Il litorale abruzzese è senz’altro una destinazione esotica per le vacanze, perché coniuga il fascino, la tranquillità e l’atmosfera degli atolli nel Pacifico con i servizi, gli alberghi, l’intrattenimento e la vivacità delle località più glamour.

La costa abruzzese è la meta ideale per gli stranieri che cercano cultura, gastronomia e tradizioni italiane abbinate a strutture di accoglienza qualificate e stabilimenti balneari attrezzati, così come è la destinazione ideale per una vacanza con i bambini grazie alle tante attrazioni ludiche, nonché una meta per gli amanti dello sport e della natura con la presenza di parchi, la vicinanza al Gran Sasso, piste ciclabili, sport acquatici e un entroterra variegato e ricco di proposte.

Una vacanza in Abruzzo: cosa fare e cosa vedere

Shopping e visite culturali ai musei civici, mare, relax e tradizioni folkloristiche, circuiti enogastronomici e piste ciclabili, mare e monti, collina e campagna, sabbie dorate e pinete ombrose, tutto ciò che si può desiderare da una vacanza senza percorrere miglia è l’offerta turistica dell’Abruzzo che può vantare oltre venti località balneari e una lacustre fregiate del prestigioso riconoscimento delle Bandiere Blu, ma anche luoghi di montagna lungo la colonna appenninica dove praticare lunghe passeggiate a piedi o in bici, trovare refrigerio dalla calura estiva, avvistare lupi e orsi nei parchi appenninici.

Punta di diamante, da diversi anni, si è rivelato il litorale abruzzese con alcune delle località più amate e frequentate dai turisti come Alba Adriatica, Giulianova, Montesilvano, Vasto, Roseto degli Abruzzi, Francavilla a Mare, tutte caratterizzate da spiagge pulite e attrezzate, mare limpido e anche tanta cultura e valorizzazione delle tradizioni locali, come la Costa dei Trabocchi un tratto di mare di circa 6 km punteggiato da argani, i trabocchi appunto, che sono strutture su palafitta utilizzate per la pesca, molti dei quali – dopo un’attenta opera di riqualificazione – si sono convertiti in ristoranti o luoghi di pesca turismo dove poter fare esperienza di un’antica pratica peschereccia da abbinare a una bella scoperta gastronomica con il pescato locale.

Cosa fare e vedere a Giulianova

Giulianova è un elegante centro balneare con le spiagge dorate e fini, il lungomare punteggiato da palme, pini e oleandri, un piacevole clima mediterraneo che la rende la meta preferita per le vacanze estive, ma è anche una cittadina ricca di arte, archeologia e cultura. La sua posizione è singolarmente strategica sotto diversi punti di vista tra mare e montagna: si sporge sul mare Adriatico, ma adagiata ai piedi dell’Appennino nel mezzo di una lussureggiante e verdeggiante zona collinare, vi basterà infatti cercare alloggi ed alberghi a Giulianova centro per avere facile accesso a tutte le attrazioni della città. La sua vicinanza con il Gran Sasso la rende un’ottima base per escursioni nel vicino Parco della Majella, il Parco stesso Nazionale del Gran Sasso e dei monti della Laga, nonché il Parco Regionale Sirente –Velino.

Giulianova è facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici, dista solo 40 km dall’aeroporto di Pescara, ma pur essendo una località storica ha puntato molto sull’impiantistica sportiva la cui offerta spazia dai campi da tennis, alle piscine, vela, windsurf, bocce, pallacanestro, minigolf, calcio a 5, pattinaggio, pesca (d’altura e subacquea), piste ciclabili che costeggiano il mare da un lato e le pinete dall’altro con un circuito che collega la cittadina alle altre località limitrofe, dal potenziale e dall’attrattiva turistica ugualmente notevole.

Gli amanti della buona cucina non possono non visitare il porto turistico di Giulianova, realizzato nel 1913 e sede del mercato ittico dove acquistare o assaporare nei vicini locali il pescato di giornata.

