Una delle mete più affascinanti per una crociera da ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare. Vediamo come organizzare una vacanza nei fiordi norvegesi!

Località e luoghi da visitare in Norvegia

Immagine d'esempio utilizzata nell'articolo Come organizzare una crociera sui Fiordi Norvegesi

Come organizzare una crociera sui fiordi norvegesi? Innanzitutto c'è da capire il giusto itinerario, scegliendo tra le molte promozioni offerte dalle compagnie marittime, quella più vicina alle proprie esigenze.

Inoltre bisogna tenere in considerazione la durata della vacanza, in quanto si tratta di un territorio estremamente ampio in cui le crociere più lunghe, che arrivano molto a nord nelle prossimità del Circolo Polare Artico, possono durare anche due settimane.
Tra i luoghi più belli da visitare ci sono assolutamente i fiordi norvegesi di Geiranger, nota per ospitare la via dei Troll, una valle magica con un paesaggio surreale ed emozionante.

Non può assolutamente mancare una gita ai fiordi di Oslo, la capitale, che con le sue moltissime isole è un luogo perfetto per passare qualche giorno contemplando la calma di questi posti unici al mondo, o per scendere e fare una passeggiata in una delle varie cittadine in uno stile tutto scandinavo.

Per i più coraggiosi segnaliamo anche Pulpit Rock (il suo nome originario sarebbe Preikestolen), una roccia che cade a picco sul fiordo di Lyse che con i suoi 600 metri di altezza consente di godere di un panorama incredibile.
Non essendoci nessun tipo di protezione è un itinerario particolarmente suggestivo ma, assolutamente non adatto per chi soffre di vertigini.

Quando partire per una crociera sui fiordi norvegesi?

Il periodo preferito per una crociera alla conquista dei fiordi norvegesi è sicuramente periodo estivo, quando il ghiaccio e le temperature polari si defilano lasciando il posto all’incredibile spettacolo tratteggiato dal risveglio della natura nordica. Partire da maggio a settembre assicura un clima mite e giornate calde e notti fresche, ideali per dormire serenamente.
Ovviamente non bisogna confondere il periodo estivo della Norvegia con quello italiano, quindi è raccomandabile preparare un abbigliamento adatto, con vestiti adeguati sia a calde e soleggiate giornate di bel tempo, che a quelle più fredde e soprattutto ventose.

L’ideale quindi è partire in estate ma prepararsi con abiti primaverili, che possano essere tolti con facilità in caso di sbalzi termici, oltre a una reflex di buona qualità immancabile per immortalare i paesaggi di rara bellezza che solo questo spicchio di paradiso sa regalare ai fortunati visitatori! Vediamo ora come organizzare una crociera sui fiordi.

Le mete preferite in crociera sui fiordi

La costa norvegese è lunga 100.915 chilometri, una delle più lunghe al mondo ed è particolarmente frastagliata e varia con le sue oltre 239.057 isole e 81.192 isolotti. I noti fiordi sono oltre mille, di cui il GeirangerFjord e il Nærøy Fjord sulla costa occidentale sono stati introdotti nella lista dei siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Il fiordo più profondo è il Sognefjord che si addentra per 1308 metri nella costa sotto il livello del mare.

La crociera in Norvegia più ambita e ricercata dai turisti è quella che segue la rotta dell’Hurtigruten ovvero il battello postale, un viaggio che dura 12 giorni e tocca 34 porti viaggiando a 2500 miglia nautiche. È il viaggio in battello più richiesto perché è il più completo e permette di percorrere tutta la costa dal sud verso il nord oltre il Circolo Polare Artico. Il fascino di questa crociera risiede principalmente nel fatto che si utilizza un mezzo – il postale – che ancora oggi come 125 anni fa – trasporta merci e persone lungo la costa, viaggiando in modo spartano tra stoccafissi, pacchi e merci di ogni tipo e facendo scalo di tappa in tappa da Bergen a Trondheim fin oltre Varanger e Kirkenes, l’estrema punta di Capo Nord.

Come nasce l’Hurtigruten

Il postale dei fiordi norvegesi noto con il nome di Hurtigruten (la Via veloce) naviga da oltre 125 anni lungo la costa norvegese, la più bella e sorprendente del mondo. Fino agli anni successivi la Seconda Guerra Mondiale gran parte della Norvegia Settentrionale era letteralmente isolata: non vi erano strade, né ferrovie e i villaggi di pescatori erano raggiungibili solo via mare.

Nel 1893, vi fu l’inaugurazione del primo viaggio del postale DS Vesteraalen, ovvero della prima nave a vapore Hurtiruten: era il 2 luglio e il viaggio partiva da Trondheim per arrivare ad Hammerfest dopo 11 porti di scalo.

Nel 1898, la rotta “scese” verso il sud arrivando a Bergen, da cui ancora oggi partono tutti gli Hurtigruten. Nel 1908, la rotta si estese ulteriormente verso il nord, raggiungendo il villaggio più estremo di Kirkenes al confine con la Russia e attuale punto di inversione del postale, la punta più settentrionale di navigazione al mondo.

Hurtigruten oggi e la vita a bordo

La crociera sul postale norvegese più famoso al mondo è una parte integrante della vita e della cultura del paese: immortalato in canzoni popolari come “Hurtigrute” della cantautrice Kari Bremnes e consacrato come monumento nazionale con l’apertura nell’estate 2020 del Museo Hurtigruten dove è possibile rivivere la storia dell’iconico mezzo di trasporto, entrare nelle cabine di una delle storiche e più autentiche navi Hurtigruten, la MS Finnmarken costruita nel 1956, attiva fino a pochi anni fa.

