I viaggiatori dei treni Trenitalia hanno diritto ad ottenere un rimborso se il treno a lunga percorrenza arriva in ritardo o se l’impianto di climatizzazione non funziona. Vediamo meglio quali sono le condizioni per aver diritto al rimborso del biglietto treno. In caso di ritardo del treno a lunga percorrenza, il ritardo deve essere superiore ai:

  • 25 minuti per i treni TBiz, Eurostar Italia AV, Eurostar Italia;
  • 30 minuti per i treni Intercity, Intercity Plus, Eurocity per il percorso nazionale (esclusi treni Cisalpino), Eurostar City Italia;
  • 60 minuti per i treni Intercity notte o Espresso.

Se il sistema di climatizzazione non funziona, il viaggiatore ha diritto ad essere rimborsato sui seguenti treni: Eurostar Italia AV, Eurostar Italia, Eurostar City Italia, TBiz,Intercity o Intercity plus. L’impianto di condizionamento deve essere totalmente non funzionante e non è possibile prendere posto in un’altra carrozza della stessa classe o di classe superiore. Per ottenerlo, è necessario che il personale del treno annoti sul biglietto del viaggiatore il malfunzionamento del sistema di climatizzazione. La richiesta va presentata entro i 30 giorni successivi all’episodio direttamente in biglietteria o spedito per posta.

In caso di treni internazionali

Il rimborso de biglietto per il treno internazionale, è un diritto del viaggiatore che sceglie la sistemazione su un dei seguenti treni: Intercity, Eurocity, Euronight, Espresso e Cisalpino in servizio internazionale.

Il rimborso del biglietto del treno internazionale è riconosciuto nel caso di ritardo del treno di seguito riportato:

  • arrivo a destinazione del treno Intercity, Eurocity e Cisalpino in servizio internazionale con almeno 60 minuti di ritardo;
  • arrivo a destinazione con 120 minuti di ritardo per i treni Euronight ed Espresso Notte in servizio internazionale.

Come si ottiene il rimborso

Il rimborso del biglietto si effettua attraverso un Bonus Internazionale che permette al viaggiatore di acquistare un altro biglietto del treno che può essere speso entro i dodici mesi successivi alla data di rilascio.

Il Bonus ha un importo pari al 20 % del prezzo del biglietto del treno relativo al singolo tragitto inclusa la prenotazione, il supplemento Vagon Lits o cuccetta. Il recupero del credito si può richiedere se il biglietto ha un importo pari o superiore ai € 50,00 a persona (€ 19,00 sul treno Cisalpino).
Se il biglietto di viaggio da rimborsare è di andata e ritorno, il bonus è calcolato sulla metà del prezzo del biglietto.

Per ottenere il rimborso del treno internazionale, è necessario presentare il biglietto e la prenotazione del posto a sedere, del Vagon Lits o della cuccetta allegato all’attestato che conferma il ritardo entro 2 mesi successivi al viaggio. La richiesta di rimborso può essere presentata in una delle Imprese Ferroviarie che hanno effettuato il trasporto o all’Impresa Ferroviaria che ha emesso il titolo di trasporto internazionale.

La nota di credito verrà spedita al domicilio del richiedente, nei 90 giorni successivi al ricevimento della richiesta, ma non vale per i titoli di viaggio acquistati con offerte Pass, per i treni speciali o per i treni che trasportano anche auto al seguito.

Treni nazionali: rimborso per rinuncia del viaggiatore o a causa di Trenitalia

Per i viaggiatori c’è anche la possibilità di richiedere un rimborso del biglietto, se decidono di rinunciare all’intero viaggio. Vediamo quali sono i casi in cui è consentito, a seconda di alcuni termini stabiliti da Trenitalia ed in base alla tipologia di biglietto di cui si è in possesso. Per un biglietto standard e per l’offerta familia è prevista una trattenuta del 20% e il rimborso del restante 80% entro l’orario di partenza, per tutti gli altri biglietti invece non è riconosciuto alcun rimborso nè entro l’orario, nè successivamente. Per la richiesta è sufficiente compilare il form sul sito ufficiale o sull’app Trenitalia. É bene ricordare che per i treni nazionali il rimborso non è in alcun modo previsto se il biglietto:

  • È stato rovinato, rubato o perso
  • É stato emesso a titolo gratuito
  • Include nel costo pagato anche servizi particolari aggiuntivi, come il posto a sedere riservato

Si può richiedere un rimborso per un biglietto acquistato e non utilizzato (o utilizzato solo parzialmente), per una serie di motivazioni imputabili a Trenitalia e che sono:

  • ritardi che superano l’ora
  • autorità pubbliche che vietano la partenza
  • soppressione del treno prenotato
  • posto prenotato non disponibile (oppure posto dato in alternativa che risulta di classe inferiore)
  • ritardo di consegna del biglietto compreato tramite sito internet o servizio call center

In questi casi si può procedere facendo richiesta presso la biglietteria (di arrivo o quella in cui ci si trova nel momento in cui si è verificato l’impedimento a proseguire il viaggio), oppure per i titoli emessi online chiamando il call center o collegandosi al sito.

Come richiedere il rimborso nel caso di treni regionali

Se si intende rinunciare al viaggio prenotato su un treno regionale, è necessario procedere con la richiesta di rimborso entro e non oltre le ore 23:59 del giorno precedente a quello previsto per la partenza, tenendo conto che in ogni caso verrà decurtata la somma relativa al 20% del costo sostenuto. Il rimborso per parziale utilizzo del biglietto invece è previsto se il viaggiatore è impossibilitato a continuare la tratta o se non vuole proseguire con altri mezzi indicati da Trenitalia, in caso di soppressione del treno o mancata coincidenza.

