Oggi diamo uno sguardo ai Musei gratis a Roma. Capiremo come sfruttare questa splendida opportunità. Roma è notoriamente una delle mete turistiche principali e numerosi ogni anno sono i turisti stranieri provenienti da tutto il mondo. Le vie del centro storico si popolano tutto l’anno di guide turistiche italiane autorizzate che portano i turisti in visita per la città. È evidente che la guida turistica debba conoscere perfettamente almeno la lingua inglese – almeno ché non si avvalga dell’aiuto di un interprete turistico.

Ad ogni modo, la guida turistica per interagire meglio con i propri clienti è tenuta a seguire dei corsi di inglese a Roma in modo da poter illustrare al meglio le bellezze della città eterna. Tra le mete preferite dai turisti – oltre ai monumenti storici – si annoverano i musei e Roma è una città ricca di musei e di nuovi allestimenti ogni mese. Grazie all’iniziativa “Domenica al Museo”, l’ingresso è sempre gratuito la prima domenica del mese, così come ci sono dei musei a Roma visitabili gratis tutto l’anno. In alcuni musei è possibile condurre la visita in autonomia con l’aiuto delle audio-guide multilingue, ma in altri è auspicabile la visita con una guida turistica esperta che conosca bene l’inglese o la lingua del gruppo di turisti affidatole.

Quali sono i musei gratis a Roma tutto l’anno

Non basterebbe un mese o un anno per visitare la Capitale per la sua ricchezza di storia, cultura, arte; Pochi sanno che vi sono delle attrazioni e soprattutto musei che si possono visitare gratuitamente tutto l’anno e che sebbene siano “assenti” o dimenticati dalle principali destinazioni turistiche, non hanno nulla da invidiare ai musei più rinomati come i Musei Capitolini, i Musei Vaticani o Galleria Borghese. Andiamo, allora, alla scoperta di queste “perle” romane usufruibili gratis sempre.

Galleria Nazionale Accademia di San Luca

Situata in Piazza dell’Accademia di San Luca, 77, la Galleria d’arte risale al XVI secolo e tra i lavori artistici ivi conservati contempla un gran numero di opere barocche, incluse quelle del noto Guido Reni. La Galleria è ospitata all’interno di Palazzo Carpegna, al suo interno si possono visitare anche la Biblioteca Accademica, la Biblioteca Sarti, l’Archivio Storico. L’ingresso è gratuito e le visite si svolgono dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.00.

Museo Storico della Liberazione

Il museo si trova in Via Tasso, 145 e accompagna il turista lungo un percorso narrativo immerso nella Roma dell’occupazione nazista, con una suggestiva visita ai luoghi in cui furono imprigionati e torturati i prigionieri, con le celle mantenute intatte così come le lasciarono i tedeschi in fuga. All’interno del museo sono conservati anche cimeli e documenti audiovisivi con oltre 400 registrazioni originali, fotografie, manufatti artistici. Il museo si trova all’interno dell’allora sede – tra il 1943 e 1944 – del Carcere del Comando di Polizia di Sicurezza. L’ingresso è gratuito nei seguenti orari:

  • Lunedì chiuso;
  • Da martedì a domenica: 9.30 – 12.30;
  • Martedì, giovedì e venerdì: aperto anche il pomeriggio dalle 15.30 alle 19.30.

Museo Barracco

Immagine usata nell'articolo Musei gratis a Roma: facciamo chiarezza. Ecco quando e dove andare

In pieno centro storico, in Corso Vittorio Emanuele II, 166 A nei pressi di Campo de’ Fiori si trova il museo di Arte Classica e del Vicino Oriente che raccoglie le opere donate al comune di Roma nel 1904 dal barone Giovanni Barracco, una raccolta si opere d’arte sumera, assira, egizia, etrusca, cipriota e greca e molte altre rarità. L’ingresso è gratuito nei seguenti orari:

  • Da ottobre a maggio: da martedì a domenica dalle ore 10.00 alle 16.00. Nei giorni del 24 e 31 dicembre dalle ore 10.00 alle 14.00.
  • Da giugno a settembre: da martedì a domenica dalle ore 13.00 alle 19.00.
  • Lunedì chiuso.

Museo Napoleonico

Situato in Piazza di Ponte Umberto I, 1 si tratta di uno dei rari Musei Napoleonici in Italia e vanta la presenza di importanti cimeli come il dipinto di Joseph Chabord «Napoleone sul campo di battaglia di Wagram» o la preziosa Coppia di Candelabri a cinque braccia con baccante e Tirso. Il percorso di visita è articolato in tre sezioni:

  • Periodo Napoleonico;
  • Periodo Romano;
  • Periodo del II Impero.

L’ingresso gratuito è consentito nei seguenti orari: da martedì a domenica dalle ore 10.00 alle 18.00. i giorni del 24 e 31 dicembre l’ingresso è dalle 10.00 alle 14.00. Lunedì Chiuso.

