Le torri costiere rappresentano uno dei tanti motivi per i quali vale la pen andare alla scoperta del Salento, una terra che mostra in ogni suo angolo secoli e secoli di storia, raccontando la civiltà contadina e la civiltà marina. Chi fosse interessato a organizzare un viaggio da queste parti può consultare il sito www.spiaggesalentine.it per scoprire litorali fantastici da cui ammirare le costruzioni, da Leuca ad Otranto, passando per San Cataldo. Nella parte settentrionale del Salento meritano di essere menzionate la Torre Specchiolla, la Torre San Cataldo, la Torre Chianca, la Torre Veneri e la Torre Rinalda. Alcune di queste edificazioni mostrano la parte superiore diroccata o comunque dimessa, anche se in evidenza. La Torre San Cataldo ha oltre 5 secoli di storia alle spalle, essendo già stata realizzata alla fine del XV secolo.

Nella zona di Otranto, si ricordano la Torre Sant'Emiliano, la Torre dell'Orte, la Torre del Serpe, la Torre Santo Stefano, la Torre Fiumicelli e la Torre Sant'Andrea: quest'ultima attualmente accoglie gli uffici della Capitaneria di Porto. Forse la più affascinante tra tutte queste è la Torre del Serpe, che un tempo era il faro cittadino, la cui restaurazione è da attribuire a Federico II.

Marine di Melendugno

In questa zona, c'è solo l'imbarazzo della scelta, dalla Torre Dell'Orso alla Torre Roca vecchia, dalla Torre San Foca alla Torre Specchia Ruggeri, caratterizzata da una base quadrata. Purtroppo la Torre Roca vecchia è crollata quasi completamente, anche se i turisti che hanno la fortuna di visitarla possono comunque intravedere la sua volta interna. Passando alla zona di Castro e Santa Cesarea, le torri più rinomate sono quelle di Andrano, di Castro, di Lupo e Minervino, ma merita di essere citata anche Torre Miggiano, che propone una forma definita a rondella, tipica dei castelli aragonesi.

Ugento e Leuca

Chi è in cerca di affitti a Torre Pali deve puntare il navigatore su queste zone, che accolgono anche il rudere della Torre di Marchiello, oltre a Torre San Giovanni, Torre Mozza, Torre Vado e Torre San Gregorio. Dalle parti di Leuca, invece, c'è la Torre di Naspre, situata su una rupe che si affaccia sul mare, in una location a dir poco suggestiva. Da segnare in agenda anche la Torre di Ominimorti, la Torre di Novaglie, la Torre di Ricco e la Torre Sasso.

Spostandosi verso Nardò e Gallipoli, il litorale permette di imbattersi nella Torre dell'Inserraglio e nella Torre dell'Uluzzo, anche se la più nota è con tutta probabilità la Torre Suda, che dopo essere stata restaurata può essere affittata per ricevimenti di matrimonio e, non di rado, ospita mostre ed esposizioni. Da non dimenticare la Torre Santa Maria al Bagno, la Torre San Giovanni della Pedata e la Torre del Pizzo. A Porto Cesareo, invece, spazio alla Torre di San Pietro in Bevagna, alla Torre dei Molini e a Torre Lapillo.

Tutte le torri di avvistamento furono costruite con difficoltà e, non di rado, con poca cura, come dimostrano i numerosi crolli che si sono susseguiti nel corso degli anni. Tutte le porte di ingresso erano munite di caditoie, e lo stesso dicasi per le aperture delle torri. Nello spessore della muratura, invece, un lavoro di canalizzazione molto meticoloso permetteva di raccogliere le acque pluviali e di farle defluire.

Torre Guaceto e l’alto Salento 

Torre Guaceto si aggiunge ai posti magici già citati. Qui la cantante Elisa ha girato il video della sua canzone meravigliosa "Bruciare per Te”, mostrando al mondo intero questo scorcio naturale davvero indimenticabile. Siamo nell’Alto Salento, una zona molto affascinante della Puglia. Da un lato la pianura e dall’altro il mare Adriatico. Torre Guaceto è situato all’interno di un’area marina protetta dal WWF denominata la “Riserva Torre Guaceto”, tra i luoghi più belli del brindisino. Qui la macchia mediterranea è praticamente intatta e percorre ben otto chilometri lungo la fascia costiera. La torre è aragonese e consisteva anticamente, come le altre, in un luogo di avvistamento. Sempre a pianta quadrata, Torre Guaceto risale al XIV secolo e fu costruita da Carlo d’Angiò, per tenere sotto controllo eventuali incursioni dei Saraceni. Dentro la torre viene ancora oggi conservata una nave romana che anticamente veniva usata per trasportare olio e vino. Ma quali sono le attività che possiamo fare in questo angolo pugliese? Ce ne sono davvero moltissime, dalle escursioni in bici o a piedi nella riserva, allo snorkeling e alle immersioni, fino agli sport acquatici di ogni tipo. Inoltre, è possibile visitare anche il Museo della Riserva, un centro mussale che consente di ammirare il parco in 3D.

