Il Parco Safari di Murazzano è un’area di circa 70 ettari, nata nel 1976, che ospita tantissimi animali in un habitat naturale e incontaminato. Nel Parco Safari vivono circa 350 animali corrispondenti a più di 40 specie diverse. Il Parco ospita anche delle specie minacciate e a rischio di estinzione come le tigri siberiane.

Il Parco di Murazzano ha anche dato i natali ha numerosi cuccioli, poiché alcune specie di animali si sono qui riprodotte in cattività. La particolarità è quella di poterlo visitare in auto: all’interno della “riserva naturale” infatti è stato adibito un percorso di 5 km attrezzato per la visita di grandi e piccini.

Cosa vedere

L'offerta è quella di diversi servizi in un luogo piacevole in cui trascorrere un'intera giornata in famiglia o in compagnia degli amici. Un safari a Murazzano offre inoltre:

  • visita degli animali attraverso il percorso percorribile in auto che richiede in media un tempo di 1 ora e mezza,
  • include anche un Acquario ed un Rettilario (la cui vista è già inclusa nel biglietto di ingresso al Parco),
  • è anche possibile visitare il vicino padiglione del museo contadino e dei prodotti tipici o passeggiare nel verde,
  • offre anche diversi servizi come il bar dalla divertente struttura a forma di tartaruga, un’area allestita con tavoli e panche per il pic-nic e una zona giochi bimbi per i più piccoli.

Il Parco Safari di Murazzano è un’area di circa 70 ettari, nata nel 1976, che ospita tantissimi animali in un habitat naturale e incontaminato. Nel Parco Safari vivono circa 350 animali corrispondenti a più di 40 specie diverse. Ospita anche delle specie minacciate e a rischio di estinzione come le tigri siberiane.

E' possibile incontrare tantissimi animali come: Ippopotami, Orsi, Puma, Lupi, Leoni, Tigri, Struzzi, Tartarughe, Canguri, Gnù e tanti tanti altri.

Come arrivare

Immagine usata nell'articolo Parco Safari: a Murazzano 70 ettari di natura incontaminata e specie animali

Il Parco delle Langhe si trova a Murazzano, in provincia di Cuneo immerse nella verdeggiante flora del posto. Per arrivare partendo da Torino o da Genova si deve percorrere l’autostrada Torino-Savona e poi le indicazioni per Murazzano; se invece si parte da Milano è semplice arrivare al Parco Safari con l’ autostrada Milano-Alessandria-Asti.

E' aperto dalle 10 alle 12 e il pomeriggio dalle 14 alle 18; da Aprile a Ottobre nei giorni festivi segue orario continuato 9.30 - 18.30. Dal 15 luglio a fine agosto il è aperto tutti i giorni. Il costo del biglietto del Parco Safari è di € 13 per gli adulti e € 9 per i bambini. Vi sono sconti per i gruppi.

Il parco è chiuso nei mesi di dicembre e gennaio mentre a febbraio e novembre è aperto solo nei festivi (nel primo caso solo di pomeriggio). Man mano che le temperature si alzano, aumentano anche le aperture al pubblico, così che progressivamente a marzo è aperto tutti i sabati pomeriggio e da fine mese fino al 22 luglio il safari è aperto tutti i giorni con l’esclusione del martedì. Dal 22 luglio, poi, fino al 3 settembre, il parco è aperto tutti i giorni per poi tornare chiuso solo di martedì. Infine, ad ottobre, fino al 6 il parco rimane chiuso solo di martedì mentre dalla settimana successiva l’apertura è prevista solo nei giorni sabato, domenica e lunedì.

Altre attività da fare

Il Parco Safari delle Langhe prevede una visita che può durare un’intera giornata, grazie all’insieme delle attività che si possono svolgere. Oltre al già citato rettilario, si potranno conoscere anche specie particolari di insetti o pesci. All’esterno, inoltre, è aperto un bar dove fermarsi a riposare o mangiare, oltre che un’area per i più piccoli dove i bambini possono giocare nel divertimento più completo ed immersi nel verde della natura. Non mancano poi speciali negozi dove comprare souvenir e ricordi della giornata passata da queste parti.

Inoltre, per offrire un servizio il più completo possibile, è possibile anche fare una semplice passeggiata tra le tante piante della natura che circondano il parco per vivere una giornata o un pomeriggio originale e diverso dalla routine quotidiana.

