Quanti di noi hanno sognato una vacanza rilassante in una delle affascinanti e bellissime isole dei Caraibi? Su un campione ipotetico di cento persone, molto probabilmente la quasi totalità sogna di passare una vacanza in una di queste isole, dove riposare corpo e mente, lontano anni luce dalla realtà quotidiana.

Le isole dei Caraibi appartengono a una regione dell’America Centrale bagnata dal mare omonimo: al suo interno si trovano molte isole raggruppabili nelle Grandi Antille e nelle Piccole Antille. Questi luoghi sono caratterizzate dal mare cristallino, da splendidi paesaggi da cartolina e spiagge bellissime; proprio per questo motivo, rappresentano una delle mete più ambite dai turisti durante la primavera, ideali fino a giugno, prima che inizi cioè il periodo burrascoso degli uragani o delle piogge.

I luoghi migliori

Risulta molto difficile stilare una classifica dei luoghi migliori nella pianificazione della nostra vacanza; questo sia perché non è facile una scelta tra tutti posti bellissimi e sia perché il gusto è una componente molto soggettiva che può cambiare da persona a persona.

Tuttavia possiamo elencare brevemente le caratteristiche e i motivi principali per scegliere un’isola piuttosto che un’altra:

  • Anguilla: da molti è considerata la più bella isola del panorama che offre il Mar dei Caraibi: il mare color turchese, circondata da vegetazione tropicale, rende Anguilla la classica isola da sogno. Incantevoli i fondi marini di questo luogo, l’unica controindicazione sono i prezzi abbastanza cari.

  • Antigua: nota per le sue 365 spiagge, sabbia bianchissima, Antigua è un vero e proprio paradiso terrestre. Negli ultimi anni è passata agli onori delle cronache per gli ingenti investimenti di Berlusconi (22 milioni di euro in ville) proprio qui, ad Emerald Cove. Antigua è stata inoltre il teatro del film “Un’estate ai Carabi”, girato dai fratelli Vanzina.

  • Saint Vincent e le Grenadines: rimanendo in tema di film, in queste isole è stato girato “Pirati dei Caraibi”, un vero colossal del cinema. Queste isole rappresentano l’Eden emergente dei Carabi.

  • Isole Vergini Britanniche: ecco un altro posto magico! Le foto offrono un mare che lascia senza fiato chi le guarda e questo posto è molto adatto a tutti gli amanti delle barche con diversi itinerari da scoprire e ammirare.

  • Curacao: Curacao si trova nell’arcipelago delle Antille Olandesi e la sua capitale è stata dichiarata patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco. In questa isola si mescolano sia la bellezza delle spiagge che la modernità rappresentata dalla capitale Willemstad.

  • Repubblica Dominicana: non solo spiagge, perché nella Repubblica Dominicana la stupenda visione del mare si inserisce in un quadro più ampio che comprende le catene montuose, fiumi e straordinarie cascate. Santo Domingo è la capitale della Repubblica Dominicana e basta il nome per evocare divertimenti e feste, come per esempio il Carnevale.

  • Santa Lucia: l’isola di Santa Lucia, a forma di goccia, offre spunti interessanti per tutte le stagioni, a partire dalle sue spiagge fino ad arrivare alle cascate. Tuttavia per chi vuole passare più tempo in spiaggia, il periodo consigliato è da gennaio a maggio.

  • Giamaica: è l’isola più conosciuta e più celebre dei Caraibi. Paesaggi e soprattutto spettacoli sono il fiore all’occhiello di questa isola.

Alla scoperta di Antigua

Antigua si presenta ai moderni Peter Pan che la sorvolano come una gemma verde adagiata sul turchese del Mar dei Caraibi. Con i suoi profili dolcemente ondulati e le spiagge bianchissime incarna alla perfezione l’idea di eden che ha ognuno di noi. Scoperta da Colombo, roccaforte di filibustieri e colonizzata infine dagli inglesi, mantiene ancora oggi le due anime di paradiso terrestre e covo di evoluti pirati della finanza.

Come le altre isole Sottovento, è di origine vulcanica e alterna baie e calette di sabbia fine e bianca a reef corallini di grande suggestione. I suoi morbidi rilievi sono ricoperti da foresta pluviale e da una grande varietà di frutta tropicale: palme da cocco, manghi, papaye, ananas che crescono anche nei cortili delle case.

