Le torri costiere rappresentano uno dei tanti motivi per i quali vale la pen andare alla scoperta del Salento, una terra che mostra in ogni suo angolo secoli e secoli di storia, raccontando la civiltà contadina e la civiltà marina. Chi fosse interessato a organizzare un viaggio da queste parti può consultare il sito www.spiaggesalentine.it per scoprire litorali fantastici da cui ammirare le costruzioni, da Leuca ad Otranto, passando per San Cataldo. Nella parte settentrionale del Salento meritano di essere menzionate la Torre Specchiolla, la Torre San Cataldo, la Torre Chianca, la Torre Veneri e la Torre Rinalda. Alcune di queste edificazioni mostrano la parte superiore diroccata o comunque dimessa, anche se in evidenza. La Torre San Cataldo ha oltre 5 secoli di storia alle spalle, essendo già stata realizzata alla fine del XV secolo.

Nella zona di Otranto, si ricordano la Torre Sant'Emiliano, la Torre dell'Orte, la Torre del Serpe, la Torre Santo Stefano, la Torre Fiumicelli e la Torre Sant'Andrea: quest'ultima attualmente accoglie gli uffici della Capitaneria di Porto. Forse la più affascinante tra tutte queste è la Torre del Serpe, che un tempo era il faro cittadino, la cui restaurazione è da attribuire a Federico II.

Marine di Melendugno

In questa zona, c'è solo l'imbarazzo della scelta, dalla Torre Dell'Orso alla Torre Roca vecchia, dalla Torre San Foca alla Torre Specchia Ruggeri, caratterizzata da una base quadrata. Purtroppo la Torre Roca vecchia è crollata quasi completamente, anche se i turisti che hanno la fortuna di visitarla possono comunque intravedere la sua volta interna. Passando alla zona di Castro e Santa Cesarea, le torri più rinomate sono quelle di Andrano, di Castro, di Lupo e Minervino, ma merita di essere citata anche Torre Miggiano, che propone una forma definita a rondella, tipica dei castelli aragonesi.

Ugento e Leuca

Chi è in cerca di affitti a Torre Pali deve puntare il navigatore su queste zone, che accolgono anche il rudere della Torre di Marchiello, oltre a Torre San Giovanni, Torre Mozza, Torre Vado e Torre San Gregorio. Dalle parti di Leuca, invece, c'è la Torre di Naspre, situata su una rupe che si affaccia sul mare, in una location a dir poco suggestiva. Da segnare in agenda anche la Torre di Ominimorti, la Torre di Novaglie, la Torre di Ricco e la Torre Sasso.

Spostandosi verso Nardò e Gallipoli, il litorale permette di imbattersi nella Torre dell'Inserraglio e nella Torre dell'Uluzzo, anche se la più nota è con tutta probabilità la Torre Suda, che dopo essere stata restaurata può essere affittata per ricevimenti di matrimonio e, non di rado, ospita mostre ed esposizioni. Da non dimenticare la Torre Santa Maria al Bagno, la Torre San Giovanni della Pedata e la Torre del Pizzo. A Porto Cesareo, invece, spazio alla Torre di San Pietro in Bevagna, alla Torre dei Molini e a Torre Lapillo.

Tutte le torri di avvistamento furono costruite con difficoltà e, non di rado, con poca cura, come dimostrano i numerosi crolli che si sono susseguiti nel corso degli anni. Tutte le porte di ingresso erano munite di caditoie, e lo stesso dicasi per le aperture delle torri. Nello spessore della muratura, invece, un lavoro di canalizzazione molto meticoloso permetteva di raccogliere le acque pluviali e di farle defluire.

Torre Guaceto e l’alto Salento 

Torre Guaceto si aggiunge ai posti magici già citati. Qui la cantante Elisa ha girato il video della sua canzone meravigliosa "Bruciare per Te”, mostrando al mondo intero questo scorcio naturale davvero indimenticabile. Siamo nell’Alto Salento, una zona molto affascinante della Puglia. Da un lato la pianura e dall’altro il mare Adriatico. Torre Guaceto è situato all’interno di un’area marina protetta dal WWF denominata la “Riserva Torre Guaceto”, tra i luoghi più belli del brindisino. Qui la macchia mediterranea è praticamente intatta e percorre ben otto chilometri lungo la fascia costiera. La torre è aragonese e consisteva anticamente, come le altre, in un luogo di avvistamento. Sempre a pianta quadrata, Torre Guaceto risale al XIV secolo e fu costruita da Carlo d’Angiò, per tenere sotto controllo eventuali incursioni dei Saraceni. Dentro la torre viene ancora oggi conservata una nave romana che anticamente veniva usata per trasportare olio e vino. Ma quali sono le attività che possiamo fare in questo angolo pugliese? Ce ne sono davvero moltissime, dalle escursioni in bici o a piedi nella riserva, allo snorkeling e alle immersioni, fino agli sport acquatici di ogni tipo. Inoltre, è possibile visitare anche il Museo della Riserva, un centro mussale che consente di ammirare il parco in 3D.

Sempre nella riserva c’è anche un uliveto biologico che produce olio extravergine di olive della varietà Ogliarola Salentina. Difatti, anche la componente enogastronomica da queste parti è molto curata e importante. Vengono valorizzate le coltivazioni tradizionali, proprio per offrire al turista un mix unico di storia, natura incontaminata e ottimo cibo e vino del posto. Infine, una curiosità interessante da sapere. Per la sua splendida posizione, Torre Guaceto può guardare tutte le altre torri del circondario di Carovigno, in tutto ne sono addirittura quattordici. Una torre molto bella da non perdere è la Torre Santa Sabina. Si tratta di una torre a pianta stellare, anche soprannominata “a cappello di prete”, poiché i quattro spigoli si orientano ognuno verso un punto cardinale e il coronamento è merlato. Ce ne sono soltanto tre in tutta Italia.

