Si trova in provincia di Trento l’unico gruppo dolomitico che sorge ad ovest del fiume Adige. Si tratta delle Dolomiti di Brenta, una sottosezione delle Alpi Retiche meridionali, che si sviluppa per circa 40 km da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest all’interno del parco naturale Adamello-Brenta.

Un territorio che si contraddistingue per le imponenti strutture rocciose, per i vividi colori (all’alba e al tramonto le rocce si colorano di rosa) e per gli ampi e suggestivi panorami. In questo tratto di montagna sono presenti oltre dieci rifugi oltre ad una serie di elevate cime (le più alte sono Cima Tosa, Crozzon di Brenta e Cima Ambiez, tutte oltre i 3100 metri) che si affacciano su località turistiche molto famose come Madonna di Campiglio, Pinzolo, Molveno, Andalo e Dimaro Folgarida (quest’ultimo noto per essere da anni il ritiro estivo del Napoli calcio).

Le Dolomiti di Brenta offrono da oltre un secolo la possibilità ad escursionisti e appassionati di raggiungere anche le vette più aspre, grazie ad una serie di sentieri perfettamente attrezzati. Da queste parti sono infatti presenti molte vie ferrate, che consentono anche ai meno esperti di montagna di affrontare i tanti percorsi che si snodano attraverso le pareti rocciose. Vediamo insieme quali sono alcuni tra i più suggestivi.

Via ferrata delle bocchette centrali

Tra le vie ferrate Dolomiti di Brenta più famose, troviamo la via delle bocchette centrali. Un percorso di circa 4 chilometri e 4 ore di durata complessiva, che conduce al cospetto di alcune tra le cime più maestose di queste zonecome la Torre di Brenta, il Crozzon, il Campanil Basso e il Campanil Alto e il Brenta alto.

Un itinerario davvero mozzafiato, articolato interamente tra i 2500e i 2800 metri di altezza per regalare sorci di ineguagliabile bellezza dal punto di vista paesaggistico. Si tratta di un percorso che presenta non pochi passaggi tecnici, consigliato quindi ad escursionisti esperti, ma perfettamente dotato di funi metalliche e scalette per la scalata.

Via ferrata Osvaldo Orsi

Un altro sentiero di media difficoltà e di impareggiabile bellezza è quello della via ferrata Osvaldo Orsi. Qui il dislivello è piuttosto elevato ma ci sono meno passaggi tecnici rispetto alla via delle bocchette centrali. L’itinerario prevede circa cinque ore di passeggiata per oltre 7 chilometri che collegano i rifugi Tuckett e Pedrotti. Il sentiero si sviluppa su una ghiaia stretta ma attrezzata, che costeggia la Busa degli sfulmini e la Busa degli armi, due catene che si stagliano lungo la parte orientale delle Dolomiti di Brenta.

Alfredo Benini

Questa è una delle vie ferrate considerate più semplici e adatte quindi anche a chi si trova alle prime armi con i sentieri attrezzati. Su questo percorso panormaico si giunge alle pendici di cima Falkner (circa 3mila metri di altitudine), una zona molto frequentata da alpinisti ed escursionisti. L’accesso tramite la cabinovia e lo scarso dislivello rendono questo itinerario piuttosto agevole, compatibilmente con delle condizioni meteo adeguate. Il percorso prevede 7 chilometri circa di passeggiata per circa 5 ore.

Claudio Costanzi

Questa è una vera e propria via alpinistica, situata nella parte nord del Gruppo del Brenta e non adatta a tutti. Si tratta infatti di un percorso di oltre 12 chilometri, che si dipanano lungo sentieri solitari ed esposti.

Sono necessarie circa dieci ore di cammino, un’ottima condizione fisica e una preparazione adeguata per affrontare creste strette e dislivelli imponenti. Questo itinerario regala panorami davvero maestosi e la possibilità di ammirare la natura incontaminata in tutta la sua selvaggia bellezza.