Se la causa del mancato viaggio è imputabile a Trenitalia è previsto il rimborso totale del biglietto (anche se già timbrato) direttamente da parte della biglietteria se è la stessa a poter constatare le circostanze della richiesta, altrimenti alla Direzione Regionale in forma scritta.



Potrebbe interessarti

Tour fra i castelli della Loira: segui i nostri consigli!

Litorali mozzafiato, patrimonio culturale di indubbio valore, città animate da un romanticismo di fondo, e tanta tanta natura. La Francia è questo e molto altro: una meta prediletta dai turisti provenienti da tutta Europa! Una delle sue località più visitate e meta di interessanti tour è la Valle della Loira, che tra la cittadina di Blois, il complesso di Chenonceau e gli altri castelli tipici, dà modo di poter trascorrere una vacanza davvero magica!

Leggi tutto...

Clima Cuba: ecco come preparare le valigie!

ll clima di Cuba è di tipo subtropicale, più temperato rispetto ad altre isole caraibiche e presenta inverno secco ed estate umida. La stagione secca si sviluppa tra novembre e aprile, mentre la stagione umida va da maggio a ottobre.

Leggi tutto...

Il Clima a Los Angeles: scopri il meteo della città degli angeli!

Il clima della California è generalmente di tipo tropicale, anche considerata la vastità del territorio varia da zona a zona. Si tratta infatti del terzo stato degli USA per grandezza; il paese si estende da nord a sud e si affaccia sull’Oceano Pacifico.

Leggi tutto...

Clima e temperature del Canada: per un viaggio senza sorprese!

Il Canada ha un’estensione di circa 10 milioni di Kmq, è la seconda nazione del mondo per estensione dopo la Russia. Questo suo aspetto influenza notevolmente il clima e la temperatura del paese.

Leggi tutto...

Parco Safari: a Murazzano 70 ettari di natura incontaminata e specie animali

Il Parco Safari di Murazzano è un’area di circa 70 ettari, nata nel 1976, che ospita tantissimi animali in un habitat naturale e incontaminato. Nel Parco Safari vivono circa 350 animali corrispondenti a più di 40 specie diverse. Il Parco ospita anche delle specie minacciate e a rischio di estinzione come le tigri siberiane.

Leggi tutto...

I più condivisi

Clima del Brasile: cosa mettere in valigia?

Il Brasile occupa un territorio molto vasto, pari a 20 volte la grandezza del territorio italiano. Per tale ragione non è possibile parlare di un clima unico per tutto il paese.

Leggi tutto...

Clima Atlantico: scopriamo le temperature di questa zona!

Il clima atlantico è caratterizzato inverni miti, estate fresche e precipitazioni frequenti in tutto l’arco dell’anno.

Leggi tutto...

Clima del Messico: quando andare in questo paese?

Tra i Paesi Nordamericani, il Messico presenta una ricchezza culturale e storica di assoluto rilievo, basti pensare ad esempio alle civiltà precolombiane Maya ed Azteca ed ai resti delle loro affascinanti città (come Chichén Itzà e Teotihuacan).

Leggi tutto...

Last Minute Santo Domingo: tutte le offerte!

Desideri una vacanza a Santo Domingo? Hai la possibilità di viaggiare senza restrizioni di periodi e o di date? Allora scegli un last minute: troverete tutto ciò che avete sempre desiderato da una vacanza ma con un prezzo ridotto ai minimi termini, per risparmiare senza problemi.

Leggi tutto...

Meteo Sud Africa: quando partire?

Il meteo in Sud Africa è vario perchè condizionato da tre fattori: dalla vasta estensione territoriale, dall’altitudine e dalla vicinanza con il mare. Infatti, questo esteso territorio è costituito da montagne, praterie, steppe, boscaglie, deserti di sabbia rossa e pianure costiere.

Leggi tutto...

Leggi anche...

L’estate a Rimini Miramare: sole mare e salute

Conosciuta in tutto il mondo ed apprezzata e frequentata da turisti provenienti da ogni angolo del pianeta, la Riviera Romagnola ed in particolare Rimini rappresentano la meta ideale per una vacanza fatta di tanto divertimento, relax, mare e benessere psicofisico. Ad accogliere i tanti visitatori, molteplici eventi, attrazioni e strutture recettive di prim’ordine in tutta la cittadina riminese. Da un hotel a Miramare Rimini 3 stelle fino agli alberghi di categoria superiore posti nei dintorni, si offre un soggiorno per ogni genere di esigenza.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Vie ferrate delle Dolomiti di Brenta: ecco qualche consiglio utile

Si trova in provincia di Trento l’unico gruppo dolomitico che sorge ad ovest del fiume Adige. Si tratta delle Dolomiti di Brenta, una sottosezione delle Alpi Retiche meridionali, che si sviluppa per circa 40 km da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest all’interno del parco naturale Adamello-Brenta.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Clima Indonesia: informazioni su meteo e temperature

L’Indonesia è uno Stato dell’Asia sud-orientale che si estende su migliaia di isole a cavallo dell’Equatore. Il clima in Indonesia è di tipo equatoriale, poiché questo Stato si trova proprio sull’equatore: la temperatura media annua è di 26° accompagnato da abbondanti precipitazioni. 

Leggi tutto...
Go to Top