Da diversi anni sono considerate una delle mete turistiche migliori da visitare per vacanzieri italiani ed europei in generale, le Isole Mauritius rappresentano un vero e proprio paradiso terrestre per coloro che vogliono rilassarsi in un ambiente naturale bellissimo e selvaggio, tuttavia senza rinunciare a diversi comfort. Questa località insulare si trova ad alcune centinaia di chilometri ad Est di Madagascar, nella zona sud-orientale del continente africano, in pieno oceano Indiano.

Ad attirare tantissimi turisti, non è soltanto un ambiente naturale suggestivo fatto di spiagge dalla sabbia dorata ed acque cristalline, ma anche la cultura, monumenti e la gastronomia assai particolare. A proposito di quest'ultima, essa rappresenta un miscuglio tra diverse tradizioni: quella creola (notevolmente speziata), quella raffinata francese (dovuta alla dominazione transalpina per circa un secolo) e infine quella cinese. Essendo quindi stato un Paese che ha visto passare numerosi dominatori, sia la sua cucina che la cultura ne sono rimaste influenzate.

Prima di partire e trascorrere qualche settimana di vacanza in questa splendida località è molto importante conoscerne le condizioni climatiche ed il periodo migliore per il soggiorno. Ricordiamo, infatti, che il Paese si trova lungo la traettoria di passaggio dei cicloni, anche se raramente ne vengono colpiti, come accenneremo in seguito. Comunque, essi rappresentano un elemento meteorologico, sia pur estremo, di cui bisogna sempre tener conto. Quali sono tuttavia le condizioni ambientali che si trovano?

Il clima alle Mauritius è di tipo tropicale, anche se si presentano delle differenze a seconda della regione. Il clima Mauritius include due grandi aree climatiche: Area Ovest-Nord e area Est-Sud. In generale, sugli altopiani si registrano circa 4° - 5° in meno rispetto alla temperatura della costa.

Inoltre, si diversifica sulle due coste: la costa est presenta un clima e una temperatura secca nei primi mesi dell’anno, mentre tali condizioni climatiche non interessano la costa occidentale influenzata in quel periodo da frequenti precipitazioni.

Estate tutto l'anno!

Il clima Mauritius è caldo tutto l’anno. I mesi più caldi sono quelli compresi tra novembre e aprile caratterizzati da temperature che oscillano tra i 20° - 26° all’interno delle isole e tra i 25° e i 35° lungo le coste. I mesi più freddi alle Mauritius sono i mesi compresi tra Maggio e Ottobre con temperature comprese tra i 13°C e i 23°C nelle alture interne e tra i 18°C e i 25°C sulla costa. Questo periodo più freddo presenta però un tasso d’umidità più basso poiché non vi sono piogge frequenti; la temperatura dell’acqua però non è molto alta.

Il clima è condizionato anche dal periodo delle piogge che caratterizza i mesi di gennaio, febbraio e marzo; l’isola è colpita da cicloni in media una volta ogni 10 – 15 anni.

Quando visitare l'isola?

Questa zona rimane sempre tra le più economiche tra le mete turistiche, con i soggiorni che possono subire una sensibile riduzione se si decide di prolungare la vacanza. Ovviamente tutto ciò sarà influenzato dalla scelta dell’albergo, se quello economico o se quello lussuoso. Nella Regione sono presenti diversi centri dove cambiare la propria valuta e le carte di credito sono accettate dovunque.

I periodi migliori per visitare questa splendida isola sono la seconda parte di Maggio e nel mese di Ottobre. Nel periodo che va da Giugno ad Agosto, il clima è un pò fresco e maggiormente nuvoloso, ma adatto ad eventuali escursioni e visite in diverse aree del Paese. Con Novembre tuttavia inizia la stagione dei cicloni, mentre i primi mesi dell'anno risultano, come abbiamo visto, decisamente piovosi e con un clima considerevolmente afoso. Di conseguenza, non molto consigliabili per effettuare un soggiorno.

In una vacanza effettuata durante l'inverno locale (Giugno-Agosto), si potrebbero portare felpe e vestiti leggeri ed un impermeabile eventualmente, mentre in estate (Dicembre-Febbraio) è suggerito un vestiario leggerissimo, ma abbinato ad un ombrello.

Il mercato dei turisti

Da sempre quest’isola viene scelta per il fascino del luogo, per il mare così cristallino e per quella sensazione di libertà e relax necessaria quando si va in vacanza e si vuole staccare la spina. Secondo i dati riportati da Banca Mauritius, i turisti europei sono in calo nel 2013 del 3.5% circa; sono presenti tuttavia delle eccezioni, come la Germania e la Gran Bretagna che invece registrano dato positivi. Drastico crollo invece in Italia visto che nell’anno preso di riferimento la percentuale negativa arriva fino al 30%. Proprio a riguardo, le aziende della Regione hanno partecipato a delle fiere in Italia per aumentare la fidelizzazione della clientela e far conoscere ancora di più la zona, con offerte e promozioni. In linea generale, l’istituto ha riportato dati positivi con presenze in aumento dell’1% e anche un maggior aumento di ricavi, seppur minimo (+0.5%).

