Spesso accadono situazioni ai limiti dell’assurdo su alcuni voli di linea come nel caso dell’American Airlines in partenza da Filadelfia, in Pennsylvania. Il volo in oggetto ha visto protagonisti due passeggeri seduti vicino, in cui uno dei due ha allertato le autorità presenti a bordo per il suo vicino abbastanza sospetto. In pratica, dopo una breve conversazione con la persona seduta al proprio fianco, il passeggero ha ben pensato di chiamare lo staff aereo perché intimorito dal suo vicino e i suoi appunti in lingua straniera incomprensibili.

A questo punto è scattato il sospetto di un probabile terrorista, innescando immediatamente i dovuti controlli sul povero malcapitato che è stato arrestato e scortato all’esterno del velivolo per approfondite indagini. Tutto sembrava filare nel verso giusto e una possibile situazione di pericolo sembrava scongiurata, quando dai controlli effettuati sul passeggero incriminato è emerso un dato scioccante: non si trattava di un terrorista ma di un brillante economista teorico matematico che stava eseguendo complesse equazioni matematiche, chi l'avrebbe mai detto che tutto questo avrebbe causato un forte ritardo aereo?

Chiaramente, l’intera vicenda ha creato non pochi disagi a bordo dell’aereo e soprattutto un fortissimo ritardo aereo causato dal falso allarme. In questo caso, il forte pregiudizio delle persone ha procurato un panico ingiustificato e soprattutto accusato, senza giusta motivazione, un individuo che stava semplicemente eseguendo il proprio lavoro causano inconsapevolmente un ritardo aereo. Ma le ferie in famiglia con i bambini sono salve! Le compagnie sono assicurate per il costo del biglietto.

Come si procede in questi casi? Buono, coupon, sconto o riaccredito, insomma i soldi si ricevono!

Per fortuna, la sicurezza a bordo e i controlli da terra sono stati tempestivi, appurando in pochissimo tempo che l’individuo a bordo non poteva essere considerato una minaccia ma solo un semplice economista che stava preparando un discorso di apertura per un evento. Riaccettato nuovamente a bordo del velivolo con le scuse dell’intero equipaggio, l’economista non ha avviato nessuna causa legale nei confronti della compagnia aerea, mentre il viaggiatore, che inizialmente ha allertato lo staff, è stato ricollocato su un altro volo di linea. Purtroppo, a causa di questo evento, i restanti passeggeri a bordo del velivolo hanno riscontrato non pochi problemi dovuti alla paura e all’enorme ritardo aereo accumulato per le opportune verifiche e accertamenti.

La soluzione è il rimborso per ritardo aereo: le ferie in famiglia con i bambini sono salve!

ritardo aereo

Eventi legati a sospetti terroristici non sono molto comuni ma, quando si verificano, creano innumerevoli disagi ma soprattutto un forte ritardo aereo. La situazione che si crea sicuramente non è allettante per i centinaia di viaggiatori a bordo degli aerei o in attesa nei vari terminal che si vedono costretti a far valere i propri diritti attraverso un rimborso per ritardo aereo. Alcuni enti e portali online, come www.flycare.eu , sono specializzati riguardo la tutela dei viaggiatori e nelle pratiche di risarcimento per voli con ritardo aereo o cancellati da parte della compagnia aerea. Se ci sono tutte le premesse per inoltrare la domanda di rimborso per ritardo aereo, lo staff di Flycare si impegnerà a fondo nella buona riuscita dell’iter legale contro la compagnia, con l’ottenimento di un indennizzo adeguato per il disagio subito, pari al costo del biglietto sotto forma di buono, coupon, sconto o riaccredito.

ritardo aereo

L’aspetto fondamentale è che l’intero iter burocratico e legale viene gestito in maniera del tutto gratuita e non impegnativa per il cliente, il quale dovrà solo attendere in buon esito della sentenza con successivo accredito sul proprio conto corrente della somma pattuita in origine. Con Flycare si vince sempre, anche in caso di risposta negativa del giudice, poiché il cliente non sarà tenuto a corrispondere nessun importo a titolo di spese per apertura e gestione della pratica.

Attacchi terroristici e ritardo aereo: cosa accade sul velivolo e in aeroporto

Gli attacchi terroristici, per quanto riguarda i viaggi in aereo possono essere di diverso tipo, i più frequenti sono quelli che riguardano esplosioni e altre dinamiche estremamente pericolose, ma uno degli attacchi terroristi più noti, anche se fortunatamente poco frequente è quello che riguarda il dirottamento dell’aereo. Diciamo che si tratta di un caso fortunatamente più raro del semplice ritardo aereo, ma l'eventualità purtroppo c'è vediamo quindi come gestire la situazione.