Le spiagge di Antigua

Secondo gli abitanti ci sono 365 spiagge, una per ogni giorno dell’anno, tra le più belle dei Caraibi. Da Halfmoon Bay divenuta parco nazionale e apprezzata dalle famiglie per le sue acque tranquille, alla famosa e attrezzatissima Dickenson Bay. Se si vogliono fare sport acquatici è ideale la Jolly Harbour che offre molte comodità in quanto posta all’interno di un centro residenziale e portuale, mentre Carlisle Bay e Freeman’s Bay sono perfette per lo snorkeling. Darkwood è invece la spiaggia preferita dalla gente del posto.

Suggestiva è la Deep Bay al centro della quale emerge l’albero di un brigantino che carico di pece, prese fuoco e s’inabissò proprio in quel luogo. Il relitto, incrostato di coralli, può essere visitato con pinne e maschera. Se si è in vena di visioni spettacolari allora bisogna andare a Devil’s Bridge da dove si può ammirare il Ponte del Diavolo, un monumentale arco di pietra naturale a picco sul mar dei Caraibi.

Le particolarita dell'isola

Un ulteriore elemento di fascino lo danno i mulini a vento in pietra disseminati tra le piantagioni di canna da zucchero ormai abbandonate e che sono diventanti il simbolo stesso dell'isola. In particolare è interessante visitare quelli della più antica piantagione dell’isola, Betty’s Hope e il suo piccolo museo.

Anche St. John’s, la capitale, racchiude in sé due anime: le stradine strette, l’aria trasandata, la musica onnipresente, i venditori ambulanti e le case, un tripudio di colori pastello e terrazze in legno. Eppure non mancano pittoreschi elementi di stampo tutto britannico, come le cassette della posta rosse, la secentesca cattedrale anglicana, il Nelson's Dockyard, l’ultimo arsenale navale georgiano rimasto al mondo. E proprio questo connubio di due stili di vita tanto diversi, tra la compassata discrezione inglese e la vivace noncuranza caraibica rende così affascinante questa città.

Saint Martin nei Caraibi: alla scoperta dell'isola

Saint Martin è un’isola facente parte dei Caraibi nord-orientali situata a 150 miglia da Porto Rico. Con i suoi 88 km quadrati è l’isola abitata più piccola al mondo divisa in due stati. La parte meridionale, con il nome di Sint Marteen, è attualmente una nazione costitutiva dei Paesi Bassi. La parte settentrionale è dipendente alla Francia come collettività d’oltremare, con il nome di Collettività di Saint Martin.

Notizie utili

Per accedere all'isola, i visitatori necessitano del passaporto in corso di validità senza il visto, con il quale sarà possibile accedere sia nella parte francese sia nella parte olandese dove è situato l’aeroporto internazionale Princess Juliana. Per la sicurezza dei viaggiatori sono consigliate vaccinazioni per: difterite e tetano, epatite virale A, epatite virale B, febbre tifoide. A Saint Martin la valuta utilizzata è l’euro nella parte francese, il Fiorino delle Antille olandesi nella parte olandese, ma è comunque accettato anche il Dollaro statunitense.

Questo paradiso può, senza ombra di dubbio, essere annoverata tra le più interessanti mete dei Caraibi. Ci sono meravigliose spiagge, eleganti ristoranti francesi, e i migliori negozi duty-free dei Caraibi orientali. Il porto è considerato un buon punto di accesso verso le altre destinazioni dei Caraibi ed inoltre, curiosamente, offre due Paesi al prezzo di uno: Francia e Olanda 

Il soggiorno

Per il soggiorno in queste località ci si può rivolgere ai seguenti alberghi che sono fra i più gettonati dai turisti: L’Esplanade, Le Petit Hotel, Turquoise Shell Inn, Princess Heights e il Sol Hotel. Mentre invece, fra i b&b favoriti fra i visitator ivi sono: Villa Narjo – Caraibes Evasion, Horny Toad Guest House, Liberty Inn. I ristoranti più apprezzati a Saint Martin sono: Bistrot Caraibes, L’Estaimet e LaVilla Restaurant.

Saint Martin offre diverse attività ai turisti in visita. Per una meravigliosa gita in barca con la Random Wind, consultate randomwind.com oppure potete trascorrere una giornata in barca con snorkeling grazie a Captain Alan’s Three Islands Snorkeling: scegliete il vostro programma su captainalan.com.

Crociera ai Caraibi: come scegliere?