Potrebbe interessarti

Il clima a San Francisco: ecco come regolarsi per un viaggio

Gli Stati Uniti rappresentano sempre tra le mete più gettonate per effettuare dei viaggi all'estero e tra le varie località americane più ambite vi è senza alcun dubbio l'affascinante e vivace San Francisco, in California. Questa, infatti, è considerata la più europea tra le metropoli statunitensi e presenta, a coloro che la visitano, una sorta di miscuglio tra stili architettonici, cultura e tradizioni delle due sponde dell'oceano Atlantico.

Viaggi incentive: sai cosa sono? Te lo spieghiamo noi

Immagine usata nell'articolo Viaggi incentive: sai cosa sono? Te lo spieghiamo noi

I viaggi incentive sono organizzati dalle aziende allo scopo di "stimolare" e incentivare i dipendenti. Si tratta di operare in modo da fornire a tutti i lavoratori le informazioni necessarie per lavorare nel modo migliore, stimolandoli a migliorare.

Ritardo aereo per sospetto terrorismo: cosa succede in questi casi

Spesso accadono situazioni ai limiti dell’assurdo su alcuni voli di linea come nel caso dell’American Airlines in partenza da Filadelfia, in Pennsylvania. Il volo in oggetto ha visto protagonisti due passeggeri seduti vicino, in cui uno dei due ha allertato le autorità presenti a bordo per il suo vicino abbastanza sospetto. In pratica, dopo una breve conversazione con la persona seduta al proprio fianco, il passeggero ha ben pensato di chiamare lo staff aereo perché intimorito dal suo vicino e i suoi appunti in lingua straniera incomprensibili.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Il Meteo in Sud Africa: quando partire per questa meta esotica?

Immagine usata nell'articolo Il Meteo in Sud Africa: quando partire per questa meta esotica?

Il meteo in Sud Africa è vario perchè condizionato da tre fattori: dalla vasta estensione territoriale, dall’altitudine e dalla vicinanza con il mare. Infatti, questo esteso territorio è costituito da montagne, praterie, steppe, boscaglie, deserti di sabbia rossa e pianure costiere.

Il Clima in Cina: informazioni su meteo e temperature

Il Clima in Cina: informazioni su meteo e temperature

Il clima della Cina è molto vario a causa della grande estensione del paese. In generale, possiamo affermare che le differenze climatiche possono raggiungere i 30° tra le regioni meridionali e quelle settentrionali. Allo stesso modo variano le temperature e le precipitazioni che raggiungono nel centro-sud 1.500 mm all'anno, mentre solo 50 mm all'anno nel Nord-Ovest.

Meteo a Zanzibar: alla scoperta di una vera e propria perla africana

Immagine presa dall'articolo Meteo a Zanzibar: partiamo alla scoperta di una vera e propria perla africana

Una vacanza a Zanzibar è un’esperienza unica e indimenticabile. Nota come l’isola delle spezie perché da sempre fiorente mercato di chiodi di garofano e aromi esotici, Zanzibar con le sue bellezze e i suoi colori, attira turisti da tutto il mondo.

Leggi anche...

Destinazione Vacanze: il litorale abruzzese e Giulianova

Il litorale abruzzese è senz’altro una destinazione esotica per le vacanze, perché coniuga il fascino, la tranquillità e l’atmosfera degli atolli nel Pacifico con i servizi, gli alberghi, l’intrattenimento e la vivacità delle località più glamour.

Leggi anche...

Località sciistiche italiane: le mete più importanti al mondo!

In Italia, ogni appassionato di sport invernale sa quale siano le località sciistiche migliori da battere per seguire la traiettoria della neve che più lo soddisfi. Passiamo in rassegna le località del nostro paese e quelle più interessanti nel mondo

Leggi anche...

Il Clima in Oceania: quando viaggiare in Australia?

Il Clima in Oceania: quando viaggiare in Australia?

Oggi continuiamo il nostro viaggio virtuale, analizzano Il Clima in Oceania e più nello specifico in Australia. Le stagioni del clima nella zona relativa all'Oceania sono invertite rispetto a quelle dell'emisfero Nord del pianeta.

Go to Top