In questo caso, il terrorista, con l’ausilio di armi e minacce, costringe il pilota che dirige l’aereo a cambiare rotta, con l’obiettivo di atterrare in una città differente da quella programmata.

Gestire questa situazione può rivelarsi davvero molto difficile, sia per il personale di bordo che per tutti gli altri passeggeri. Anche per le autorità è effettivamente complicato intervenire in una simile situazione.

E se il ritardo del volo è dovuto a un dirottamento aereo? Ecco come comportarsi

Purtroppo, in una situazione del genere è davvero difficile capire come comportarsi, il panico e la paura prendono il sopravvento e ragionare a mente lucida è davvero difficile. Probabilmente anche il personale di bordo, sarà sorpreso da questa situazione, non capita di certo tutti i giorni di essere vittime di un attacco terroristico.

Tuttavia, il personale di bordo, almeno in via teorica, è stato formato ed istruito ad affrontare una situazione del genere. Quando ci si trova davanti un attacco terroristico, però riuscire ad essere razionali e addirittura indirizzare altre persone a seguire una determinata linea di comportamento, può risultare una missione impossibile, soprattutto se in ballo c’è la vita di queste persone.

 

Potrebbe interessarti

Clima Europa: tutti i climi del nostro continente

L’Europa si estende da nord a sud e abbraccia diverse latitudini che fanno si che il clima risulti vario a seconda della zona. Il continente europeo si estende interamente nell’emisfero boreale per una superficie di quasi 10 milioni di km².

Clima del Madagascar: ecco quando partire per una vacanza da sogno!

Immagine usata nell'articolo Clima del Madagascar: ecco quando partire per trascorrere una vacanza da sogno!

Il Madagascar si estende su un’area di circa 590mila kmq, un territorio così vasto è caratterizzato da condizioni climatiche differenti influenzate soprattutto dall’altitudine e dalla morfologia del territorio.

Il Clima alle Seychelles? Ecco il periodo migliore per visitarle

Immagine usata nell'articolo Il Clima alle Seychelles? Ecco il periodo migliore per visitarle

Il clima alle Seychelles e’ facilmente descrivibile, si tratta di un clima sempre caldo e costante durante tutto l’anno. Per essere più precisi si può definire il clima Seychelles come un clima tropicale ed umido.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Clima in Africa: tutte le informazioni per chi viaggia verso questa meta!

Clima in Africa

Valutare la migliore stagione per un viaggio in questo continente non è affatto una cattiva idea: esattamente come tutti gli altri continenti, quello africano presenta notevoli diversità fra una zona e un'altra con periodi dell'anno assolutamente sconsigliati (per via dell'eccessivo caldo del clima in Africa oppure per la presenza della stagione delle piogge).

Clima in Croazia: il meteo giusto per partire in vacanza!

clima in croazia

Il clima in Croazia varia a seconda della zona; è di tipo continentale caratterizzato da forti escursioni termiche nell’entroterra e di tipo mediterraneo con inverni non rigidi ed estati calde sulle coste. Durante i mesi invernali soffia la bora, il vento freddo che proviene da nord e che può anche essere molto violento; mentre in estate spira lo scirocco, un vento caldo che porta alte temperature e siccità.

Clima italiano: ecco tutte le informazioni

Il clima viene definito come l'insieme delle condizioni atmosferiche (temperatura, umidità, pressione, venti...) medie che caratterizzano una determinata regione geografica come l'Italia, ottenute da rilevazioni omogenee dei dati per lunghi periodi di tempo, determinandone la flora e la fauna, influenzando anche le attività economiche, le abitudini e la cultura delle popolazioni che vi abitano.

Leggi anche...

Isola d'Elba: una vacanza da sogno con i nostri consigli

  

Con l’arrivo del caldo e della bella stagione si inizia già a pensare all’organizzazione delle tanto desiderate vacanze estive per poter cercare finalmente di staccare la spina e godersi sole, mare e relax!

Leggi anche...

Outdoor in Maremma: i percorsi e le esperienze consigliate in bici

Outdoor in maremma
 

Con l’avvento della bella stagione non c’è niente di meglio che valutare delle bellissime escursioni in bicicletta per godere appieno della natura, del clima mite e dei paesaggi del nostro paese.

Leggi anche...

Il Clima alle Bahamas: cosa mettere in valigia? Te lo spieghiamo noi

Immagine utilizzata nell'articolo Il Clima alle Bahamas: cosa mettere in valigia? Te lo spieghiamo noi

Le Bahamas sono uno stato insulare che appartiene all'America Centrale. L'arcipelago è formato da più di 700 isole di forma e grandezza diversa, a poca distanza da paradisi quali Cubai Caraibi e la Florida.

Go to Top