L'America, così come tutte le grandi nazioni, presenta un'interessante varietà di situazioni climatiche. Il clima degli USA viene generalmente diviso in nove zone, di cui presentiamo una breve descrizione.

È tuttavia importante chiarire che ogni stato presenta caratteristiche differenti e può essere opportuno o pensare prima alla meta e scegliere poi quando andare oppure individuare il periodo di riferimento e decidere in base a questo dove recarsi.

Le varie aree climatiche in USA

  • la prima, il New England, comprende la parte nord-est della costa atlantica, ed è caratterizzata da estati calde e secche ed inverni rigidi, con temperature che scendono di poco sotto lo zero, a causa degli afflussi di aria fredda provenienti dalla Corrente del Labrador, e piogge abbondanti. Il periodo più adatto per recarsi nel New England è l’inverno, soprattutto per gli amanti degli sport invernali.
  • la zona centrale della costa occidentale, il Mid-Atlantic, si differenzia dal New England perché le estati sono molto più calde ed umide, mentre gli inverni sono ugualmente rigidi. È consigliabile viaggiare in questa zona durante l’estate, poiché le città sono meno affollate.
  • nel Mid-West, cioè la zona che circonda i Grandi Laghi, presenta le stesse caratteristiche climatiche del Mid-Atlantic.
  • il Sud-est, la zona che va dal North Carolina alla Florida, possiede un clima favorevole. Gli inverni non sono eccessivamente rigidi e il caldo estivo è asciutto e piacevole, e questo lo rende località adatta alle vacanze durante tutto l’anno.
  • gli Stati del Sud sono più miti, con inverni moderati ed estati non troppo calde ma afose.
  • molto più caldo è il Sud-Ovest, con punte di 40- 45 gradi, che rendono le estati torride. Il periodo più adatto sono i mesi da gennaio a maggio.
  • differente è il clima delle Grandi Pianure, che presentano abbondanti nevicate invernali ed estati fresche. Le stagioni più consigliate sono la primavera e l’estate. In questa zona sono frequenti i cicloni tropicali e le tempeste di vento.
  • simile è il clima sulle Montagne Rocciose, con un clima tipicamente montano, sono consigliate in inverno per gli impianti sciistici, ma visitabili anche in primavera ed estate per i meravigliosi paesaggi che offrono.
  • il West offre una grande varietà di climi, che vanno dal rigido freddo del Nord al caldo terribile della Death Valley, in cui si raggiungono anche i 58°. Questa zona gode del clima degli USA più simile a quello europeo.

Il clima di New York

Il clima New York è caratterizzato da estati calde e secche ed inverni rigidi, con temperature che scendono di poco sotto lo zero, a causa degli afflussi di aria fredda provenienti dalla Corrente del Labrador, e piogge abbondanti.

Le precipitazioni interessano soprattutto i primi mesi dell’anno e i mesi di luglio e agosto, periodo in cui le più alte temperature e la pioggia rendono il tasso d’umidità altissimo.

Nei mesi invernali da dicembre e febbraio la temperatura media di New York oscilla tra i 0° e i 4° ed in questo periodo è facile incontrare piogge, gelo e neve.

La temperatura New York in primavera e autunno va dagli 8° ai 15°, mentre l’estate registra una temperatura New York intorno ai 20° (giugno e settembre) – 24° (luglio ed agosto).

In estate, l'umidità raggiunge delle percentuali altissime e ciò fa sembrare molto più alta la temperatura esterna.

Forse il periodo migliore per recarsi a New York è compreso tra la metà di settembre la metà d’ottobre, oltre al mese di maggio e giugno. Tale periodo però corrisponde all’alta stagione per le strutture ricettive e quindi, oltre ad incontrare numerosi turisti, i prezzi delle sistemazioni alberghiere sono più alti.

Il clima della Florida

Il clima Florida è di tipo subtropicale umido, mentre nella regione più meridionale invece si registra un clima tropicale simile a quello dell’America centrale. Il clima Florida è caratterizzato da estati lunghe e calde, ma al contempo caratterizzate da frequenti precipitazioni. Gli inverni sono invece più brevi e con temperature meno elevate, ma non freddi.

Una delle caratteristiche principali del clima Florida è l’altissimo tasso d’umidità durante la stagione estiva. Le frequenti precipitazioni e soprattutto gli uragani provenienti dall’Atlantico ne sono la causa principale. E’ proprio l’umidità e la temperatura a scandire il susseguirsi delle stagioni del clima Florida. Nel paese si registra una stagione secca che corrisponde all’inverno e una stagione umida in estate.

