Da diversi anni sono considerate una delle mete turistiche migliori da visitare per vacanzieri italiani ed europei in generale, le Isole Mauritius rappresentano un vero e proprio paradiso terrestre per coloro che vogliono rilassarsi in un ambiente naturale bellissimo e selvaggio, tuttavia senza rinunciare a diversi comfort. Questa località insulare si trova ad alcune centinaia di chilometri ad Est di Madagascar, nella zona sud-orientale del continente africano, in pieno oceano Indiano.

Ad attirare tantissimi turisti, non è soltanto un ambiente naturale suggestivo fatto di spiagge dalla sabbia dorata ed acque cristalline, ma anche la cultura, monumenti e la gastronomia assai particolare. A proposito di quest'ultima, essa rappresenta un miscuglio tra diverse tradizioni: quella creola (notevolmente speziata), quella raffinata francese (dovuta alla dominazione transalpina per circa un secolo) e infine quella cinese. Essendo quindi stato un Paese che ha visto passare numerosi dominatori, sia la sua cucina che la cultura ne sono rimaste influenzate.

Prima di partire e trascorrere qualche settimana di vacanza in questa splendida località è molto importante conoscerne le condizioni climatiche ed il periodo migliore per il soggiorno. Ricordiamo, infatti, che il Paese si trova lungo la traettoria di passaggio dei cicloni, anche se raramente ne vengono colpiti, come accenneremo in seguito. Comunque, essi rappresentano un elemento meteorologico, sia pur estremo, di cui bisogna sempre tener conto. Quali sono tuttavia le condizioni ambientali che si trovano?

Il clima alle Mauritius è di tipo tropicale, anche se si presentano delle differenze a seconda della regione. Il clima Mauritius include due grandi aree climatiche: Area Ovest-Nord e area Est-Sud. In generale, sugli altopiani si registrano circa 4° - 5° in meno rispetto alla temperatura della costa.

Inoltre, si diversifica sulle due coste: la costa est presenta un clima e una temperatura secca nei primi mesi dell’anno, mentre tali condizioni climatiche non interessano la costa occidentale influenzata in quel periodo da frequenti precipitazioni.

Estate tutto l'anno!

Il clima Mauritius è caldo tutto l’anno. I mesi più caldi sono quelli compresi tra novembre e aprile caratterizzati da temperature che oscillano tra i 20° - 26° all’interno delle isole e tra i 25° e i 35° lungo le coste. I mesi più freddi alle Mauritius sono i mesi compresi tra Maggio e Ottobre con temperature comprese tra i 13°C e i 23°C nelle alture interne e tra i 18°C e i 25°C sulla costa. Questo periodo più freddo presenta però un tasso d’umidità più basso poiché non vi sono piogge frequenti; la temperatura dell’acqua però non è molto alta.

Il clima è condizionato anche dal periodo delle piogge che caratterizza i mesi di gennaio, febbraio e marzo; l’isola è colpita da cicloni in media una volta ogni 10 – 15 anni.

Quando visitare l'isola?

Questa zona rimane sempre tra le più economiche tra le mete turistiche, con i soggiorni che possono subire una sensibile riduzione se si decide di prolungare la vacanza. Ovviamente tutto ciò sarà influenzato dalla scelta dell’albergo, se quello economico o se quello lussuoso. Nella Regione sono presenti diversi centri dove cambiare la propria valuta e le carte di credito sono accettate dovunque.

I periodi migliori per visitare questa splendida isola sono la seconda parte di Maggio e nel mese di Ottobre. Nel periodo che va da Giugno ad Agosto, il clima è un pò fresco e maggiormente nuvoloso, ma adatto ad eventuali escursioni e visite in diverse aree del Paese. Con Novembre tuttavia inizia la stagione dei cicloni, mentre i primi mesi dell'anno risultano, come abbiamo visto, decisamente piovosi e con un clima considerevolmente afoso. Di conseguenza, non molto consigliabili per effettuare un soggiorno.

In una vacanza effettuata durante l'inverno locale (Giugno-Agosto), si potrebbero portare felpe e vestiti leggeri ed un impermeabile eventualmente, mentre in estate (Dicembre-Febbraio) è suggerito un vestiario leggerissimo, ma abbinato ad un ombrello.