Museo della Repubblica Romana e della storia Garibaldina

A Largo di Porta San Pancrazio, all’interno del monumentale complesso di Porta San Pancrazio è collocato il Museo della storia Garibaldina e si sviluppa per tutti i 4 piani dell’edificio. Al suo interno sono custoditi numerosi documenti storico-artistici, nonché supporti multimediali e didattici che ricordano la storia della Repubblica Romana, la storia Garibaldina, i moti del 1848 e la politica riformatrice di Pio IX. Ingresso gratuito nei seguenti orari:

  • Dal martedì al venerdì: dalle 10.00 alle 14.00 (inclusi i giorni del 24 e 31 dicembre);
  • Sabato, domenica e festivi: dalle 10.00 alle 18.00;
  • Lunedì chiuso.

Museo Carlo Bilotti

Poco distante dal prestigioso museo di Villa Borghese, nella sede dell’Aranciera di Villa Borghese in Viale Fiorello La Guardia, 6 si trova il museo permanente Carlo Bilotti che custodisce al suo interno prestigiose opere di Giorgio De Chirico, Larry Rivers, Andy Warhol, Giacomo Manzù, Gino Severini e molti altri artisti che hanno conosciuto il collezionista Carlo Binotti e – a titolo di amicizia - lo hanno omaggiato della loro arte. Le opere furono donate dallo stesso Bilotti al Comune di Roma e ora sono visitabili gratuitamente nei seguenti orari:

  • Da ottobre a maggio: dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 16.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00; nei giorni del 24 e 31 dicembre dalle ore 10.00 alle 14.00. Lunedì chiuso;
  • Da giugno a settembre: dal martedì al venerdì dalle 13.00 alle 19.00; sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 19.00.

Museo Hendrik Christian Andersen

In Via Pasquale Stanislao Mancini, 20, si trova un museo che è una galleria personale permanente molto poco nota, ma di estremo interesse perché custodisce le opere dello scultore americano di origini norvegesi Hendrik Christian Andersen, il quale ha vissuto per 50 anni a Roma coltivando il sogno della Città mondiale e per la quale ha realizzato le oltre 200 sculture e 200 dipinti di varie dimensioni conservate nella casa-museo. L’ingresso è gratuito nei seguenti orari:

  • Dal martedì alla domenica: 09.00 – 19.30
  • Lunedì chiuso.

Museo Boncompagni Ludovisi

Gli amanti della moda e dei costumi non possono ignorare il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative, il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX. Collocato in un’antica villa in Via Boncompagni 18, il museo custodisce arredi, dipinti, abiti, sculture e oggetti d’arte dei due secoli precedenti con atmosfere molto suggestive e dettagliati racconti in didascalia. Il museo è visitabile gratuitamente, ma solo con visite accompagnate della durata di 1 ora nei seguenti orari:

  • Da martedì a domenica: ingressi contingentati alle 9.30, 11.00, 12.30, 14.30, 16.00, 17.30.
  • Lunedì chiuso.

Museo Mario Praz

In Via Giuseppe Zanardelli, 2 si trova la casa-museo di Mario Praz, saggista, critico letterario e scrittore che nell’arco della sua vita ha collezionato gli oltre 1200 oggetti visitabili oggi nella sua casa. L’ingresso è gratuito ma le visite sono accompagnate e limitate al giovedì e al venerdì nei seguenti orari: 14.30, 15.30, 16.30, 17.30, 18.30; mentre il sabato gli orari delle visite guidate sono 9.00, 10.0, 11.00, 12.00 e 13.00. la durata media della visita è di 45 minuti.

Cos’è l’iniziativa “Domenica al Museo”

Con il cosiddetto “Decreto Franceschini” dal nome del Ministro che lo ha proposto è stata avviata l’iniziativa nazionale “Domenica al Museo”, che offre l’opportunità di visitare i musei gratis a Roma e accedere gratuitamente alle aree archeologiche, gallerie, eventi, parchi e giardini monumentali aderenti all’iniziativa ogni prima domenica del mese. I musei che vi aderiscono sono moltissimi, ma l’iniziativa non comprende gli ingressi alle mostre in corso per cui restano in vigore le tariffe predisposte. L’iniziativa è aperta a ogni tipologia di visitatore, l’unica condizione è la presentazione di un documento di identità in corso di validità.

Elenco dei musei gratis a Roma aderenti all’iniziativa “Domenica al Museo”

Prima di recarsi in visita, si consiglia di verificare presso il sito del museo gli orari di apertura.