I tornado colpiscono soprattutto le aree meridionali della Florida, durante la stagione estiva e autunnale. La zona della Florida Centrale è conosciuta anche come la capitale dei fulmini poiché ne cadono più che in ogni altra area degli USA. Anche se alcuni cicloni si sviluppano fuori stagione il periodo degli uragani interessa la stagione tra dal 1° giugno e il 30 novembre.

La temperatura media a Tallahassee, nel nord-ovest, è di 20 °C, mentre a Fort Lauderdale, nel sud-est, è di circa 25 °C. La Corrente del Golfo mitiga in parte il clima Florida. La temperatura in estate oscilla intorno ai 32°, ma a volte supera i 39°. In agosto, alle Everglades si raggiungono tranquillamente i 40° e la percentuale di umidità arriva al 100%.

Da un punto di vista climatico, il momento migliore per visitare la Florida è durante la stagione secca (da dicembre a maggio), evitando gli umidi mesi estivi. D’altra parte è bene ricordare che in inverno l’acqua del Golfo del Messico è fredda, mentre nelle Keys e sulla costa atlantica è piacevole fare il bagno durante tutto l’anno.

Quando andare

Come si accennava, ogni regione ha una diversa stagione ideale per accogliere i turisti.

Per recarsi a New York è quindi preferibile scegliere l'autunno. Lo stesso si può dire per Los Angeles che, godendo di un clima mediterraneo, ha inverni miti ed estati calde e secche. Per San Francisco si possono preferire i mesi che vanno da aprile a settembre.

Nella zona del sud-est (Louisiana, ad esempio), sono ottime le stagioni intermedie – autunno e primavera – ma il clima non è mai inclemente, quindi si può andare tutto l'anno.
La Florida, invece, ha un clima tropicale: novembre-aprile, che purtroppo coincide con l'alta stagione, è il periodo migliore per la vita da spiaggia.

Nelle pianure centrali (Michigan, Oklahoma), gli inverni sono freddi e le estati calde ma non troppo: se si vuole apprezzare lo sci e le altre specialità invernali, allora la stagione fredda va bene; altrimenti, l'estate vi permette di rilassarvi in tranquillità.

La zona del Texas e Dallas, invece, è molto torrida in estate.
La California, infine, è di tipo mediterraneo risultando abbastanza accogliente – probabilmente il clima in USA più mite.

Questa è solo una panoramica generale della situazione ambientale degli USA. Sicuramente è opportuno, in vista di un viaggio, informarsi precisamente sulle località oggetto del nostro interesse.

Che tipo di viaggio

Ma il clima in USA non influenza solo il periodo della nostra vacanza quanto anche cosa possiamo fare.

Se cerchiamo ottime occasioni per gli sport invernali, allora è quella la stagione per la quale organizzare un viaggio negli stati del nord. Se vogliamo, invece, visitare le città, allora tutto l'anno va bene, a patto di voler affrontare il rischio della pioggia.
Se vogliamo invece goderci la spiaggia, allora dobbiamo optare per la stagione estiva.

In ogni caso, basta munirsi di un po' di buon senso e della volontà di investire del tempo e, anche da soli, è possibile organizzare la propria vacanza negli Usa.
I siti da consultare sono, sicuramente, Tripadvisor e Skyscanner: il primo per l'alloggio e il secondo per i voli e, in più, la nostra guida che vi illustra cosa vedere negli Usa.



Potrebbe interessarti

Ritardi aerei per sospetto terrorismo

Spesso accadono situazioni ai limiti dell’assurdo su alcuni voli di linea come nel caso dell’American Airlines in partenza da Filadelfia, in Pennsylvania. Il volo in oggetto ha visto protagonisti due passeggeri seduti vicino, in cui uno dei due ha allertato le autorità presenti a bordo per il suo vicino abbastanza sospetto. In pratica, dopo una breve conversazione con la persona seduta al proprio fianco, il passeggero ha ben pensato di chiamare lo staff aereo perché intimorito dal suo vicino e i suoi appunti in lingua straniera incomprensibili.

Leggi tutto...