Una vacanza nei Caraibi è quanto di meglio si possa desiderare per un soggiorno di relax e divertimento in posti dai panorami semplicemente divini. Al tradizionale viaggio però c’è chi preferisce fare una crociera, anche se gli ultimi incidenti avvenuti nelle crociere hanno scoraggiato molte persone a scegliere quest’opzione per la propria vacanza.

Scoprite i caraibi in crociera con MSC

Con il loro personale di servizio attento e un ottimo centro benessere, le crociere nei Caraibi con MSC sono sinonimo di relax. Godetevi questo viaggio verso isole paradisiache scoprendo delizie culinarie nei ristoranti e relax negli speciali centri benesseri delle navi della flotta.

La compagnia MSC Crociere offre momenti speciali a terra e a bordo. A terra, le escursioni sono accompagnate da guide professioniste per donare ai croceristi la possibilità di conoscere in lungo e in largo gli aspetti e le curiosità sui luoghi visitati, senza che vi siano segreti e perché l’escursione sia un’esperienza incantevole.

A bordo, la mente e il corpo possono rilassarsi completamente attraverso gli ottimi massaggi del centro benessere, l’area relax e una meravigliosa zona sauna. Partite in crociera ai Caraibi a bordo della sua MSC Poesia e uno chef vi delizierà con specialità culinarie ad ogni pasto. Sono programmate numerose attività sportive e di intrattenimento.

Per l’anno 2013, godetevi una sensazionale crociera MSC ai Caraibi da Fort Lauderdale: la MSC Poesia è una nave con comfort moderno e a bordo vi è offerta un’atmosfera rilassate e informale ad alto livello. Chiunque è già stato in crociera sa perché esse sono così popolari: in nessun altro modo al mondo si possono conoscere allo stesso tempo tutte le regioni della Norvegia, del Mediterraneo e dei Caraibi, alloggiando in un hotel di lusso.

L’esperienza quotidiana di una crociera benessere che vi porta ovunque senza dover fare le valigie, è un sogno che si realizza in alto mare attraverso una fantastica vacanza. Tutti sanno che la vita sulle isole Caraibiche non sono molto economiche dal momento che molto viene importato: una crociera ai Caraibi è anche un modo per trarre il beneficio di un comfort unico mentre le isole si scoprono a voi in tutto il loro splendore. Le navi della MSC Crociere vi offrono il loro lusso a prezzi scontati e vi invitano a scoprire i Caraibi in una crociera da ricordare a lungo.

Caraibi Oriental 

Il primo esempio di crociera che si propone è un viaggio nei Caraibi Orientali, a bordo della RoyalCaribbean, per una durata di otto giorni e sette notti. La partenza è da Port Canaveral e la nave attraverserà luoghi splendidi come Cococay, Bahamas- Charlotte Amalie, St. Thomas – Philipsburg, St.Maarten. Molti sono i servizi offerti anche se sul prezzo è difficile dare delle cifre certe. Infatti nel calcolo finale bisogna includere il periodo della crociera (a settembre costa molto meno rispetto a luglio) più le varie tasse da aggiungere e ovviamente dove sistemarsi (se in camere interne, esterne o suite).

La zona Occidentale

Le crociere suggerite da RoyalCaribbean propongono anche un itinerario diverso, che offre la veduta dei paesaggi dei Caraibi Occidentali. La partenza è da Fort Lauderdale in Florida e il viaggio è sempre di otto giorni con sette notti: il tragitto della nave attraverserà luoghi come Labadee, Haiti- Falmouth, Giamaica e Cozumel, Messico. Anche qui per quanto riguarda i prezzi è utile chiedere un preventivo per avere un costo finale compreso di tasse e tutto: i periodi dove questo viaggio costa di più sono nei mesi di luglio e agosto.

Caraibi del sud

L’ultimo esempio che proponiamo riguarda una crociera nei Caraibi del Sud, con partenza a gennaio del 2013 a bordo della MSC Lirica. Il viaggio, otto giorni e sette notti, ha base di partenza presso Santo Domingo e l’itinerario comprende lo scalo per Philipsburg, Fort de France, Saint Jonh’s e Road Town.

Il prezzo indicativo è sui 1300 euro ed è possibile chiedere un preventivo gratuito al numero 89 29 89 oppure riempiendo il modulo inserendo i dati relativi al proprio viaggio, con data di partenza (dal 19 dicembre 2012 al 13 febbraio 2013), tipologia di cabina e presenza o meno di bambini. Sono specificate nel box in fondo alla pagina di riferimento anche le condizioni della crociera, soprattutto su cosa comprende e cosa non comprende il prezzo finale del preventivo.

