Da diversi anni sono considerate una delle mete turistiche migliori da visitare per vacanzieri italiani ed europei in generale, le Isole Mauritius rappresentano un vero e proprio paradiso terrestre per coloro che vogliono rilassarsi in un ambiente naturale bellissimo e selvaggio, tuttavia senza rinunciare a diversi comfort. Questa località insulare si trova ad alcune centinaia di chilometri ad Est di Madagascar, nella zona sud-orientale del continente africano, in pieno oceano Indiano.

Ad attirare tantissimi turisti, non è soltanto un ambiente naturale suggestivo fatto di spiagge dalla sabbia dorata ed acque cristalline, ma anche la cultura, monumenti e la gastronomia assai particolare. A proposito di quest'ultima, essa rappresenta un miscuglio tra diverse tradizioni: quella creola (notevolmente speziata), quella raffinata francese (dovuta alla dominazione transalpina per circa un secolo) e infine quella cinese. Essendo quindi stato un Paese che ha visto passare numerosi dominatori, sia la sua cucina che la cultura ne sono rimaste influenzate.

Prima di partire e trascorrere qualche settimana di vacanza in questa splendida località è molto importante conoscerne le condizioni climatiche ed il periodo migliore per il soggiorno. Ricordiamo, infatti, che il Paese si trova lungo la traettoria di passaggio dei cicloni, anche se raramente ne vengono colpiti, come accenneremo in seguito. Comunque, essi rappresentano un elemento meteorologico, sia pur estremo, di cui bisogna sempre tener conto. Quali sono tuttavia le condizioni ambientali che si trovano?

Il clima alle Mauritius è di tipo tropicale, anche se si presentano delle differenze a seconda della regione. Il clima Mauritius include due grandi aree climatiche: Area Ovest-Nord e area Est-Sud. In generale, sugli altopiani si registrano circa 4° - 5° in meno rispetto alla temperatura della costa.

Inoltre, si diversifica sulle due coste: la costa est presenta un clima e una temperatura secca nei primi mesi dell’anno, mentre tali condizioni climatiche non interessano la costa occidentale influenzata in quel periodo da frequenti precipitazioni.

Estate tutto l'anno!

Il clima Mauritius è caldo tutto l’anno. I mesi più caldi sono quelli compresi tra novembre e aprile caratterizzati da temperature che oscillano tra i 20° - 26° all’interno delle isole e tra i 25° e i 35° lungo le coste. I mesi più freddi alle Mauritius sono i mesi compresi tra Maggio e Ottobre con temperature comprese tra i 13°C e i 23°C nelle alture interne e tra i 18°C e i 25°C sulla costa. Questo periodo più freddo presenta però un tasso d’umidità più basso poiché non vi sono piogge frequenti; la temperatura dell’acqua però non è molto alta.

Il clima è condizionato anche dal periodo delle piogge che caratterizza i mesi di gennaio, febbraio e marzo; l’isola è colpita da cicloni in media una volta ogni 10 – 15 anni.

Quando visitare l'isola?

Questa zona rimane sempre tra le più economiche tra le mete turistiche, con i soggiorni che possono subire una sensibile riduzione se si decide di prolungare la vacanza. Ovviamente tutto ciò sarà influenzato dalla scelta dell’albergo, se quello economico o se quello lussuoso. Nella Regione sono presenti diversi centri dove cambiare la propria valuta e le carte di credito sono accettate dovunque.

I periodi migliori per visitare questa splendida isola sono la seconda parte di Maggio e nel mese di Ottobre. Nel periodo che va da Giugno ad Agosto, il clima è un pò fresco e maggiormente nuvoloso, ma adatto ad eventuali escursioni e visite in diverse aree del Paese. Con Novembre tuttavia inizia la stagione dei cicloni, mentre i primi mesi dell'anno risultano, come abbiamo visto, decisamente piovosi e con un clima considerevolmente afoso. Di conseguenza, non molto consigliabili per effettuare un soggiorno.

In una vacanza effettuata durante l'inverno locale (Giugno-Agosto), si potrebbero portare felpe e vestiti leggeri ed un impermeabile eventualmente, mentre in estate (Dicembre-Febbraio) è suggerito un vestiario leggerissimo, ma abbinato ad un ombrello.

Il mercato dei turisti

Da sempre quest’isola viene scelta per il fascino del luogo, per il mare così cristallino e per quella sensazione di libertà e relax necessaria quando si va in vacanza e si vuole staccare la spina. Secondo i dati riportati da Banca Mauritius, i turisti europei sono in calo nel 2013 del 3.5% circa; sono presenti tuttavia delle eccezioni, come la Germania e la Gran Bretagna che invece registrano dato positivi. Drastico crollo invece in Italia visto che nell’anno preso di riferimento la percentuale negativa arriva fino al 30%. Proprio a riguardo, le aziende della Regione hanno partecipato a delle fiere in Italia per aumentare la fidelizzazione della clientela e far conoscere ancora di più la zona, con offerte e promozioni. In linea generale, l’istituto ha riportato dati positivi con presenze in aumento dell’1% e anche un maggior aumento di ricavi, seppur minimo (+0.5%).

