Erroneamente a quanto si pensa, sono moltissime le persone che preferiscono fare le vacanze in crociera invece della classica vacanza. I motivi sono tra i più disparati. Sicuramente decidere di vivere questa esperienza sarà l’occasione giusta per staccare la spina per qualche giorno e godersi il meritato riposo.

E poi tantissimi i benefici che si possono trarre dalle vacanze in crociera: con la crociera è possibile visitare più città a differenza della vacanza tradizionale. Infatti grazie alle vacanze in crociera nel Mediterraneo si potranno visitare numerosi luoghi come la Spagna le isole Baleari, la Francia e la Corsica, la Tunisia paesi dai panorami suggestivi e ricchi di storia, insomma per chi vuole trascorrere qualche giorno lontano dalla frenesia e dai ritmi incalzanti della città, questa è un’ottima soluzione da prendere in considerazione.

Ma è doveroso fare una piccola premessa: non è vero che le vacanze in crociera sono per le persone ricche come molti sostengono, ma al giorno d’oggi moltissime compagnie della navigazione propongono offerte veramente allettanti che qualsiasi persona potrebbe prendere in considerazione, nessuno escluso! Oramai la crociera è una scelta che si adatta proprio alle esigenze di tutti.

Le vacanze in crociera potranno rivelarsi un’esperienza indimenticabile non soltanto per i più giovani ma anche per le coppie sposate, i fidanzati e le famiglie con bambini. All’interno della nave c’è di tutto e di più, ci si dimenticherà di cosa vuol dire la noia. Non temere la folla in quanto non bisogna pensare che una crociera sia sovraffollata gli spazi sono giusti e ci sono per tutti, per cui non si ha modo di sentirsi soffocati.

Qual è il periodo giusto per solcare il mare in nave con un viaggio? Isola, arcipelago o spiaggia, non si sbaglia!

vacanze in crociera

Innanzitutto, se vuoi vivere dunque, l'esperienza delle vacanze in crociera ti conviene prenotare con un po’ di anticipo in modo tale da non rimanere deluso. I prezzi da una compagnia all’altra potrebbero variare, ma è bene prima di prenotare la propria vacanza avere maggiori delucidazioni in merito. Sicuramente i mesi primaverili ed estivi sono quelli più indicati. Infatti per una crociera questi sono i mesi più adatti.

E’ bene tenere presente che il periodo che va da aprile a settembre le piogge sono veramente poche, per cui non si correrà alcun rischio per quanto riguarda la possibilità di visitare le varie città in cui fa tappa la crociera Mediterraneo. Tuttavia, anche se si opta per i periodi che vanno da aprile a giugno, si ha la possibilità di trovare poca gente e godere comunque di un clima abbastanza favorevole.

I falsi miti delle vacanze in crociera: qual è il costo?

Per poter decidere liberamente tra una vacanza classica e le vacanze in crociera occorre però sfatare alcuni falsi miti – per non chiamarli esplicitamente pregiudizi – che in genere accompagnano il discorso se accenniamo a una vacanza in nave. Il primo falso mito da sfatare è il prezzo alto delle vacanze in crociera. Non è detto che una vacanza del genere debba necessariamente costare moltissimo, anzi, prenotando con un po’ di anticipo e magari approfittando di formule promozionali, si può facilmente intercettare qualche buona offerta anche per la crociera. A patto, ovviamente, di non avere pretese altissime come una suite vista mare. Molto dipende anche dal giro turistico che la crociera propone: un itinerario tra i Balcani, ad esempio, costerà senza dubbio di più di uno nel Mediterraneo, così come una crociera ai Caraibi avrà un prezzo sicuramente più elevato di una in Europa. Un altro falso mito è il mar di mare.

Non è detto, infatti, che chi ha problemi con i mezzi di spostamento abbia per forza problemi anche sulla nave. A meno di non soffrire di un mal di mare davvero acuto, difficilmente riusciremo a percepire il dondolio del tragitto, trattandosi di una nave di enormi dimensioni. Un altro pregiudizio è l’età media in crociera. Dimentichiamo le vacanze in crociera adatte solo ai pensionati perché oggi la crociera attrae un target familiare, giovanile, di coppia ma anche di persone sole e perfino aziendale. Ce n’è, insomma, davvero per tutti i gusti e le esigenze e tenendo conto del numero elevato di ospiti che una nave da crociera può avere, capiamo bene come ci sia sul serio la possibilità di incontrare praticamente tante persone anche molto diverse tra loro. Infine, ultimo mito da sfatare: non abbiamo il controllo delle spese extra. Saliamo pensando di spendere una e scendiamo avendo speso il doppio. È davvero difficile che oggi possa accadere una cosa del genere. È chiaro che anche in crociera ci sono attività extra da poter fare, come gite a terra o eventi o cene particolari o lezioni a pagamento e così via. Ma ogni cosa, come accade normalmente in hotel, viene accuratamente segnalata ed è molto difficile far confusione tra i servizi inclusi nel prezzo di partenza e quelli extra.