La vita a bordo è densa di umanità e quotidianità in cui si mescola il via vai delle merci da scaricare, con il trasporto locale delle persone (chi si sposta per visite mediche, per far visita ai parenti, per accompagnare i bambini a scuola) a fianco ai turisti che contemplano incantati la vita quotidiana immersi in paesaggi mozzafiato tra montagne e distese di mare sotto il sole che non tramonta mai (in estate) o in attesa dello spettacolo notturno dell’aurora boreale (in inverno), uno spettacolo per cui non occorre rimanere in piedi tutta la notte, perché al primo apparire dell’aurora, il postale suona la sirena e chiunque  rientrato in cabina per il riposo sa che è l’ora di svegliarsi.

I pasti a bordo rappresentano i tipici sapori della costa e dell’entroterra: polpa di granchio reale, carne di agnello, contorni di patate. Il pesce servito è ovviamente fresco e pescato localmente: ’80% de cibo a bordo è fornito da produttori locali per garantire il lavoro e il sostegno al turismo e alla gastronomia locale dei villaggi costieri. Una specialità locale irrinunciabile è lo “skrei” il merluzzo affumicato, la cui lavorazione ha tradizioni millenarie. A bordo è possibile prenotare tour e brevi escursioni guidate durante gli scali.

La crociera sul battello postale è per il turista anche una grande esperienza formativa per addentrarsi in una cultura dal profondo senso civico e dall’elevata consapevolezza ambientale. La compagnia navale dell’Hurtigruten è stata definita la più ecologica al mondo perché a bordo non si utilizza alcun prodotto in plastica monouso, tutti i rifiuti sono riciclati e riciclabili ed è l’unica compagnia al mondo ad alimentazione ibrida per i suoi battelli che funzionano in parte a biogas e in parte con elettricità o altre forme di energie rinnovabili. Il rispetto delle norme a bordo spinge i turisti a collaborare nella conservazione della natura a tutto beneficio del paesaggio circostante e dell’esperienza di viaggio. Noi vi abbiamo detto come organizzare una vacanza nei fiordi norvegesi: ora tocca a voi!

Potrebbe interessarti

Italia in miniatura: prezzi e informazioni utili a cui non potrai rinunciare

Immagine utilizzata nell'articolo Italia in miniatura: prezzi e informazioni utili

Nei pressi di Rimini esiste da tantissimi anni uno dei parchi di divertimento tematici più famosi d'Italia, utile anche a chi vuole imparare tante cose sul nostro paese: l'Italia in Miniatura.

Clima in Messico: ecco quando consigliamo di andare in questo paese

Clima in Messico

Tra i Paesi Nordamericani, il Messico presenta una ricchezza culturale e storica di assoluto rilievo, basti pensare ad esempio alle civiltà precolombiane Maya ed Azteca ed ai resti delle loro affascinanti città (come Chichén Itzà e Teotihuacan).

Offerte Frecciarossa Milano Roma (e non solo): cogli le occasioni

Immagine usata nell'articolo Offerte Frecciarossa Milano Roma (e non solo): cogli le occasioni

I treni Frecciarossa sono treni ad Alta Velocità che collegano il Nord con il Sud d’Italia in modo veloce, con orari prestabiliti e frequenze elevate. I treni sono dotati di tecnologia, comfort e sicurezza con servizi esclusivi:

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Il Meteo in Cappadocia (Turchia): conosci questo posto suggestivo?

Il Meteo in Cappadocia (Turchia): conosci questo posto suggestivo?

La Cappadocia è una terra magica che si trova nell'Anatolia centrale, in Turchia. Il territorio di questa zona ha un aspetto molto particolare che la rende il luogo perfetto dove ambientare favole e antiche leggende. 

Clima Atlantico: scopriamo le temperature di questa zona!

Il clima atlantico è caratterizzato inverni miti, estate fresche e precipitazioni frequenti in tutto l’arco dell’anno.

Vacanze a Rimini: divertimento per tutta la famiglia

Rappresenta uno dei posti più belli e suggestivi del nostro Paese ed in cui il divertimento, in tutte le sue possibili forme, è davvero di casa, la Riviera Romagnola per questo motivo è una delle aree turistiche più frequentate non solo dai turisti italiani, ma anche da quelli stranieri. Tra le mete migliori all’interno di questa zona, senz’altro vi è Rimini, anche grazie ad un’offerta alberghiera per ogni genere di esigenza: dagli alberghi extralusso agli hotel 2 stelle a Rimini e dintorni.

Leggi anche...

Case in affitto a Formentera: le offerte più convenienti

A metà strada tra informazione e turismo. L’articolo che presentiamo oggi vuole essere uno spunto per l’organizzazione di una vacanza nella splendida isola di Formentera. Presentiamo infatti dei link all’interno dei quali potersi informare e poter prenotare la casa in affitto a Formentera. La popolazione cresce durante il periodo estivo, visto che l'isola è una delle mete preferite in Europa.

Leggi anche...

Località sciistiche italiane: le mete più importanti al mondo!

In Italia, ogni appassionato di sport invernale sa quale siano le località sciistiche migliori da battere per seguire la traiettoria della neve che più lo soddisfi. Passiamo in rassegna le località del nostro paese e quelle più interessanti nel mondo

Leggi anche...

Fattori climatici: tutti gli elementi da considerare in un viaggio!

Immagine usata nell'articolo Fattori climatici: tutti gli elementi da considerare in un viaggio!

Il clima, cosi come la temperatura o le precipitazioni, può influenzare molto la vita, anche quotidiana, di un paese.

Go to Top