Il folklore a Giulianova

Le manifestazioni folkloristiche locali fanno parte della forza attrattiva di questa zona del litorale abruzzese fortemente caratterizzata dall’equilibrio tra cultura antica e spirito di innovazione, tra riscoperta del passato e prospettive future. Tra le manifestazioni più importanti si ricorda la Festa della Madonna dello Splendore (ad aprile) dell’omonimo santuario meta di pellegrinaggi e attraente per le sue processioni lungo le strette vie cittadine, ma anche la suggestiva e pittoresca processione sul mare in onore di Santa Maria di Portosalvo, con il corteo di imbarcazioni che segue la stata della Vergine sul peschereccio che la ospita che termina la notte con spettacoli pirotecnici che si riflettono sullo specchio di mare, in una cornice festosa di impareggiabile bellezza. Sempre nell’ambito del folklore popolare religioso, si cita anche la festa di Maria SS. dell’Annunziata a settembre e che segna anche la fine della stagione turistica e dell’estate stessa.

Monumenti ed edifici storici a Giulianova

I monumenti più rappresentativi di Giulianova sono quelli di interesse architettonico religioso come:

  • la Chiesa di Santa Maria a Mare, risalente al XII sec. e la più antica del borgo si riconosce per la facciata in cotto con un portale risalente all’inizio del XIV secolo, più volte restaurata nel tempo;
  • la Chiesa della Natività costruita agli inizi del secolo scorso;
  • il Convento dei Benedettini e la Chiesa di Sant’Antonio (del 1556), collocati nella città alta;
  • il Duomo di San Flaviano primo esempio di chiesa a base ottagonale rinvenuta lungo la costa abruzzese e risalente al XVI sec. sormontato da una cupola semisferica con un lanternino sulla cima;
  • il Santuario di Maria SS. dello Splendore costruito in cima ad una collina in seguito all’apparizione miracolosa della Vergine tra fine XV e inizio XVI sec. il suo interno è ricco di testimonianze artistiche di pregio come la Via Crucis bronzea opera dello scultore Ubaldo Ferretti.

Tra i monumenti di interesse, ma non di carattere religioso si ricordano:

  • il Kursaal, un edificio in stile liberty di inizio secolo scorso attualmente ristrutturato come sala convegni, mostre e manifestazioni culturali;
  • La pinacoteca Civica “V. Bindi” che raccoglie opere attribuite in gran parte ai pittori della Scuola Napoletana dal Seicento al Novecento;
  • La biblioteca comunale “V. Bindi” con oltre 25.000 volumi;
  • Il museo civico;
  • Il museo di arte contemporanea.

Un’antica e caratteristica via di collegamento tra il Lido e il paese alto è la Scalinata Montegrappa che conduce al bastione “Bianco”, ultimo residuo delle antiche cinte murarie a difesa della cittadina.

Cosa visitare nei dintorni di Giulianova

La sua posizione rende Giulianova un punto di partenza per le escursioni e le visite – anche in giornata - nelle località limitrofe ricche di cultura e dalla forte carica evocativa e storica:

  • Mosciano Sant’Angelo: la località ospita il convento dei Santi Sette fratelli, un ex monastero benedettino che custodisce ancora affreschi del XVII secolo e un’antica torre campanaria di epoca medievale.
  • Atri: una località storica rinomata per la Cattedrale e altri edifici di rilevanza storica come il municipio di epoca romana, il chiostro, il museo capitolare delle maioliche, il palazzo ducale di Acquaviva, il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata, meta di moltissimi pellegrinaggi.
  • Castelli: famosa località delle ceramiche artistiche con un rinomato museo;
  • Civitella del Tronto: antica fortezza borbonica edificata intorno all’anno 1000 durante il periodo della dominazione spagnola. Il borgo tra i più belli d’Italia ospita l’Abbazia di Montesanto, un monastero benedettino che la tradizione vuole sia stato costruito nel 542 per volere di San Benedetto da Norcia ed è uno dei monumenti più prestigiosi della Regione.
  • Campli: uno dei borghi più antichi della regione e più ricchi di storia e ritrovamenti artistici come la chiesa romanica trecentesca di San Francesco, la Scala Santa, la Chiesa di Santa Maria in Platea e il Palazzo Farnese del XIV sec.