L’Ente del Turismo dell’Isola è tra le fonti più affidabili per coloro che vogliono prendere informazioni per un ipotetico viaggio. Vengono spiegate come cambiare valuta, le disposizioni sul passaporto, le lingue parlate, il clima e le attività praticate. Tra quest’ultime, sono presenti diversi hobby come lo snorkelling o la pesca d’altura. E’ possibile fare anche delle mini-crociere per godere del fantastico panorama e sono elencate le migliori spiagge dove rilassarsi e prendere il sole come ad esempio: Grand’Baie, Blue Bay, Trou d’Eau Douce, Cap Malhereux. Inoltre l’Ente informa i turisti su tutti i mezzi di trasporto da poter usare (aereo, taxi, autobus, noleggi) dando alcuni consigli per quanto riguarda la cucina locale e le tradizioni tipiche.
I tour operator indicano questa meta come la prima in classifica in vista delle vacanze di Natale 2014, con annesso Capodanno.

Dopo l’isola situata nell’Oceano Indiano, ecco Maldive, Thailandia e Madagascar. Segnali di ripresa per Sharm, che ha subito un drastico calo per via delle tensioni politiche e civili in Egitto mentre rimane sempre molto gettonato il Capodanno a New York anche se negli Stati Uniti sta emergendo sempre di più come località Miami.



Potrebbe interessarti

5 consigli per una vacanza last minute indimenticabile

L’estate si sta avvicinando e, con essa, anche il momento in cui saremo indotti a prenotare le nostre vacanze last minute. Ma quali sono i migliori consigli da tenere a mente per un viaggio indimenticabile? Ne abbiamo riassunti 5: vediamoli insieme!

Leggi tutto...

Il Clima in Oceania: quando viaggiare in Australia?

Le stagioni del clima Oceania sono invertite rispetto a quelle dell'emisfero Nord del pianeta.

Leggi tutto...

Volo Bari-Madrid: nuovo collegamento per l'aeroporto del capoluogo pugliese

Il gruppo IAG holding rafforza la propria presenza in Puglia: già attivo sull'aeroporto di Bari e su quello di Brindisi con British Airways e Vueling, ora vede aggiungersi il collegamento tra lo scalo del capoluogo e Madrid assicurato da Iberia Express.

Leggi tutto...

Clima Cuba: ecco come preparare le valigie!

ll clima di Cuba è di tipo subtropicale, più temperato rispetto ad altre isole caraibiche e presenta inverno secco ed estate umida. La stagione secca si sviluppa tra novembre e aprile, mentre la stagione umida va da maggio a ottobre.

Leggi tutto...

Capo Verde: Africa da vivere in un luogo incontaminato

Capo Verde è un arcipelago di dieci isole di origine vulcanica site tra i tre continenti su cui si affaccia l’Oceano Atlantico. L’arcipelago fa parte del continente africano ed è considerato uno dei luoghi ancora incontaminati sulla terra; si trova a circa 500 km dalle coste del Senegal, di fronte alla parte più occidentale dell’Africa.

Leggi tutto...

I più condivisi

Località sciistiche italiane: le mete più importanti al mondo!

In Italia, ogni appassionato di sport invernale sa quale siano le località sciistiche migliori da battere per seguire la traiettoria della neve che più lo soddisfi. Passiamo in rassegna le località del nostro paese e quelle più interessanti nel mondo

Leggi tutto...

Clima a Zanzibar: il periodo giusto per viaggiare!

Il clima Zanzibar è di tipo tropicale e quindi soggetto a cambiamenti anche repentini; in una giornata di sole è facile che si verifichi un abbondante acquazzone che però può durare solo 5 minuti.

Leggi tutto...

Clima in Marocco: scopri le temperature del paese!

Il clima in Marocco è vario a seconda della regione, in linea generale il clima Marocco può essere definito clima continentale con precipitazioni non troppo intense nell’entroterra e di tipo mediterraneo lungo le coste.

Leggi tutto...

Il Clima alle Seychelles: il periodo migliore per visitarle?

Il clima alle Seychelles e’ facilmente descrivibile, si tratta di un clima sempre caldo e costante durante tutto l’anno. Per essere più precisi si può definire il clima Seychelles come un clima tropicale ed umido.

Leggi tutto...

Clima in Thailandia: il periodo migliore per un viaggio

Il clima Thailandia è tropicale monsonico. Tuttavia a causa della sua conformazione geografica, la Thailandia, abbracciando ben 16° di latitudine, ha il clima più vario di tutto il Sud-Est asiatico. Il clima Thailandia è influenzato dai venti monsoni che originano tre stagioni meteorologiche a nord, ad est ed al centro, e due sole stagioni nell’area meridionale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Isole dei Caraibi, un viaggio nel Paradiso

Quanti di noi hanno sognato una vacanza rilassante in una delle affascinanti e bellissime isole dei Caraibi? Su un campione ipotetico di cento persone, molto probabilmente la quasi totalità sogna di passare una vacanza in una di queste isole, dove riposare corpo e mente, lontano anni luce dalla realtà quotidiana.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Località sciistiche italiane: le mete più importanti al mondo!

In Italia, ogni appassionato di sport invernale sa quale siano le località sciistiche migliori da battere per seguire la traiettoria della neve che più lo soddisfi. Passiamo in rassegna le località del nostro paese e quelle più interessanti nel mondo

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Clima alle Maldive: temperature e meteo nelle isole

Il clima alle Maldive è di carattere tropicale e condizionato dalla presenza dei monsoni. I venti monsonici caratterizzano due stagioni: l’inverno asciutto e l’estate umida.

Leggi tutto...
Go to Top