molte tasche per separare gli oggetti più facilmente, eventualmente ricorrendo anche all’impiego di comode pochette.

Uno dei primi indumenti da inserire nel fare la valigia perfetta è l'accappatoio (sempre nel caso l'hotel o la struttura ricettiva non ne forniscano uno) e poi anche gli asciugamani. Risultano essenziali infatti per l'igiene personale. Si devono evitare accappatoi in spugna, in quanto pesanti ed ingombranti. Ideali sono invece gli accappatoi in microfibra. Questi, inoltre, forniranno una "base" su cui poggiare il resto degli indumenti. È utile poi inserire le calze nelle scarpe, in modo che le prime occupino meno spazio e che le seconde non si schiaccino troppo nella valigia.


Altro consiglio utile per fare una valigia perfetta è quello di utilizzare, come giá accennato, dei flaconi piccoli o da viaggio per creme o prodotti che saranno strettamente necessari, evitando cosí l'uso di flaconi pesanti ed ingombranti. Si eviti, inoltre, l'utilizzo di scatole di ogni genere e grandezza. Altro suggerimento è portare con sé in valigia un piccolo zaino, che potrá essere utile sia per gli spostamenti durante il soggiorno, ma soprattutto nel caso ci fosse troppa roba nella valigia e se ne voglia spostare un pó nello zaino stesso, da usare quindi come bagaglio a mano.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group