Vacanze con la famiglia: l’offerta di Giulianova per i bambini

L’offerta turistica di Giulianova non è, dunque, solo artistica, folkloristica o balneare. L’ambizione di rivolgersi alla platea turistica più vasta possibile ha portato Giulianova e gran parte di tutto il litorale abruzzese a offrire una serie di servizi per le famiglie e aprire strutture Family friendly come Giocolandia, un parco giochi di 2000 m2 con numerose e spettacolari attrazioni per grandi e bambini, dagli scivoli gonfiabili, ai tappeti elastici. Il parco include un campo di calcetto sia al coperto che all’aperto e sale con videogiochi.

A 5 km di distanza dal centro storico di Giulianova si trova l’Acquapark Onda Blu un parco acquatico per tutte le età e molto gettonato. Tra le attrazioni principali il grande scivolo di 16 m. da fare sul gommone per atterrare, rimbalzare e planare in sicurezza sull’acqua.

La Pista Go Kart di Salinello a Giulianova è il divertimento per gli amanti delle corse e dell’adrenalina anche sotto il sole. Si possono noleggiare kart per adulti e bambini condividendo in famiglia brivido e divertimento.

In tempo di vacanza, lo shopping è una tentazione irrinunciabile e i centri commerciali a Giulianova non mancano come il vicino outlet Village Il Castagno in provincia di Fermo con oltre 20 punti vendita è lo Spazio Prada più rinomato in Italia.

La vocazione enogastronomica di tutto il territorio abruzzese rende questa Regione anche una meta desiderabile per le vacanze in agriturismo e in pesca-turismo sia che si voglia godere dell’entroterra che del litorale. Tra mari e monti, l’Abruzzo si può davvero qualificare come la destinazione vacanze più inaspettata e al tempo stesso più completa in Italia.



Potrebbe interessarti

Il Clima alle Maldive: temperature e meteo nelle isole

Il clima alle Maldive è di carattere tropicale e condizionato dalla presenza dei monsoni. I venti monsonici caratterizzano due stagioni: l’inverno asciutto e l’estate umida.

Leggi tutto...

San Francisco: com’è il clima?

Gli Stati Uniti rappresentano sempre tra le mete più gettonate per effettuare dei viaggi all'estero e tra le varie località americane più ambite vi è senza alcun dubbio l'affascinante e vivace San Francisco, in California. Questa, infatti, è considerata la più europea tra le metropoli statunitensi e presenta, a coloro che la visitano, una sorta di miscuglio tra stili architettonici, cultura e tradizioni delle due sponde dell'oceano Atlantico.

Leggi tutto...

Come organizzare una crociera sui Fiordi Norvegesi

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Località e luoghi da visitare in Norvegia


Per organizzare una crociera sui fiordi norvegesi c’è innanzitutto da capire il giusto itinerario, scegliendo tra le molte promozioni offerte dalle compagnie marittime, quella più vicina alle proprie esigenze.

Inoltre bisogna tenere in considerazione la durata della vacanza, in quanto si tratta di un territorio estremamente ampio in cui le crociere più lunghe, che arrivano molto a nord nelle prossimità del Circolo Polare Artico, possono durare anche due settimane.
Tra i luoghi più belli da visitare ci sono assolutamente i fiordi norvegesi di Geiranger, nota per ospitare la via dei Troll, una valle magica con un paesaggio surreale ed emozionante.

Non può assolutamente mancare una gita ai fiordi di Oslo, la capitale, che con le sue moltissime isole è un luogo perfetto per passare qualche giorno contemplando la calma di questi posti unici al mondo, o per scendere e fare una passeggiata in una delle varie cittadine in uno stile tutto scandinavo.

Per i più coraggiosi segnaliamo anche Pulpit Rock (il suo nome originario sarebbe Preikestolen), una roccia che cade a picco sul fiordo di Lyse che con i suoi 600 metri di altezza consente di godere di un panorama incredibile.
Non essendoci nessun tipo di protezione è un itinerario particolarmente suggestivo ma, assolutamente non adatto per chi soffre di vertigini.