Il mercato dei turisti

Da sempre quest’isola viene scelta per il fascino del luogo, per il mare così cristallino e per quella sensazione di libertà e relax necessaria quando si va in vacanza e si vuole staccare la spina. Secondo i dati riportati da Banca Mauritius, i turisti europei sono in calo nel 2013 del 3.5% circa; sono presenti tuttavia delle eccezioni, come la Germania e la Gran Bretagna che invece registrano dato positivi. Drastico crollo invece in Italia visto che nell’anno preso di riferimento la percentuale negativa arriva fino al 30%. Proprio a riguardo, le aziende della Regione hanno partecipato a delle fiere in Italia per aumentare la fidelizzazione della clientela e far conoscere ancora di più la zona, con offerte e promozioni. In linea generale, l’istituto ha riportato dati positivi con presenze in aumento dell’1% e anche un maggior aumento di ricavi, seppur minimo (+0.5%).

L’Ente del Turismo dell’Isola è tra le fonti più affidabili per coloro che vogliono prendere informazioni per un ipotetico viaggio. Vengono spiegate come cambiare valuta, le disposizioni sul passaporto, le lingue parlate, il clima e le attività praticate. Tra quest’ultime, sono presenti diversi hobby come lo snorkelling o la pesca d’altura. E’ possibile fare anche delle mini-crociere per godere del fantastico panorama e sono elencate le migliori spiagge dove rilassarsi e prendere il sole come ad esempio: Grand’Baie, Blue Bay, Trou d’Eau Douce, Cap Malhereux. Inoltre l’Ente informa i turisti su tutti i mezzi di trasporto da poter usare (aereo, taxi, autobus, noleggi) dando alcuni consigli per quanto riguarda la cucina locale e le tradizioni tipiche.
I tour operator indicano questa meta come la prima in classifica in vista delle vacanze di Natale 2014, con annesso Capodanno.

Dopo l’isola situata nell’Oceano Indiano, ecco Maldive, Thailandia e Madagascar. Segnali di ripresa per Sharm, che ha subito un drastico calo per via delle tensioni politiche e civili in Egitto mentre rimane sempre molto gettonato il Capodanno a New York anche se negli Stati Uniti sta emergendo sempre di più come località Miami.

Potrebbe interessarti

Come organizzare una crociera sui Fiordi Norvegesi

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Una delle mete più affascinanti per una crociera d ricordare è la Norvegia, una nazione caratterizzata da un paesaggio di grande impatto e spesso del tutto incontaminato. Per queste ragioni parliamo di un luogo molto ricercato per trascorrere le vacanze su una nave, per questo una crociera sui fiordi norvegesi è un’esperienza indimenticabile, che ti fa vivere appieno queste straordinarie bellezze della natura che possono essere gustate a pieno solo per mare.

Località e luoghi da visitare in Norvegia


Per organizzare una crociera sui fiordi norvegesi c’è innanzitutto da capire il giusto itinerario, scegliendo tra le molte promozioni offerte dalle compagnie marittime, quella più vicina alle proprie esigenze.

Inoltre bisogna tenere in considerazione la durata della vacanza, in quanto si tratta di un territorio estremamente ampio in cui le crociere più lunghe, che arrivano molto a nord nelle prossimità del Circolo Polare Artico, possono durare anche due settimane.
Tra i luoghi più belli da visitare ci sono assolutamente i fiordi norvegesi di Geiranger, nota per ospitare la via dei Troll, una valle magica con un paesaggio surreale ed emozionante.

Non può assolutamente mancare una gita ai fiordi di Oslo, la capitale, che con le sue moltissime isole è un luogo perfetto per passare qualche giorno contemplando la calma di questi posti unici al mondo, o per scendere e fare una passeggiata in una delle varie cittadine in uno stile tutto scandinavo.

Per i più coraggiosi segnaliamo anche Pulpit Rock (il suo nome originario sarebbe Preikestolen), una roccia che cade a picco sul fiordo di Lyse che con i suoi 600 metri di altezza consente di godere di un panorama incredibile.
Non essendoci nessun tipo di protezione è un itinerario particolarmente suggestivo ma, assolutamente non adatto per chi soffre di vertigini.

Quando partire?
Il periodo preferito per una crociera alla conquista dei fiordi norvegesi è sicuramente periodo estivo, quando il ghiaccio e le temperature polari si defilano lasciando il posto all’incredibile spettacolo tratteggiato dal risveglio della natura nordica. Partire da maggio a settembre assicura un clima mite e giornate calde e notti fresche, ideali per dormire serenamente.
Ovviamente non bisogna confondere il periodo estivo della Norvegia con quello italiano, quindi è raccomandabile preparare un abbigliamento adatto, con vestiti adeguati sia a calde e soleggiate giornate di bel tempo, che a quelle più fredde e soprattutto ventose.

