Il gruppo IAG holding rafforza la propria presenza in Puglia: già attivo sull'aeroporto di Bari e su quello di Brindisi con British Airways e Vueling, ora vede aggiungersi il collegamento tra lo scalo del capoluogo e Madrid assicurato da Iberia Express.

Riprendendo le parole di Antonio Vasile, il vice presidente di Aeroporti di Puglia, con la nuova tratta tra Bari e la capitale spagnola viene a completarsi il network di città internazionali che sono connesse con la Puglia. Lo scopo è quello di favorire una crescita, non solo in termini numerici, dei vettori attivi sul territorio regionale.

Che cosa cambia per Bari e i viaggiatori pugliesi

Un contesto simile contribuisce a promuovere lo sviluppo del mercato e, al tempo stesso, mette a disposizione soluzioni di valore elevato sia sul piano dell'efficienza che dal punto di vista della qualità. Non bisogna sottovalutare, infatti, la grandezza, il prestigio e l'importanza dell'hub di Madrid di Iberia, che viene considerato uno dei punti di collegamento principali sia con il Sud America che con il Centro America: in questi mercati Iberia è uno dei player più rilevanti. 

Quando saranno previsti i voli?

I voli avranno cadenza bisettimanale, e saranno operati il venerdì e il lunedì. Si tratta di una scelta che è stata valutata con l'intento di favorire chi vorrà viaggiare nel week end, da e per la Puglia: un paio di giorni bastano per una vacanza da sogno. Il collegamento Bari-Madrid è stato inaugurato pochi giorni fa con una cerimonia che ha previsto il classico water cannon da parte dei vigili del fuoco che hanno accolto i 168 passeggeri giunti a bordo dell'Airbus 320.

La crescita degli scali pugliesi

Bari, insieme con gli altri aeroporti pugliesi, è sempre più proiettato in una dimensione internazionale, in virtù di un network che va a toccare le rotte principali del Vecchio Continente. Il collegamento con Madrid gaantito da Iberia Express sarà valido per tutta la stagione estiva e durerà fino al prossimo 13 settembre. Esso permetterà di collegare due mete turistiche importanti come il Sud Italia e la Spagna, ma va tenuto presente che da Madrid Iberia permette di raggiungere, con il proprio hub, oltre 130 destinazioni in tutto il mondo.

Parcheggiare all'aeroporto di Bari

In vista di una vacanza indimenticabile in Spagna, dunque, vale la pena di iniziare a cercare i biglietti aerei, e magari anche a prenotare il parcheggio aeroporto Bari. Dal momento che quello ufficiale propone tariffe abbastanza elevate, però, conviene sfruttare l'alternativa che viene messa a disposizione da Parkos, il comparatore parcheggi aeroporto che permette di approfittare del miglior prezzo a disposizione. Grazie a questo servizio, è possibile prenotare il parcheggio aeroporto di Bari approfittando di soluzioni low cost: la procedura è tanto sicura quanto rapida. Una volta completata la prenotazione, si riceve subito la conferma che essa è andata a buon fine, e a quel punto si è liberi di decidere se pagare al momento dell'arrivo o subito, direttamente online.

Risparmiare tempo e denaro

Usando Parkos si ha la certezza non solo di risparmiare denaro, visto che si scoprono le tariffe più basse, ma soprattutto si può risparmiare tempo: non si è costretti a navigare tra i vari siti web dei fornitori di parking, in quanto in pochi secondi si ottiene un elenco completo di tutte le soluzioni disponibili, che possono essere mostrate anche in ordine di prezzo, dal più basso al più alto. Se si è interessati a ottenere ulteriori informazioni a proposito dei parcheggi aeroporto di Bari, inoltre, si ha l'opportunità di leggere le recensioni che sono state lasciate dai clienti precedenti: ovviamente solo loro possono pubblicare i commenti, che dunque sono sempre verificati.

Perché scegliere Parkos

Il principale punto di forza che contraddistingue Parkos è rappresentato dalla possibilità di mettere a confronto diverse opzioni ai prezzi più bassi: i vari parking possono essere valutati, comunque, non solo in base ai costi, ma anche in funzione della qualità che si può dedurre dalle recensioni, a seconda della distanza o tenendo conto dei servizi extra che vengono offerti, come per esempio il car valet o il transfer in bus navetta già compreso nel prezzo. Si può scegliere, ancora, se optare per un parcheggio scoperto o al coperto. La sicurzza viene sempre garantita, mentre le prenotazioni possono essere modificate o cancellate gratuitamente. Già, ma quanto si spende per lasciare la macchina nei pressi dell'aeroporto? I prezzi più bassi partono da circa 30 euro alla settimana: davvero niente male.



Potrebbe interessarti

Il Clima alle Maldive: temperature e meteo nelle isole

Il clima alle Maldive è di carattere tropicale e condizionato dalla presenza dei monsoni. I venti monsonici caratterizzano due stagioni: l’inverno asciutto e l’estate umida.

Leggi tutto...

San Francisco: com’è il clima?

Gli Stati Uniti rappresentano sempre tra le mete più gettonate per effettuare dei viaggi all'estero e tra le varie località americane più ambite vi è senza alcun dubbio l'affascinante e vivace San Francisco, in California. Questa, infatti, è considerata la più europea tra le metropoli statunitensi e presenta, a coloro che la visitano, una sorta di miscuglio tra stili architettonici, cultura e tradizioni delle due sponde dell'oceano Atlantico.

Leggi tutto...