Sempre nella riserva c’è anche un uliveto biologico che produce olio extravergine di olive della varietà Ogliarola Salentina. Difatti, anche la componente enogastronomica da queste parti è molto curata e importante. Vengono valorizzate le coltivazioni tradizionali, proprio per offrire al turista un mix unico di storia, natura incontaminata e ottimo cibo e vino del posto. Infine, una curiosità interessante da sapere. Per la sua splendida posizione, Torre Guaceto può guardare tutte le altre torri del circondario di Carovigno, in tutto ne sono addirittura quattordici. Una torre molto bella da non perdere è la Torre Santa Sabina. Si tratta di una torre a pianta stellare, anche soprannominata “a cappello di prete”, poiché i quattro spigoli si orientano ognuno verso un punto cardinale e il coronamento è merlato. Ce ne sono soltanto tre in tutta Italia.

Potrebbe interessarti

Il Clima a Los Angeles: scopri il meteo della città degli angeli!

Immagine usata nell'articolo Il Clima a Los Angeles: scopri il meteo della città degli angeli!

Il clima della California è generalmente di tipo tropicale, anche considerata la vastità del territorio varia da zona a zona. Si tratta infatti del terzo stato degli USA per grandezza; il paese si estende da nord a sud e si affaccia sull’Oceano Pacifico.

Clima Appenninico in Italia: meteo e temperature

Il clima Appenninico influenza tutta la catena montuosa appenninica che si estende lungo l’Italia peninsulare.

Carnet Trenitalia: come risparmiare viaggiando con fi treni

carnet trenitalia

Per chi utilizza molto il treno, i carnet Trenitalia sono fondamentali. Ne esistono di diverse tipologie oltre che prezzo: prima dell'acquisto, scegliete bene in base all'utilizzo che farete della rete ferroviaria del paese.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Clima Indonesia: informazioni su meteo e temperature

L’Indonesia è uno Stato dell’Asia sud-orientale che si estende su migliaia di isole a cavallo dell’Equatore. Il clima in Indonesia è di tipo equatoriale, poiché questo Stato si trova proprio sull’equatore: la temperatura media annua è di 26° accompagnato da abbondanti precipitazioni. 

Clima in Croazia: il meteo giusto per partire in vacanza!

clima in croazia

Il clima in Croazia varia a seconda della zona; è di tipo continentale caratterizzato da forti escursioni termiche nell’entroterra e di tipo mediterraneo con inverni non rigidi ed estati calde sulle coste. Durante i mesi invernali soffia la bora, il vento freddo che proviene da nord e che può anche essere molto violento; mentre in estate spira lo scirocco, un vento caldo che porta alte temperature e siccità.

Viaggio in Sicilia: cosa vedere e dove andare per godersi l'Isola

Immagine usata nell'articolo Viaggio in Sicilia: cosa vedere e dove andare per godersi l'Isola

La Sicilia, la più grande isola e vanto turistico del Bel Paese. Culla di storia e natura, di colori e profumi è di certo una delle mete più complete per un viaggio: probabilmente non basterebbero mille pagine per elencare tutte le meraviglie siciliane che varrebbe la pena visitare.

Leggi anche...

Tarragona: per una vacanza in spiaggia “panem et circenses”

Immagine usata nell'articolo Tarragona: per una vacanza in spiaggia “panem et circenses”

Una città assolutamente da visitare della Spagna, in cui la storia e l’arte si sono fusi nella vita quotidiana, è Tarragona sulla costa Daurada. La città gode del clima temperato e mite tipico delle zone che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Inoltre la località offre bellezze uniche e particolari tanto che l’insieme archeologico della città catalana è stato definito Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Leggi anche...

Vacanze in Alto Adige: ferie innevate per gli amanti degli sport invernali

vacanze in alto adige

Organizzare le vacanze in Alto Adige nei mesi invernali vuol dire vivere una bellissima esperienza fra i paesaggi meravigliosi delle Dolomiti godendo delle piste innevate e dei sentieri che riescono ad accontentare anche il turista più esigente.

Leggi anche...

Clima in Colombia: le informazioni di cui hai bisogno prima del viaggio!

Clima in Colombia

La Colombia si trova proprio sull’equatore; uno spartiacque tra l’America del Nord e quella del Sud. Questa nazione comprende anche tante isole, le principali sono: Gorgonia, Santa Catalina, Providencia la Isla del Rosario e San Andres. Il territorio è attraversato dalla Cordigliera delle Ande che presenta vette che raggiungono anche i 5800 metri e, per questa ragione, il clima della Colombia è piuttosto vario.

Go to Top