Alcune offerte

Sul web si trovano tantissime offerte per una vacanza nei Caraibi: il punto di partenza è sapere comunque che servirà un certo investimento, che si aggira intorno ai mille euro, per prenotare la propria vacanza in una delle isole. Nella valutazione del pacchetto c’è anche da considerare il prezzo, che varia a seconda se si tratta di alta o bassa stagione.

Per fare degli esempi sulle molte offerte che si trovano sul web, per la spiaggia fantastica di Coconut ad Antigua in un resort che si affaccia direttamente sulla spiaggia ed adatto per una tranquilla vacanza, i prezzi per una settimana da luglio a settembre, con partenza da Milano, variano sui 1700 euro, con un soggiorno minimo di cinque notti consecutive.

Spostandoci nella Repubblica Dominicana, esattamente presso la Gran Bahia Principe Punta Cana, l’hotel offre molte attrazioni per gli sportivi, come campi da tennis, beach-volley e palestra, con inoltre una discoteca e due enormi piscine. I prezzi sono compresi in una fascia che va dai 1400 euro, a giugno e da settembre a dicembre, fino al massimo di 1900 euro nelle prime due settimane di agosto.

Per chi è amante di crociere, si può prenotare la crociera da Martinica sino a Grenada, attraversando i posti più affascinanti come St Vincent, Bequia, le Tobago Cays, Mustique e Palm Island: l’offerta è circa di 800 euro, escluso il volo intercontinentale dall’Italia.



Potrebbe interessarti

Temperatura e clima a Sharm el Sheik: quando partire?

Il clima è di tipo equatoriale asciutto. La mancanza, quasi assoluta, di precipitazioni, rendono la temperatura di Sharm più accettabile.

Leggi tutto...

Il Clima alle Bahamas: cosa mettere in valigia?

Le Bahamas sono uno stato insulare che appartiene all'America Centrale. L'arcipelago è formato da più di 700 isole di forma e grandezza diversa, a poca distanza da paradisi quali Cubai Caraibi e la Florida.

Leggi tutto...

Isola del Giglio: ecco cosa vedere per una vacanza da sogno

L’Isola del Giglio è la seconda isola per estensione dell’Arcipelago Toscano. La sua superficie di 21 km2 e il suo clima mite, la rendono una méta turistica ideale tutto l’anno, grazie alla ottima qualità ricettiva e, soprattutto, alla possibilità di soggiornare scegliendo tra differenti opzioni (ci sono, ad esempio, numerose opportunità di affitto di appartamenti a prezzi vantaggiosi, che permettono di avere la massima libertà di movimento ed orari come a casa propria, godendosi a pieno la vacanza sull’isola soprattutto nei giorni di festa o durante le manifestazioni e gli eventi locali).

Leggi tutto...

Come organizzare una crociera sui Fiordi Norvegesi

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Località e luoghi da visitare in Norvegia


Per organizzare una crociera sui fiordi norvegesi c’è innanzitutto da capire il giusto itinerario, scegliendo tra le molte promozioni offerte dalle compagnie marittime, quella più vicina alle proprie esigenze.

Inoltre bisogna tenere in considerazione la durata della vacanza, in quanto si tratta di un territorio estremamente ampio in cui le crociere più lunghe, che arrivano molto a nord nelle prossimità del Circolo Polare Artico, possono durare anche due settimane.
Tra i luoghi più belli da visitare ci sono assolutamente i fiordi norvegesi di Geiranger, nota per ospitare la via dei Troll, una valle magica con un paesaggio surreale ed emozionante.

Non può assolutamente mancare una gita ai fiordi di Oslo, la capitale, che con le sue moltissime isole è un luogo perfetto per passare qualche giorno contemplando la calma di questi posti unici al mondo, o per scendere e fare una passeggiata in una delle varie cittadine in uno stile tutto scandinavo.

Per i più coraggiosi segnaliamo anche Pulpit Rock (il suo nome originario sarebbe Preikestolen), una roccia che cade a picco sul fiordo di Lyse che con i suoi 600 metri di altezza consente di godere di un panorama incredibile.
Non essendoci nessun tipo di protezione è un itinerario particolarmente suggestivo ma, assolutamente non adatto per chi soffre di vertigini.