L’Ente del Turismo dell’Isola è tra le fonti più affidabili per coloro che vogliono prendere informazioni per un ipotetico viaggio. Vengono spiegate come cambiare valuta, le disposizioni sul passaporto, le lingue parlate, il clima e le attività praticate. Tra quest’ultime, sono presenti diversi hobby come lo snorkelling o la pesca d’altura. E’ possibile fare anche delle mini-crociere per godere del fantastico panorama e sono elencate le migliori spiagge dove rilassarsi e prendere il sole come ad esempio: Grand’Baie, Blue Bay, Trou d’Eau Douce, Cap Malhereux. Inoltre l’Ente informa i turisti su tutti i mezzi di trasporto da poter usare (aereo, taxi, autobus, noleggi) dando alcuni consigli per quanto riguarda la cucina locale e le tradizioni tipiche.
I tour operator indicano questa meta come la prima in classifica in vista delle vacanze di Natale 2014, con annesso Capodanno.

Dopo l’isola situata nell’Oceano Indiano, ecco Maldive, Thailandia e Madagascar. Segnali di ripresa per Sharm, che ha subito un drastico calo per via delle tensioni politiche e civili in Egitto mentre rimane sempre molto gettonato il Capodanno a New York anche se negli Stati Uniti sta emergendo sempre di più come località Miami.



Potrebbe interessarti

Costo del biglietto a Gardaland: attrazioni, giochi e show per grandi e piccini!

Il parco Gardaland si trova a Castelnuovo del Garda, in provincia di Verona, e offre tante attrazioni in grado di soddisfare i gusti di grandi e piccini.

Leggi tutto...

Vaccinazioni per Zanzibar: cosa prendere prima del viaggio

Prima di recarsi a Zanzibar, così come in altri paesi tropicali e dell'Africa in genere, è bene conoscere quella che è la situazione sanitaria, e se è il caso di effettuare particolari vaccinazioni prima della partenza.

Leggi tutto...

I prezzi dell'Italia in Miniatura di Rimini

Nei pressi di Rimini esiste da tantissimi anni uno dei parchi di divertimento tematici più famosi d'Italia, utile anche a chi vuole imparare tante cose sul nostro paese: l'Italia in Miniatura.

Leggi tutto...

Il Clima alle Seychelles: il periodo migliore per visitarle?

Il clima alle Seychelles e’ facilmente descrivibile, si tratta di un clima sempre caldo e costante durante tutto l’anno. Per essere più precisi si può definire il clima Seychelles come un clima tropicale ed umido.

Leggi tutto...

Tour fra i castelli della Loira: segui i nostri consigli!

Litorali mozzafiato, patrimonio culturale di indubbio valore, città animate da un romanticismo di fondo, e tanta tanta natura. La Francia è questo e molto altro: una meta prediletta dai turisti provenienti da tutta Europa! Una delle sue località più visitate e meta di interessanti tour è la Valle della Loira, che tra la cittadina di Blois, il complesso di Chenonceau e gli altri castelli tipici, dà modo di poter trascorrere una vacanza davvero magica!

Leggi tutto...

I più condivisi

Clima Venezuela: temperature e meteo della regione

Il clima del Venezuela cambia a seconda della regione. In linea generale, il clima Venezuela è di tipo Tropicale caratterizzato da due stagioni: la stagione secca e quella delle piogge.

Leggi tutto...

I Monsoni: tutte le informazioni sulle regioni monsoniche

Spesso se ne sente parlare nei documentari naturalistici televisivi oppure, purtroppo, in occasione di eventi drammatici, quali cicloni o tifoni che colpiscono alcune aree geografiche dell'Asia, tuttavia i Monsoni rappresentano un evento climatico consueto, a cui diverse popolazioni ormai sono abituate. Il loro nome deriva dalla lingua araba ed in particolare dal termine "Mawsim" (traducibile in Italiano con "stagione"), per indicare proprio la caratteristica stagionale di questo fenomeno climatico assai particolare. Cerchiamo di capire meglio in cosa consistono.

Leggi tutto...

Clima USA: 9 aree climatiche negli Stati Uniti d'America

L'America, così come tutte le grandi nazioni, presenta un'interessante varietà di situazioni climatiche. Il clima degli USA viene generalmente diviso in nove zone, di cui presentiamo una breve descrizione.

Leggi tutto...

Il meteo di Kiwengwa a Zanzibar: la spiaggia per antonomasia

L'isola di Zanzibar è una delle mete turistiche più ricercate negli ultimi anni, a causa della vicinanza con gli stati africani più suggestivi come Kenya e Tanzania, sia per le magnifiche spiagge.

Leggi tutto...

Clima Turchia: le caratteristiche

La Turchia è uno stato formato dalla parte estrema orientale della Tracia e dalla penisola dell’Anatolia, è bagnata a nord dal Mar Nero, a sud dal Mar Mediterraneo, a ovest dal Mar Egeo e a nord ovest dal Mar di Marmara.

Leggi tutto...

Leggi anche...

In vacanza tra le isole greche: ecco alcuni consigli

La vacanza estiva in Grecia è una tra le preferite da tanti viaggiatori italiani. Del resto come non appassionarsi alle tante piccole isole del mar Egeo o alle numerose città ricche di storia e di tradizioni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Vie ferrate delle Dolomiti di Brenta: ecco qualche consiglio utile

Si trova in provincia di Trento l’unico gruppo dolomitico che sorge ad ovest del fiume Adige. Si tratta delle Dolomiti di Brenta, una sottosezione delle Alpi Retiche meridionali, che si sviluppa per circa 40 km da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest all’interno del parco naturale Adamello-Brenta.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Meteo Sud Africa: quando partire?

Il meteo in Sud Africa è vario perchè condizionato da tre fattori: dalla vasta estensione territoriale, dall’altitudine e dalla vicinanza con il mare. Infatti, questo esteso territorio è costituito da montagne, praterie, steppe, boscaglie, deserti di sabbia rossa e pianure costiere.

Leggi tutto...
Go to Top