– Colosseo e Foro Romano/Palatino (ingresso contingentato);
– Galleria Borghese (obbligatoria la prenotazione di € 2,00);
– GNAM Galleria Nazionale Arte Moderna;
– Museo nazionale Etrusco di Villa Giulia;
– Museo Nazionale Romano (Palazzo Massimo, Palazzo Altemps, Crypta Balbi, Terme di Diocleziano);
– Galleria d’Arte Antica Palazzo Barberini;
– Galleria nazionale d’Arte Antica Palazzo Corsini;
– Galleria Spada;
– Museo di Palazzo Venezia;
– Museo di Castel Sant’Angelo (ingresso contingentato);
– Museo d’Arte Orientale “G. Tucci”;
– Museo nazionale Preistorico Etnografico “L. Pigorini”;
– Museo nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari;
– Museo dell’Alto Medioevo;
– Museo nazionale degli Strumenti Musicali;
– Scavi di Ostia Antica;
– Museo Ostiense;
– Mausoleo di Cecilia Metella;
– Terme di Caracalla;
– Villa dei Quintili;
– Villa Adriana a Tivoli;
– Villa d’Este a Tivoli.
– MAXXI
– Musei Capitolini;
– Centrale Montemartini;
– Mercati di Traiano;
– Museo dell’Ara Pacis;
– Museo di Roma in Palazzo Braschi (se vuoi soggiornare in un Hotel vicino a Piazza Navona ci sono diverse possibilità);
– Museo di Roma in Trastevere;
– Musei di Villa Torlonia;
– Macro e Macro Testaccio;
– Museo Civico di Zoologia;
– Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale
-- Palazzo delle esposizioni (nei pressi di Via Nazionale troverai diversi Hotel se vieni da fuori Roma)

Potrebbe interessarti

Clima in Grecia: quando conviene partire? Scoprilo con noi

Clima in Grecia

Il clima della Grecia è generalmente di tipo Mediterraneo anche se in alcune zone, come la Macedonia e l'Epiro, è presente un clima di tipo balcanico con inverni freddi ed estati calde.

Clima alle Maldive: temperature e meteo nelle isole dal mare cristallino

Clima alle Maldive

Il clima alle Maldive è di carattere tropicale e condizionato dalla presenza dei monsoni. I venti monsonici caratterizzano due stagioni: l’inverno asciutto e l’estate umida.

Volo Bari-Madrid: nuovo collegamento per l'aeroporto del capoluogo pugliese

Il gruppo IAG holding rafforza la propria presenza in Puglia: già attivo sull'aeroporto di Bari e su quello di Brindisi con British Airways e Vueling, ora vede aggiungersi il collegamento tra lo scalo del capoluogo e Madrid assicurato da Iberia Express.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Clima USA: 9 aree climatiche negli Stati Uniti d'America

L'America, così come tutte le grandi nazioni, presenta un'interessante varietà di situazioni climatiche. Il clima degli USA viene generalmente diviso in nove zone, di cui presentiamo una breve descrizione.

Clima in Messico: ecco quando consigliamo di andare in questo paese

Clima in Messico

Tra i Paesi Nordamericani, il Messico presenta una ricchezza culturale e storica di assoluto rilievo, basti pensare ad esempio alle civiltà precolombiane Maya ed Azteca ed ai resti delle loro affascinanti città (come Chichén Itzà e Teotihuacan).

Palma de Maiorca: spiagge fuori dal comune! Ecco una guida completa

Immagine utilizzata nell'articolo Palma de Maiorca: spiagge fuori dal comune! Ecco una guida completa

Maiorca è la maggiore tra le isole Baleari. Conta ben 750.000 abitanti, molti dei quali vivono nel capoluogo: sono in molti a scegliere le spiagge di Palma de Maiorca come destinazione per le vacanze, soprattutto nel periodo estivo; è facilmente raggiungibile dall'Italia e consente di trascorrere una vacanza tra bellezze naturali e culturali.

Leggi anche...

Spiagge delle Mauritius: un paradiso tutto da scoprire!

Spiagge delle Mauritius

Chiunque si reca alle Mauritius, soprattutto se si tratta della prima volta, non può fare altro che condividere le parole di Mark Twain che nel 1885 definì le Mauritius come un “Eden”, spingendosi ad affermare che “Dio creò prima le Mauritius e poi il paradiso terreste”.

Leggi anche...

Outdoor in Maremma: i percorsi e le esperienze consigliate in bici

Outdoor in maremma
 

Con l’avvento della bella stagione non c’è niente di meglio che valutare delle bellissime escursioni in bicicletta per godere appieno della natura, del clima mite e dei paesaggi del nostro paese.

Leggi anche...

Il meteo di Kiwengwa a Zanzibar: la spiaggia per antonomasia

Immagine usata nell'articolo Il meteo di Kiwengwa a Zanzibar: la spiaggia per antonomasia

L'isola di Zanzibar è una delle mete turistiche più ricercate negli ultimi anni, a causa della vicinanza con gli stati africani più suggestivi come Kenya e Tanzania, sia per le magnifiche spiagge.

Go to Top