Quando partire?
Il periodo preferito per una crociera alla conquista dei fiordi norvegesi è sicuramente periodo estivo, quando il ghiaccio e le temperature polari si defilano lasciando il posto all’incredibile spettacolo tratteggiato dal risveglio della natura nordica. Partire da maggio a settembre assicura un clima mite e giornate calde e notti fresche, ideali per dormire serenamente.
Ovviamente non bisogna confondere il periodo estivo della Norvegia con quello italiano, quindi è raccomandabile preparare un abbigliamento adatto, con vestiti adeguati sia a calde e soleggiate giornate di bel tempo, che a quelle più fredde e soprattutto ventose.

L’ideale quindi è partire in estate ma prepararsi con abiti primaverili, che possano essere tolti con facilità in caso di sbalzi termici, oltre a una reflex di buona qualità immancabile per immortalare i paesaggi di rara bellezza che solo questo spicchio di paradiso sa regalare ai fortunati visitatori!

Safari in Sudafrica: ecco quando organizzarlo

Una delle mete più visitate da europei ed italiani negli ultimi anni è il Sudafrica, in cui poter ammirare la combinazione tra la bellezza ed il fascino della natura selvaggia, propria del Continente Nero, con la comodità ed alcune caratteristiche tipiche dell'Occidente. Infatti, questo Paese, posto alla punta meridionale dell'Africa, riunisce elementi naturali, paessaggistici e culturali variegati ed unici. E tutto ciò rende tale angolo di mondo una meta interessante sia per gli studiosi che per i turisti.

Leggi tutto...

I più condivisi

Clima Canarie: cosa mettere in valigia?

Con questa denominazione si intendono le isole La Palma, El Hierro, La Gomera, Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura e Lanzarote. 

Leggi tutto...

Isole dei Caraibi, un viaggio nel Paradiso

Quanti di noi hanno sognato una vacanza rilassante in una delle affascinanti e bellissime isole dei Caraibi? Su un campione ipotetico di cento persone, molto probabilmente la quasi totalità sogna di passare una vacanza in una di queste isole, dove riposare corpo e mente, lontano anni luce dalla realtà quotidiana.

Leggi tutto...

Clima Cuba: ecco come preparare le valigie!

ll clima di Cuba è di tipo subtropicale, più temperato rispetto ad altre isole caraibiche e presenta inverno secco ed estate umida. La stagione secca si sviluppa tra novembre e aprile, mentre la stagione umida va da maggio a ottobre.

Leggi tutto...

Il Clima in Cina: informazioni su meteo e temperature

Il clima della Cina è molto vario a causa della grande estensione del paese. In generale, possiamo affermare che le differenze climatiche possono raggiungere i 30° tra le regioni meridionali e quelle settentrionali. Allo stesso modo variano le temperature e le precipitazioni che raggiungono nel centro-sud 1.500 mm all'anno, mentre solo 50 mm all'anno nel Nord-Ovest.

Leggi tutto...

In vacanza tra le isole greche: ecco alcuni consigli

La vacanza estiva in Grecia è una tra le preferite da tanti viaggiatori italiani. Del resto come non appassionarsi alle tante piccole isole del mar Egeo o alle numerose città ricche di storia e di tradizioni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Palma de Maiorca: spiagge fuori dal comune!

Maiorca è la maggiore tra le isole Baleari. Conta ben 750.000 abitanti, molti dei quali vivono nel capoluogo: sono in molti a scegliere le spiagge di Palma de Maiorca come destinazione per le vacanze, soprattutto nel periodo estivo; è facilmente raggiungibile dall'Italia e consente di trascorrere una vacanza tra bellezze naturali e culturali.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Vie ferrate delle Dolomiti di Brenta: ecco qualche consiglio utile

Si trova in provincia di Trento l’unico gruppo dolomitico che sorge ad ovest del fiume Adige. Si tratta delle Dolomiti di Brenta, una sottosezione delle Alpi Retiche meridionali, che si sviluppa per circa 40 km da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest all’interno del parco naturale Adamello-Brenta.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Clima USA: 9 aree climatiche negli Stati Uniti d'America

L'America, così come tutte le grandi nazioni, presenta un'interessante varietà di situazioni climatiche. Il clima degli USA viene generalmente diviso in nove zone, di cui presentiamo una breve descrizione.

Leggi tutto...
Go to Top