Uno dei sogni più frequenti di un italiano è quello di possedere un bello yacht personale, con cui poter solcare in mari, divertirsi in bella compagnia e magari trascorrere una vacanza da nababbi in qualche splendida località. Tuttavia, questo genere di imbarcazione, a differenza della barca a vela, non è alla portata di tutti, non solo per i costi di acquisto ma anche per il suo mantenimento annuale. Di conseguenza, questo genere di mezzo tende a restare spesso un sogno di tanti appassionati del mare e la realtà di pochi.

Comunque sia, le idee originali, anche in questo settore, non mancano, perciò sebbene presto non si potrà avere a disposizione uno yacht tradizionale, almeno si potrà avere la possibilità addirittura di costruire un mini yacht personale oppure, per chi ne ha i mezzi finanziari, acquistarne uno molto originale, naturalmente Made in Italy. Andiamo ad approfondire in dettaglio di che genere di mini yacht stiamo parlando e che forse presto potremo vedere navigare nei nostri mari.

Mini yacht, piccolo ed economico

Si potrà veleggiare per i mari, su un’imbarcazione piccola, di poco meno di 6 metri di lunghezza, ma si potrà avere questa magnifica ebbrezza. Infatti, l’idea di Don McIntyre, australiano ultrasessantenne e organizzatore della Golden Globe Race 2018 (discussa e avventurosa gara nautica intorno al mondo, effettuata da imbarcazioni vecchie e senza alcuna strumentazione) è quella di realizzare un piccolo prototipo di mini yacht. 

Questo dovrebbe essere lungo 5,80 metri, in compensato marino e che possa essere facilmente trasportabile anche in auto ed al tempo stesso economico. Infatti la spesa dovrebbe attestarsi intorno ai 300 Dollari. Tuttavia la caratteristica principale è che si possa costruire da soli. Questo australiano amante dell’avventura ha l’obiettivo dunque di realizzare un mini yacht particolare: il ClassMini 5,80.

In particolare, l’idea è quella di costruire un mini yacht da grande altura, di genere One Design (cioè monotipo), che abbia due caratteristiche fondamentali: sia facilmente realizzabile, anche da soli volendo, ed abbia costi molto contenuti. Tale imbarcazione potrà navigare negli oceani, grazie ad uno scafo che sia piccolo, sicuro e maneggevole. L’albero potrà essere diviso in due, mentre chiglia e timone saranno estraibili, così questo mini yacht si potrà trasportare anche sul rimorchio di un’auto.

Questo scafo al momento è in fase di realizzazione e dovrebbe essere pronto per la metà del 2021. Una volta varato, lo stesso navigatore australiano lo testerà partecipando alla regata Solo 5.80 Transat, una traversata che dovrebbe partire negli ultimi mesi del 2021 dal Portogallo. Tuttavia, come vedremo, questa non è l’unica idea originale di mini yacht da trovare sul mercato.

Un piccolo gioiello italiano

Il suo nome è Jet Capsule, ma è rigorosamente Made in Italy e si presenta con una linea compatta e molto originale. Difatti, essa deriva da quella delle navette di salvataggio delle grandi navi cargo che navigano sugli oceani. Gli elementi principali di questo mini yacht sono le sue dimensioni ridotte, unite a performances di alto livello. Questa imbarcazione, inoltre, è fornita di vetri sono fotocromatici e pannelli fotovoltaici.

La motorizzazione di questo mini yacht è diesel o benzina, con potenza da 315 a 740 cavalli e sistema propulsivo a idrogetto. Le dimensioni, come detto, sono alquanto ridotte: 3,5 metri di larghezza per 7,5 metri di lunghezza. Il Jet Capsule è un natante molto versatile e funzionale, ma che non tralascia l’eleganza. Esso può essere utilizzato come tender di mega yacht oppure come taxiboat su diversi specchi d’acqua.

mini yacht 2

La tipologia full optional di questo mini yacht comunque è fornita di ogni genere di comfort e si possono installare diversi accessori. Infatti, lo spazio a bordo consente di poter inserire una cucina a scomparsa, dei piccoli divani, il bagno e tutto il necessario per avere a disposizione appunto un mini yacht abitabile e confortevole, per poter effettuare delle navigazioni sul mare.

Il costo, purtroppo, non è accessibile a tutti. Infatti si parte dai 150.000 Euro, una cifra simile d’altronde ad altre imbarcazioni dello stesso tipo e quindi cabinati delle medesime dimensioni. La versione con tutti gli accessori invece può arrivare a 250.000 Euro. Un mini yacht quindi che, rispetto al precedente, non è alla portata di tutte le tasche, ma che rappresenta un piccolo gioiello della nautica italiana e che presto vedremo navigare sui mari.

Luoghi del Mediterraneo da visitare su un mini-yacht

La pandemia ha sicuramente portato con sé la necessità di rivedere il nostro modo di fare vacanza ed è per questo che durante l’estate appena trascorsa si è stati spettatori di un evento sicuramente prevedibile e cioè quello del noleggio di mini-yacht, yacht di lusso e barche per poter visitare i luoghi del nostro bel paese in totale tranquillità e relax.
Non c’è infatti nulla che doni un senso di libertà come quello che si prova mentre ci si ritrova su un mini-yacht cullati dal mare, oppure quello offerto dalla possibilità di fare un bel bagno appena svegli, oltre che la possibilità di godere di albe e tramonti unici.