Come organizzare una crociera sui Fiordi Norvegesi

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Località e luoghi da visitare in Norvegia


Per organizzare una crociera sui fiordi norvegesi c’è innanzitutto da capire il giusto itinerario, scegliendo tra le molte promozioni offerte dalle compagnie marittime, quella più vicina alle proprie esigenze.

Inoltre bisogna tenere in considerazione la durata della vacanza, in quanto si tratta di un territorio estremamente ampio in cui le crociere più lunghe, che arrivano molto a nord nelle prossimità del Circolo Polare Artico, possono durare anche due settimane.
Tra i luoghi più belli da visitare ci sono assolutamente i fiordi norvegesi di Geiranger, nota per ospitare la via dei Troll, una valle magica con un paesaggio surreale ed emozionante.

Non può assolutamente mancare una gita ai fiordi di Oslo, la capitale, che con le sue moltissime isole è un luogo perfetto per passare qualche giorno contemplando la calma di questi posti unici al mondo, o per scendere e fare una passeggiata in una delle varie cittadine in uno stile tutto scandinavo.

Per i più coraggiosi segnaliamo anche Pulpit Rock (il suo nome originario sarebbe Preikestolen), una roccia che cade a picco sul fiordo di Lyse che con i suoi 600 metri di altezza consente di godere di un panorama incredibile.
Non essendoci nessun tipo di protezione è un itinerario particolarmente suggestivo ma, assolutamente non adatto per chi soffre di vertigini.

Quando partire?
Il periodo preferito per una crociera alla conquista dei fiordi norvegesi è sicuramente periodo estivo, quando il ghiaccio e le temperature polari si defilano lasciando il posto all’incredibile spettacolo tratteggiato dal risveglio della natura nordica. Partire da maggio a settembre assicura un clima mite e giornate calde e notti fresche, ideali per dormire serenamente.
Ovviamente non bisogna confondere il periodo estivo della Norvegia con quello italiano, quindi è raccomandabile preparare un abbigliamento adatto, con vestiti adeguati sia a calde e soleggiate giornate di bel tempo, che a quelle più fredde e soprattutto ventose.

L’ideale quindi è partire in estate ma prepararsi con abiti primaverili, che possano essere tolti con facilità in caso di sbalzi termici, oltre a una reflex di buona qualità immancabile per immortalare i paesaggi di rara bellezza che solo questo spicchio di paradiso sa regalare ai fortunati visitatori!

Clima Venezuela: temperature e meteo della regione

Il clima del Venezuela cambia a seconda della regione. In linea generale, il clima Venezuela è di tipo Tropicale caratterizzato da due stagioni: la stagione secca e quella delle piogge.

Leggi tutto...

Carnet Trenitalia: ecco come risparmiare!

Per chi utilizza molto il treno, gli abbonamenti Trenitalia sono fondamentali. Ne esistono di diverse tipologie oltre che prezzo: prima dell'acquisto, scegliete bene in base all'utilizzo che farete della rete ferroviaria del paese.

Leggi tutto...

I più condivisi

Il clima in Asia: a cosa va incontro chi viaggia verso l'Oriente?

Parlare di vacanze in Asia significa aprire un mondo enorme per il quale non basterebbero anni. Le mete sono numerose e molto differenti: dai territori selvaggi del Laos, alla densissima Cina; dall'antica Cambogia all'ipertecnologico Giappone.

Leggi tutto...

Alla scoperta dei Caraibi: meteo e temperature

ll clima ai Caraibi è tipicamente tropicale. Le temperature sono gradevoli e si attestano su una temperatura media annuale di 25 gradi centigradi con un’escursione termica da una stagione all'altra di circa 3°C o 5°C, per 365 giorni l'anno, rendendo il mare caldo e piacevole.

Leggi tutto...

Clima subtropicale: quali zone interessa?

Il clima Subtropicale è presente in quelle aree geografiche al di sotto del Tropico del Capricorno e al di sopra del Tropico del Cancro e i 40° di Latitudine, in entrambi gli emisferi Australe e Boreale.

Leggi tutto...

Clima Appenninico in Italia: meteo e temperature

Il clima Appenninico influenza tutta la catena montuosa appenninica che si estende lungo l’Italia peninsulare.

Leggi tutto...

Una vacanza fai da te In Sardegna...mete e noleggio barca a vela

La Sardegna è uno dei luoghi più apprezzati da parte dei turisti durante il periodo estivo. Sull'isola sarda ci sono moltissime mete consigliate da visitare per vivere un'esperienza indimenticabile.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Tarragona: per una vacanza in spiaggia “panem et circenses”

Una città assolutamente da visitare della Spagna, in cui la storia e l’arte si sono fusi nella vita quotidiana, è Tarragona sulla costa Daurada. La città gode del clima temperato e mite tipico delle zone che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Inoltre la località offre bellezze uniche e particolari tanto che l’insieme archeologico della città catalana è stato definito Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Alto Adige: vacanze innevate per gli amanti degli sport invernali

Organizzare una vacanza nei mesi invernali in Alto Adige vuol dire vivere una bellissima esperienza fra i paesaggi meravigliosi delle Dolomiti godendo delle piste innevate e dei sentieri che riescono ad accontentare anche il turista più esigente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Clima Mauritius: quando visitare il paese

Da diversi anni sono considerate una delle mete turistiche migliori da visitare per vacanzieri italiani ed europei in generale, le Isole Mauritius rappresentano un vero e proprio paradiso terrestre per coloro che vogliono rilassarsi in un ambiente naturale bellissimo e selvaggio, tuttavia senza rinunciare a diversi comfort.

Leggi tutto...
Go to Top