L’ideale quindi è partire in estate ma prepararsi con abiti primaverili, che possano essere tolti con facilità in caso di sbalzi termici, oltre a una reflex di buona qualità immancabile per immortalare i paesaggi di rara bellezza che solo questo spicchio di paradiso sa regalare ai fortunati visitatori!

Carta Verde Trenitalia: cosa offre ai giovani viaggiatori?

Trenitalia ha pensato ad una particolare promozione per tutti i giovani viaggiatori: la Carta Verde Railplus.
Grazie alla carta verde, tutti i giovani di età compresa fra i 12 ed i 26 anni possono viaggiare sui treni italiani e su alcuni tratti delle linee internazionali a prezzi scontati.

Leggi tutto...

In vacanza con la babysitter

E’ già tempo di pianificare le vacanze estive o, probabilmente, le avete già programmate. Avete mai pensato di portare la babysitter in vacanza con voi? Potrebbe essere un valido aiuto! E’ come una ragazza alla pari che, però, in questo caso vive con la famiglia solo per la durata della vacanza. Ecco i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta:

Leggi tutto...

Assicurazione medica per il tuo viaggio: ecco come fare

Ecco finalmente arrivato il momento di partire ed andare in vacanza! Prima di cimentarsi nella preparazione delle valigie è bene mettere in pratica tutti i consigli di viaggio proposti dalla vostra agenzia, primo fra tutti, la stipula di un’assicurazione medica per il vostro viaggio.

Leggi tutto...

Clima Cuba: ecco come preparare le valigie!

ll clima di Cuba è di tipo subtropicale, più temperato rispetto ad altre isole caraibiche e presenta inverno secco ed estate umida. La stagione secca si sviluppa tra novembre e aprile, mentre la stagione umida va da maggio a ottobre.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Fattori climatici: tutti gli elementi da considerare!

Il clima, cosi come la temperatura o le precipitazioni, può influenzare molto la vita, anche quotidiana, di un paese.

Leggi tutto...

Isola d'Elba: una vacanza da sogno

 

Con l’arrivo del caldo e della bella stagione si inizia già a pensare all’organizzazione delle tanto desiderate vacanze estive per poter cercare finalmente di staccare la spina e godersi sole, mare e relax!

Leggi tutto...

Clima italiano: ecco tutte le informazioni

Il clima viene definito come l'insieme delle condizioni atmosferiche (temperatura, umidità, pressione, venti...) medie che caratterizzano una determinata regione geografica come l'Italia, ottenute da rilevazioni omogenee dei dati per lunghi periodi di tempo, determinandone la flora e la fauna, influenzando anche le attività economiche, le abitudini e la cultura delle popolazioni che vi abitano.

Leggi tutto...

Clima Mediterraneo

Caratteristiche clima Mediterraneo: Il clima Mediterraneo è caratterizzato da temperature e condizioni atmosferiche temperate e miti. Le estati sono calde ed asciutte, gli inverni sono piovosi ma miti con temperature che ogni tanto scendono sotto lo zero, le primavere sono piovose con giornate calde e l’autunno è caratterizzato da un clima non rigido.

Leggi tutto...

Meteo Sud Africa: quando partire?

Il meteo in Sud Africa è vario perchè condizionato da tre fattori: dalla vasta estensione territoriale, dall’altitudine e dalla vicinanza con il mare. Infatti, questo esteso territorio è costituito da montagne, praterie, steppe, boscaglie, deserti di sabbia rossa e pianure costiere.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Gatteo Mare: il massimo del relax per la tua estate al mare

La destinazione per le proprie vacanze non è mai facile da scegliere così su due piedi: c’è chi è tipo da escursione, chi da montagna e chi invece è spiccatamente tipo da mare. Se vi sentite di rientrare in quest’ultima categoria, sappiate che Gatteo Mare ha qualcosa da offrirvi: gusto e freschezza, leggerezza del mare unita al relax, al sole ed al cibo tipicamente locale, infatti, sono gli elementi che rendono questa località vincente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Clima alle Maldive: temperature e meteo nelle isole

Il clima alle Maldive è di carattere tropicale e condizionato dalla presenza dei monsoni. I venti monsonici caratterizzano due stagioni: l’inverno asciutto e l’estate umida.

Leggi tutto...
Go to Top