Potrebbe interessarti

Treni Frecciabianca: tutti gli itinerari e le informazioni di cui hai bisogno

immagine usata nell'articolo Treni Frecciabianca: tutti gli itinerari e le informazioni di cui hai bisogno

Trenitalia mette a disposizione dei viaggiatori una serie di treni che offrono comfort e velocità anche sulle linee più frequentate: i treni Frecciabianca.

Leggi tutto...

Clima in Africa: tutte le informazioni per chi viaggia!

Immagine utilizzata nell'articolo Clima in Africa: tutte le informazioni per chi viaggia!

Valutare la migliore stagione per un viaggio in Africa non è affatto una cattiva idea: esattamente come tutti gli altri continenti, quello africano presenta notevoli diversità fra una zona e un'altra con periodi dell'anno assolutamente sconsigliati (per via dell'eccessivo caldo oppure per la presenza della stagione delle piogge).

Leggi tutto...

Clima subtropicale: quali zone interessa?

Il clima Subtropicale è presente in quelle aree geografiche al di sotto del Tropico del Capricorno e al di sopra del Tropico del Cancro e i 40° di Latitudine, in entrambi gli emisferi Australe e Boreale.

Leggi tutto...

Vacanza classica o partire in crociera?

Erroneamente a quanto si pensa, sono moltissime le persone che preferiscono fare una crociera invece della classica vacanza. I motivi sono tra i più disparati. Sicuramente decidere di vivere questa esperienza sarà l’occasione giusta per staccare la spina per qualche giorno e godersi il meritato riposo.

Leggi tutto...

Volo Bari-Madrid: nuovo collegamento per l'aeroporto del capoluogo pugliese

Il gruppo IAG holding rafforza la propria presenza in Puglia: già attivo sull'aeroporto di Bari e su quello di Brindisi con British Airways e Vueling, ora vede aggiungersi il collegamento tra lo scalo del capoluogo e Madrid assicurato da Iberia Express.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Clima in Thailandia: ecco il periodo migliore per un viaggio

Immagine utilizzata nell'articolo Clima in Thailandia: ecco il periodo migliore per un viaggio

Il clima Thailandia è tropicale monsonico. Tuttavia a causa della sua conformazione geografica, la Thailandia, abbracciando ben 16° di latitudine, ha il clima più vario di tutto il Sud-Est asiatico. Il clima Thailandia è influenzato dai venti monsoni che originano tre stagioni meteorologiche a nord, ad est ed al centro, e due sole stagioni nell’area meridionale.

Leggi tutto...

Tarragona: per una vacanza in spiaggia “panem et circenses”

Immagine usata nell'articolo Tarragona: per una vacanza in spiaggia “panem et circenses”

Una città assolutamente da visitare della Spagna, in cui la storia e l’arte si sono fusi nella vita quotidiana, è Tarragona sulla costa Daurada. La città gode del clima temperato e mite tipico delle zone che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Inoltre la località offre bellezze uniche e particolari tanto che l’insieme archeologico della città catalana è stato definito Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Leggi tutto...

Clima Canarie: cosa mettere in valigia e quando conviene andare

Immagine utilizzata nell'articolo Clima Canarie: cosa mettere in valigia e quando conviene andare

Con questa denominazione si intendono le isole La Palma, El Hierro, La Gomera, Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura e Lanzarote. 

Leggi tutto...

Il clima in Asia: a cosa va incontro chi viaggia verso l'Oriente?

Immagine usata nell'articolo Il clima in Asia: a cosa va incontro chi viaggia verso l'Oriente?

Parlare di vacanze in Asia significa aprire un mondo enorme per il quale non basterebbero anni. Le mete sono numerose e molto differenti: dai territori selvaggi del Laos, alla densissima Cina; dall'antica Cambogia all'ipertecnologico Giappone.

Leggi tutto...

Clima in Tunisia: ecco le settimane migliori per viaggiare!

Immagine usata nell'articolo Clima in Tunisia: ecco le settimane migliori per viaggiare!

La Tunisia si estende su un territorio di circa 164mila kmq. Il clima della Tunisia nel nord del paese è di tipo mediterraneo, con estate calda e secca ed inverno mite, mentre nella zona meridionale il clima Tunisia diviene più secco e caldo; un clima semi desertico a causa della vicinanza del deserto del Sahara, con piogge rarissime ed i mesi più caldi compresi tra maggio ed agosto.

Leggi tutto...

Leggi anche...

In vacanza tra le isole greche: ecco alcuni consigli

La vacanza estiva in Grecia è una tra le preferite da tanti viaggiatori italiani. Del resto come non appassionarsi alle tante piccole isole del mar Egeo o alle numerose città ricche di storia e di tradizioni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Vie ferrate delle Dolomiti di Brenta: ecco qualche consiglio utile

Si trova in provincia di Trento l’unico gruppo dolomitico che sorge ad ovest del fiume Adige. Si tratta delle Dolomiti di Brenta, una sottosezione delle Alpi Retiche meridionali, che si sviluppa per circa 40 km da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest all’interno del parco naturale Adamello-Brenta.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Clima alle Maldive: temperature e meteo nelle isole

Il clima alle Maldive è di carattere tropicale e condizionato dalla presenza dei monsoni. I venti monsonici caratterizzano due stagioni: l’inverno asciutto e l’estate umida.

Leggi tutto...
Go to Top