Prezzi e indirizzi dell'Aquapiper: il parco acquatico di Guidonia

L’aquapiper è il parco divertimenti acquatico di Guidonia, a soli 20 minuti da Roma. Si trova al km 29.300 di via della Maremmana Inferiore – Guidonia Montecelio.

Leggi tutto...

In vacanza con la babysitter

E’ già tempo di pianificare le vacanze estive o, probabilmente, le avete già programmate. Avete mai pensato di portare la babysitter in vacanza con voi? Potrebbe essere un valido aiuto! E’ come una ragazza alla pari che, però, in questo caso vive con la famiglia solo per la durata della vacanza. Ecco i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta:

Leggi tutto...

Vaccinazioni per Zanzibar: cosa prendere prima del viaggio

Prima di recarsi a Zanzibar, così come in altri paesi tropicali e dell'Africa in genere, è bene conoscere quella che è la situazione sanitaria, e se è il caso di effettuare particolari vaccinazioni prima della partenza.

Leggi tutto...

Carnet Trenitalia: ecco come risparmiare!

Per chi utilizza molto il treno, gli abbonamenti Trenitalia sono fondamentali. Ne esistono di diverse tipologie oltre che prezzo: prima dell'acquisto, scegliete bene in base all'utilizzo che farete della rete ferroviaria del paese.

Leggi tutto...

I più condivisi

Meteo Zanzibar a gennaio: alla scoperta di una perla africana

Una vacanza a Zanzibar è un’esperienza unica e indimenticabile. Nota come l’isola delle spezie perché da sempre fiorente mercato di chiodi di garofano e aromi esotici, Zanzibar con le sue bellezze e i suoi colori, attira turisti da tutto il mondo.

Leggi tutto...

Clima Mediterraneo

Caratteristiche clima Mediterraneo: Il clima Mediterraneo è caratterizzato da temperature e condizioni atmosferiche temperate e miti. Le estati sono calde ed asciutte, gli inverni sono piovosi ma miti con temperature che ogni tanto scendono sotto lo zero, le primavere sono piovose con giornate calde e l’autunno è caratterizzato da un clima non rigido.

Leggi tutto...

Case in affitto a Formentera: le offerte più convenienti

A metà strada tra informazione e turismo. L’articolo che presentiamo oggi vuole essere uno spunto per l’organizzazione di una vacanza nella splendida isola di Formentera. Presentiamo infatti dei link all’interno dei quali potersi informare e poter prenotare la casa in affitto a Formentera. La popolazione cresce durante il periodo estivo, visto che l'isola è una delle mete preferite in Europa.

Leggi tutto...

Clima e meteo in Croazia: scopri quando partire!

Il clima della Croazia varia a seconda della zona; è di tipo continentale caratterizzato da forti escursioni termiche nell’entroterra e di tipo mediterraneo con inverni non rigidi ed estati calde sulle coste. Durante i mesi invernali soffia la bora, il vento freddo che proviene da nord e che può anche essere molto violento; mentre in estate spira lo scirocco, un vento caldo che porta alte temperature e siccità.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Palma de Maiorca: spiagge fuori dal comune!

Maiorca è la maggiore tra le isole Baleari. Conta ben 750.000 abitanti, molti dei quali vivono nel capoluogo: sono in molti a scegliere le spiagge di Palma de Maiorca come destinazione per le vacanze, soprattutto nel periodo estivo; è facilmente raggiungibile dall'Italia e consente di trascorrere una vacanza tra bellezze naturali e culturali.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Alto Adige: vacanze innevate per gli amanti degli sport invernali

Organizzare una vacanza nei mesi invernali in Alto Adige vuol dire vivere una bellissima esperienza fra i paesaggi meravigliosi delle Dolomiti godendo delle piste innevate e dei sentieri che riescono ad accontentare anche il turista più esigente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

I Monsoni: tutte le informazioni sulle regioni monsoniche

Spesso se ne sente parlare nei documentari naturalistici televisivi oppure, purtroppo, in occasione di eventi drammatici, quali cicloni o tifoni che colpiscono alcune aree geografiche dell'Asia, tuttavia i Monsoni rappresentano un evento climatico consueto, a cui diverse popolazioni ormai sono abituate. Il loro nome deriva dalla lingua araba ed in particolare dal termine "Mawsim" (traducibile in Italiano con "stagione"), per indicare proprio la caratteristica stagionale di questo fenomeno climatico assai particolare. Cerchiamo di capire meglio in cosa consistono.

Leggi tutto...
Go to Top