Se quindi siete interessati ad una vacanza di questo genere sia perché amate il mare sia perché amate il lusso e il relax che solo un mini-yacht può offrire ecco che vi presentiamo alcune delle destinazioni migliori tra cui scegliere per vivere giorni che ricorderete per il resto della vostra vita.

Tra le destinazioni maggiormente gettonate non può naturalmente mancare il Mediterraneo con le sue numerose perle tra cui spicca la Sardegna che, in yacht o no, è sicuramente una delle mete predilette da tutti coloro i quali amano il mare, le spiagge appartate, le acque cristalline.
Tra le piccole isole non si possono non citare la bellissima Lampedusa con la sua Spiaggia dei Conigli che lascia senza parole chiunque abbia la fortuna di andarci, ma anche le isole Eolie, uniche nel loro genere, proprio come pressoché tutte le coste siciliane.

Uno dei porti più utilizzati per piccole crociere in mini-yacht per la Sicilia è sicuramente quello di Palermo. Da qui possiamo iniziare la nostra vacanza visitando i vari luoghi d’interesse della città, come la Cattedrale, il Palazzo dei Normanni ed il caratteristico mercato di Ballarò. 

Per le nostre tappe abbiamo l’imbarazzo della scelta ma sicuramente non possiamo nono fermarci nell’incredibile Riserva dello Zingaro. I suoi fondali radunano appassionati di snorkeling da tutto il mondo e con la nostra barca non possiamo perdere questa occasione di osservare dei fondali marini così vivi. 

Risalendo verso San Vito lo Capo, possiamo fermarci a fare visita a Scopello, uno splendido borgo a picco sul mare. La stessa San Vito Lo Capo ci può regalare emozioni uniche, con la sua tonnara e piscine naturali come il cosiddetto Lago di Venere, dalle acque limpide e cristalline. 

Continuando verso ovest la nostra navigazione, a largo di trapani troviamo le Isole Egadi, luoghi di straordinaria cultura e di natura incontaminata. Si tratta di 10 isole, tra cui le famose Levanzo e Favignana. 

Favignana ospita quella che è stata definita più volte la spiaggia più bella d’Italia, ovvero Cala Rossa. Una spiaggia immersa tra le cave di tufo, dalla sabbia bianchissima ed un mare che non ha nulla da invidiare a ben più noti luoghi esotici. 

mini yacht

Le isole, sono il luogo perfetto per vivere alcuni giorni all’insegna della natura più selvaggia, godendosi ogni centimetro di acqua per praticare immersioni subacque e snorkeling. 

Se vogliamo, invece che a Ovest, dirigerci verso est partendo dal porto di Palermo, una tappa obbligata è sicuramente Capo d’Orlando. Deve il suo nome ad antiche leggende legate a Carlo Magno ed ai suoi ufficiali dell’esercito. I Suoi 8km di spiaggia sono costellati da sabbia granulosa con dei colori dell’acqua da togliere il fiato, dal verde acqua fino al turchese e all’azzurro. 

Qui possiamo proseguire verso le spiagge ed i panorami di Milazzo e da lì deviare verso le fantastiche Isole Eolie. Riconosciute come Patrimonio dell’Unesco, queste isole racchiudono una natura incontaminata unica al mondo, tra i fantastici paesaggi marini e i caratteristici ambienti vulcanici. 

Se siete alla vostra prima esperienza su un mini-yacht il nostro consiglio è quello di trascorrere le vostre vacanze sulla costiera amalfitana che offre navigazioni brevi, rilassanti e soprattutto paesaggi mozzafiato senza lasciare indietro la possibilità di fare shopping ed acquistare prodotti e oggetti unici che vi permettano, una volta a casa, di ricordare l’esperienza unica nel suo genere.
Questa scelta vi offre la possibilità di visitare le famosissime Capri, Amalfi ed Ischia che tutti dovrebbero visitare almeno una volta nella vita.

In più, da Ischia, se avete ancora giorni a disposizione, proseguite la navigazione e raggiungete Procida che si trova solo a due miglia di distanza e la prossima estate è anche la Capitale della Cultura.
Viceversa potreste anche decidere di andare verso l’arcipelago delle Pontine e raggiungere Ventotene: un’altra oasi di pace, acque cristalline e relax; insomma perdetevi per le acque del Mediterraneo e vi ricaricherete dopo tutto quanto vissuti in questi due ultimi anni.

 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Clima Atlantico: scopriamo le temperature di questa zona!

Il clima atlantico è caratterizzato inverni miti, estate fresche e precipitazioni frequenti in tutto l’arco dell’anno.

Il clima in Asia: a cosa va incontro chi viaggia verso l'Oriente?

Asia.jpg

Parlare di vacanze in Asia significa aprire un mondo enorme per il quale non basterebbero anni. Le mete sono numerose e molto differenti: dai territori selvaggi del Laos, alla densissima Cina; dall'antica Cambogia all'ipertecnologico Giappone.