Quando partire?
Il periodo preferito per una crociera alla conquista dei fiordi norvegesi è sicuramente periodo estivo, quando il ghiaccio e le temperature polari si defilano lasciando il posto all’incredibile spettacolo tratteggiato dal risveglio della natura nordica. Partire da maggio a settembre assicura un clima mite e giornate calde e notti fresche, ideali per dormire serenamente.
Ovviamente non bisogna confondere il periodo estivo della Norvegia con quello italiano, quindi è raccomandabile preparare un abbigliamento adatto, con vestiti adeguati sia a calde e soleggiate giornate di bel tempo, che a quelle più fredde e soprattutto ventose.

L’ideale quindi è partire in estate ma prepararsi con abiti primaverili, che possano essere tolti con facilità in caso di sbalzi termici, oltre a una reflex di buona qualità immancabile per immortalare i paesaggi di rara bellezza che solo questo spicchio di paradiso sa regalare ai fortunati visitatori!

Clima Venezuela: temperature e meteo della regione

Il clima del Venezuela cambia a seconda della regione. In linea generale, il clima Venezuela è di tipo Tropicale caratterizzato da due stagioni: la stagione secca e quella delle piogge.

Leggi tutto...

Carnet Trenitalia: ecco come risparmiare!

Per chi utilizza molto il treno, gli abbonamenti Trenitalia sono fondamentali. Ne esistono di diverse tipologie oltre che prezzo: prima dell'acquisto, scegliete bene in base all'utilizzo che farete della rete ferroviaria del paese.

Leggi tutto...

I più condivisi

Il clima in Asia: a cosa va incontro chi viaggia verso l'Oriente?

Parlare di vacanze in Asia significa aprire un mondo enorme per il quale non basterebbero anni. Le mete sono numerose e molto differenti: dai territori selvaggi del Laos, alla densissima Cina; dall'antica Cambogia all'ipertecnologico Giappone.

Leggi tutto...

Alla scoperta dei Caraibi: meteo e temperature

ll clima ai Caraibi è tipicamente tropicale. Le temperature sono gradevoli e si attestano su una temperatura media annuale di 25 gradi centigradi con un’escursione termica da una stagione all'altra di circa 3°C o 5°C, per 365 giorni l'anno, rendendo il mare caldo e piacevole.

Leggi tutto...

Clima subtropicale: quali zone interessa?

Il clima Subtropicale è presente in quelle aree geografiche al di sotto del Tropico del Capricorno e al di sopra del Tropico del Cancro e i 40° di Latitudine, in entrambi gli emisferi Australe e Boreale.

Leggi tutto...

Clima Appenninico in Italia: meteo e temperature

Il clima Appenninico influenza tutta la catena montuosa appenninica che si estende lungo l’Italia peninsulare.

Leggi tutto...

Una vacanza fai da te In Sardegna...mete e noleggio barca a vela

La Sardegna è uno dei luoghi più apprezzati da parte dei turisti durante il periodo estivo. Sull'isola sarda ci sono moltissime mete consigliate da visitare per vivere un'esperienza indimenticabile.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Tarragona: per una vacanza in spiaggia “panem et circenses”

Una città assolutamente da visitare della Spagna, in cui la storia e l’arte si sono fusi nella vita quotidiana, è Tarragona sulla costa Daurada. La città gode del clima temperato e mite tipico delle zone che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Inoltre la località offre bellezze uniche e particolari tanto che l’insieme archeologico della città catalana è stato definito Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Alto Adige: vacanze innevate per gli amanti degli sport invernali

Organizzare una vacanza nei mesi invernali in Alto Adige vuol dire vivere una bellissima esperienza fra i paesaggi meravigliosi delle Dolomiti godendo delle piste innevate e dei sentieri che riescono ad accontentare anche il turista più esigente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Clima Mauritius: quando visitare il paese

Da diversi anni sono considerate una delle mete turistiche migliori da visitare per vacanzieri italiani ed europei in generale, le Isole Mauritius rappresentano un vero e proprio paradiso terrestre per coloro che vogliono rilassarsi in un ambiente naturale bellissimo e selvaggio, tuttavia senza rinunciare a diversi comfort.

Leggi tutto...
Go to Top