Le critiche al Parco

Tuttavia non sono tutte rose e fiori perchè alcuni anni fa il parco è stato sotto la lente d’ingrandimento dell’ENPA per quanto riguarda le condizioni in cui veniva lasciato un orso. Il richiamo era stato piuttosto severo da parte dell’Associazione, visto che si dichiarava pubblicamente di non “foraggiare” queste strutture che mortificavano la vita e la dignità degli animali, che venivano trasformati in “fantocci”. Un rimprovero pesante e senza mezzi termini. Un rimprovero che si allarga alle Ong Born Free e Endcap che sempre anni fa classificarono gli zoo italiani come i peggiori d’Europa.

Nella loro analisi, le Ong avevano valutato tutta una serie di strutture presenti nel nostro Paese, da quella di Murazzano al Bioparco di Roma passando per lo zoo di Napoli e allo zoo safari di Fasano. Critiche che colpivano diversi settori in una visione d’insieme con la conclusione che sebbene in Italia fosse in vigore un’ottima legge sul tema, essa non veniva applicata nella giusta maniera.

Potrebbe interessarti

Quando andare nei Fiordi Norvegesi e come organizzare una crociera

Quando andare nei Fiordi Norvegesi

Una delle mete più affascinanti per una crociera da ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Clima in Thailandia: ecco il periodo migliore per un viaggio

Clima in Thailandia

Il clima in Thailandia è tropicale monsonico. Tuttavia a causa della sua conformazione geografica, la Thailandia, abbracciando ben 16° di latitudine, ha il clima più vario di tutto il Sud-Est asiatico. Il clima Thailandia è influenzato dai venti monsoni che originano tre stagioni meteorologiche a nord, ad est ed al centro, e due sole stagioni nell’area meridionale.

Il meteo di Kiwengwa a Zanzibar: la spiaggia per antonomasia

Immagine usata nell'articolo Il meteo di Kiwengwa a Zanzibar: la spiaggia per antonomasia

L'isola di Zanzibar è una delle mete turistiche più ricercate negli ultimi anni, a causa della vicinanza con gli stati africani più suggestivi come Kenya e Tanzania, sia per le magnifiche spiagge.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Clima Venezuela: temperature e meteo della regione

Il clima del Venezuela cambia a seconda della regione. In linea generale, il clima Venezuela è di tipo Tropicale caratterizzato da due stagioni: la stagione secca e quella delle piogge.

Clima in Brasile: vediamo cosa mettere in valigia per partire?

Clima in Brasile

Il Brasile occupa un territorio molto vasto, pari a 20 volte la grandezza del territorio italiano. Per tale ragione non è possibile parlare di un clima in Brasile unico per tutto il paese.

Monsoni: tutte le informazioni sulle regioni monsoniche

monsoni

Spesso se ne sente parlare nei documentari naturalistici televisivi oppure, purtroppo, in occasione di eventi drammatici, quali cicloni o tifoni che colpiscono alcune aree geografiche dell'Asia, tuttavia i Monsoni rappresentano un evento climatico consueto, a cui diverse popolazioni ormai sono abituate. Il loro nome deriva dalla lingua araba ed in particolare dal termine "Mawsim" (traducibile in Italiano con "stagione"), per indicare proprio la caratteristica stagionale di questo fenomeno climatico assai particolare. Cerchiamo di capire meglio in cosa consistono.

Leggi anche...

Mini yacht, ecco due idee davvero originali

mini yacht

Uno dei sogni più frequenti di un italiano è quello di possedere un bello yacht personale, con cui poter solcare in mari, divertirsi in bella compagnia e magari trascorrere una vacanza da nababbi in qualche splendida località.

Leggi anche...

Vie ferrate delle Dolomiti di Brenta: ecco qualche consiglio utile

Vie ferrate delle Dolomit

Si trova in provincia di Trento l’unico gruppo dolomitico che sorge ad ovest del fiume Adige. Si tratta delle Dolomiti di Brenta, una sottosezione delle Alpi Retiche meridionali, che si sviluppa per circa 40 km da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest all’interno del parco naturale Adamello-Brenta ed è attraversate dalle vie ferrate delle Dolomiti per tutta la sua lunghezza.

Leggi anche...

Clima in Thailandia: ecco il periodo migliore per un viaggio

Clima in Thailandia

Il clima in Thailandia è tropicale monsonico. Tuttavia a causa della sua conformazione geografica, la Thailandia, abbracciando ben 16° di latitudine, ha il clima più vario di tutto il Sud-Est asiatico. Il clima Thailandia è influenzato dai venti monsoni che originano tre stagioni meteorologiche a nord, ad est ed al centro, e due sole stagioni nell’area meridionale.

Go to Top